La crociata di Avvenire

Il giornale dei vescovi (ma sovvenzionato con i soldi di tutti i cittadini della Repubblica Italiana) si scaglia contro chi osa introdurre un minimo di educazione civica e anti-bullismo nella scuola pubblica e LAICA italiana.

Riporto il commento di l’Avvenire, ricordando che vale sempre la solita regola d’oro: sostituire il termine “omosessuale” con “ebreo” per rendersi conto del tono odioso usato dai devoti cattolici.

Il Comune di Roma ha deciso di patrocinare un’iniziativa anti-bullismo «a 360 gradi» che – «per ora», viene sottolineato – si svilupperà in 6 scuole superiori romane e si articolerà in 60 incontri «obbligatori» per insegnanti, famiglie e studenti delle classi prescelte. Presentata così, la cosa meriterebbe solo applausi. Invece hanno subito preso a fioccare da più parti allarmi e riserve. E può sembrare strano, ma solo fino a quando non si colgono gli esatti e sconcertanti contorni dell’operazione. Basta, infatti, informarsi appena un po’ per scoprire che questa meritoria battaglia, col beneplacito dell’amministrazione capitolina, è stata appaltata al ‘Mario Mieli’, un’organizzazione che si definisce «circolo di cultura omosessuale». Gli «operatori» che verranno inviati nelle sei scuole di Roma sono stati, insomma, selezionati all’interno di una precisa e unica realtà militante, da anni polemicamente impegnata per l’affermazione della sua parziale visione «culturale» della sessualità umana. Perché? In base a quali criteri si è stabilito che la «non sopraffazione» e la «non discriminazione delle diversità» per diventare finalmente materie di studio e di formazione debbano finire per concidere, incredibilmente, con le posizioni sostenute in certi ambienti gay? La scuola non può e non deve diventare campo libero per imposizioni propagandistiche e scorribande pseudo-educative. Il bullismo del ‘politicamente corretto’ non fa meno danni di ogni altro bullismo. E l’autentico rispetto per ogni persona ci impone di denunciarlo con la stessa determinazione.

Il senso del ridicolo è stato ampiamente superato. Ci si chiede chi dovrebbe andare a parlare nelle scuole di bullusimo a sfondo omofobico: la mite Eugenia Roccella? il fine intellettuale Rino Fisichella? Rocco Buttiglione? La Binetti?

Dopo i fatti della Sapienza, i devoti cattolici rispondono con l’invito a non fare entrare nelle scuole laiche esponenti del circolo Mario Mieli, giusto per ribadire che lor signori sono quelli tolleranti e amanti del dialogo.

avvenire

2 Responses to “La crociata di Avvenire”


  1. 1 Il Gobb 10 febbraio 2008 alle 12:18

    Ti linko prima di subito O_______O

  2. 2 ness1 1 marzo 2008 alle 16:40

    Il fenomeno disinnescantemente denominato “bullismo” dalla nostra società, è in realtà la prova più evidentemente tragica e dfinitiva del fallimento, profondo ed irrecuperabile, delle cosiddette istituzioni scolastiche latrici della formalistica ed irrealistica formazione pubblica, ganrantita dallo Stato della Repubblica Italiana (??!) – nonché della parallela o, forse, anzi precedente catastrofe dell’altra sedicente cellula base della nostra civiltà (?): l’ormai dispersa e inesistente, per quante buone intenzioni di fatto decoposta, “famiglia”.
    CiaU


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




blog attenzionato

Categorie

Avviso ai commentatori

In alcuni Paesi esprimere il proprio pensiero può costituire reato. Prima di inserire dei commenti illeciti, valutare l'opportunità di seguire la precisa indicazione fornita dall'immagine sottostante:

carabiniere cenno di no

febbraio: 2008
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829  

Top Clicks

  • Nessuna

Blog Stats

  • 264,746 hits
web analytics

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: