Rai: condannata per puntata di AnnoZero sulla copertura dei preti pedofili

Notare la precisione del titolo di questo articolo.

Ben diverso sarebbe stato parlare di “puntata di AnnoZero sui preti pedofili”, come fa il quotidiano dei vescovi italiani. L’argomento dell’inchiesta della BBC era appunto la sistematica copertura e il trasferimento presso altra sede dei preti pedofili, non vi era alcuna analisi della pedofilia e della sua diffusione.

Evidentemente il giudice di pace di Roma non ha colto questa sottile differenza, così ora la Rai, ovvero gli abbonati Rai, dovranno pagare 400 Euro a un povero telespettatore cattolico che si è sentito offeso.

In altre parti del globo si bruciano ambasciate, si mettono a ferro e fuoco le città, dalle nostre parti almeno ci si limita a chiedere risarcimento per danni materiali (?) e morali (?)

La Rai è stata condanna­ta dall’ufficio del giudi­ce di pace di Roma a re­stituire 50 centesimi di ca­none e a un risarcimento di 400 euro a un cittadino che si è ritenuto offeso dalla puntata «Anno zero» del 31 maggio 2007, in cui Miche­le Santoro ha trasmesso e commentato il filmato della Bbc «Sex crime and the Va­tican » sui presunti casi di pedofilia nella Chiesa. A in­tentare la causa è stato Car­lo Andrea Bollino, docente di economia politica a Peru­gia e presidente del Gestore elettrico (Gse). Il punto è che l’argomento era incentrato esclusivamente sui sacerdo­ti. «Mi sento come il piccolo Davide contro Golia» è sta­to il suo commento dopo che la notizia è stata pubbli­cata ieri da ItaliaOggi. 

«Mi sono rivolto al giudice di pace da un umilissimo e modestissimo punto di vista – spiega il docente – . Tuttavia mi ritengo abbastanza infor­mato per aver giudicato di qualità insufficiente la tra­smissione. Ho letto sull’ar­gomento Freud, premi Pu­litzer e Massimo Introvigne, secondo cui sulla percen­tuale di omosessualità e pe­dofilia non esiste differenza statistica fra i diversi seg­menti di popolazione ma­schile ». Secondo Bollino si tratta dunque di un argomento delicato che tocca valori profondi che oggi vengono attaccati continuamente. Ecco perché si configura la ‘lesione di un diritto giuri­dico’. «Credo che sia il pri­mo tentativo di riconoscere che il singolo cittadino pos­sa mettere in discussione la qualità del servizio pubblico – continua Bollino – . In que­sto caso dal principio del ‘cave emptor’ (in guardia il compratore) si passa a quel­lo anglosassone del ‘cave vendor’ (in guardia il vendi­tore) ». Il giudice di pace ha accolto la tesi del docente dopo a­ver esaminato la trasmissio­ne e ha giudicato che colle­gava in maniera esclusiva la pedofilia al clero. «In questo modo è stato leso il principio costituzionalmente garanti­to del rispetto della libertà di culto – sottolinea l’avvo­cato Stefano Bertollini – , in­dividuando una violazione sia contrattuale, a danno di chi è abbonato al servizio pubblico e paga il canone, sia extracontrattuale».

Freud, premi Pulitzer e Massimo Introvigne… (cribbio!)

E’ ufficiale: la Repubblica Italiana non è semplicemente in declino, ma è assolutamente irrecuperabile. Smettiamola di prenderci in giro coltivando un ingenuo ottimismo.

R.I.P. 

12 Responses to “Rai: condannata per puntata di AnnoZero sulla copertura dei preti pedofili”


  1. 1 Maurizio Morabito 17 marzo 2008 alle 20:32

    Qui il commento da L’Avvenire

    http://paparatzinger-blograffaella.blogspot.com/2008/03/sul-santoro-dei-preti-pedofili-il.html

  2. 2 lanphuong 18 marzo 2008 alle 02:57

    Where we tonight shall camp?….The top blogs of the day. the newest report , see and reply me some comments. Thanks.

  3. 3 Sandro 18 marzo 2008 alle 11:06

    Libertà di culto per un credente e libertà di stupro per i membri della sua istituzione ecclesiastica.
    Bravo, giudice,

  4. 4 Moebius55 18 aprile 2008 alle 00:43

    Siamo un po’ in ritardo;
    Oggi su televideo è apparsa la notizia, in verità per pochi istanti, di un prete pedofilo condannato a più di 7 anni di reclusione ( Corte Appello Bolzano 17.04.2008 ) Notizia ignorata …ovviamente nei TG però papa natzinger è contro la pedofilia!!!
    Un eminentissimo (?) teologo tale Rigger condannato, sempre a Bolzano, ad un anno e 6 mesi, per possesso di materiale pedopornografico.. ed ha continuato ad insegnare … nei seminari!!!!.
    Il condannato è stato definito un “povero depresso”….giudicate voi!!!
    In seguito potremmo occuparci di quel prete bastardo che ha scritto nel suo diario di aver abusato di un bimbo di 8 dico otto mesi!!!! ….In brasile!!!
    Non ci resta che piangere… tanto non ci sarà mai giustizia!!
    Sempre del 17.04.2008 la notizia del ministro Sirchia condannato a tre anni che se la caverà grazie all’indulto!!
    Povera Italia!!
    Comunque che bravi giudici abbiamo, o no?

  5. 5 giugioni 5 marzo 2009 alle 19:20

    non c’è futuro per il nostro paese

  6. 6 peppe 31 gennaio 2010 alle 15:25

    io mi sento offeso ogni volta che liberamente gli stregoni vaticani dicono chei non credenti siamo una razza inferiore, dei disadattati, dei depressi, dei malati, addirittura che non siamo completamente umani!! ma chi ci risarcisce?? sempre pronti a leccare i sacri sandali d’oro, sia che siano le vittime sia che siano i carnefici. che schifo, questa è l’italia…

  7. 7 laura maggio 13 marzo 2010 alle 09:55

    Chi ci crede più nello stato Italiano ho La chiesa Cattolica? Non c’è futuro in nessuno delle due.

  8. 8 laura maggio 13 marzo 2010 alle 09:56

    Chi ci crede più nello stato Italiano ho La chiesa Cattolica? Non c’è futuro in nessuno delle due!


  1. 1 L’utente Rai « myfavoritethings Trackback su 26 marzo 2008 alle 17:56
  2. 2 Il Sito UFFICIALE di Sabina Guzzanti» Archivi Blog » idea Trackback su 5 marzo 2009 alle 15:37
  3. 3 L’equivalenza del negazionista » Ocasapiens - Blog - Repubblica.it Trackback su 19 novembre 2011 alle 21:39
  4. 4 Telespettatori sensibili e pontefici misericordiosi | Valeria Gentile Trackback su 26 agosto 2013 alle 16:25

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




blog attenzionato

Categorie

Avviso ai commentatori

In alcuni Paesi esprimere il proprio pensiero può costituire reato. Prima di inserire dei commenti illeciti, valutare l'opportunità di seguire la precisa indicazione fornita dall'immagine sottostante:

carabiniere cenno di no

marzo: 2008
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Top Clicks

  • Nessuna

Blog Stats

  • 264,870 hits
web analytics

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: