Archivio per agosto 2008

Rana-Ratzinger: 1-0

Rana al Museion di Bolzano

Rana al Museion di Bolzano

La rana blasfema ha vinto la sfida contro gli integralisti cattolici sudtirolesi.

A differenza di quanto preannunciato da Dagospia, la rana rimarrà al posto suo, così come la direttrice del Museion di Bolzano.

A nulla è servito lo sciopero della fame di Franz Pahl, esponente della SVP (la democrazia cristiana in salsa sudtirolese), che è pure finito in ospedale.

Gli Schützen sudtirolesi (famosi per aver resistito all’avanzata dei francesi, quei barbari invasori, portatori di valori illumistici che chiudevano i ghetti ebraici ovunque passassero…) avevano inscenato una misera manifestazione di protesta: un vero flop.

Anche il vescovo di Bolzano-Bressanone prima di morire aveva raccontato a Ratzinger del gravissimo affronto anticristico, sottolineando l’enorme(?) protesta dei fedeli, dimenticandosi però di aggiungere come i devoti commercianti cattolici di Bressanone hanno totalmente ignorato il suo invito a chiudere bottega di domenica, durante la visita del Papa…

Come al solito non mancano le reazioni scomposte dei devoti cattolici, riassunte dalla solita frase: “Perché non ve la prendete con l’Islam? Non avrebbero mai esposto un’opera offensiva verso i musulmani!“.

Se i crisitani vogliono ottenere lo stesso trattamento dei musulmani, devono cominciare a minacciare di morte chiunque osi criticare la loro religione, altrimenti evitino di lamentarsi facendo insulsi paragoni, che nascondono (nemmeno troppo velatamente) una sorta di ammirazione per chi difende strenuamente il proprio credo…

Non diffondere l’ateismo!

chi semina vento raccoglie tempesta” (tradotto in italiano: dio si incazzerà parecchio)

non sai quante anime potresti rovinare

don Mario Gatti colpisce ancora

Tempo avevo scritto un articolo, intitolato Atei Assassini, in cui riferivo di una lettera di un prete veronese, tale don Mario Gatti.

Ebbene, manco a farlo apposta, mi sono imbattuto in una nuova lettera dell’anziano sacerdote. Tanto per cambiare se la prende contro una civiltà senza Dio, senza morale, puntando il dito contro quei maledetti porci che osano spogliarsi troppo in spiaggia, causando scandalo e provocando l’ira divina (maremoti, guerre, terrorismo, etc)

Questa volta non dovrete nemmeno leggere i contenuti della lettera, basterà ascoltarla:

Il senso del ridicolo/2

Un paio di settimane l’utente di YouTube dommauro aveva pubblicato un patetico (vedasi dizionario) video intitolato Abbiamo detto OK, che ho incluso in un mio recente articolo. Una piccola folla di empi senza-dio ha osato esprimere la propria opinione sui contenuti del video, scatenando la tipica reazione cattolica, ovvero: non porgere l’altra guancia.

Non disponendo di un’Armata Rossa come Putin, questi miti e tolleranti video-artisti cattolici si sono limitati ad una video-controffensiva evangelizzatrice. A mio modesto avviso si sono spinti troppo in alto, molto sopra le nuvolette, per intenderci.

Siccome da un paio di millenni una non meglio precisata entità chiamata Dio ha smesso di esternare su fatti di scottante attualità, qualcuno ha avuto la geniale idea di sostituirsi al titolare dell’universo e parlare a nome suo: ecco quindi comparire nel video un simpatico e mite personaggio con la barba bianca, che parla in prima persona e sostiene di accogliere come un padre tutti quei miscredenti che gettano fango sul suo nome e usano “strumenti disonesti e perfidi contro il papa” (notare la P minuscola!):

Aggiornamento: il video è stato rimosso e ricaricato a causa di una violazione del copyright per il sottofondo musicale

La nuova crociata di Magdi Cristiano Allam

battesimo

Ratzinger e Allam

Dopo aver proposto la galera per i professori satanici dell’università La Sapienza di Roma, il cristiano Magdi Cristiano ora si occupa di eutanasia e del diritto dovere di vivere.

Paolo Ravasin ha videoregistrato il proprio testamento biologico. Ecco la reazione di un vero cristiano:

No all’eutanasia e no al suicidio anche se richiesto: se relativizziamo il valore della vita sarà la fine per tutti

Se si dovesse malauguratamente accreditare questo principio, cioè la relativizzazione del valore della vita che sarebbe dipendente dalle condizioni esistenziali, diventerà impossibile impedire che si sprofondi nel baratro del nichilismo di chi metterà in discussione il diritto alla vita per una infinità di cause reali o presunte.

La perla del cristiano Magdi Cristiano però si trova nel suo appello a non staccare il sondino gastrico ad Eluana Englaro, con un orrendo richiamo alla gioventù bruciata siciliana:

Mobilitiamoci testimoniando con la parola la nostra strenua condanna dei boia del relativismo etico che violano incontestabilmente il valore insopprimibile della sacralità della vita, che si sono arbitrariamente auto-attribuiti il diritto di sentenziare che Eluana non debba più continuare a vivere, che Eluana debba essere uccisa cessando di nutrirla.
Mobilitiamoci contro questa deriva etica, giuridica e politica che vorrebbe “cosificare” la vita umana, con il tragico risultato che oggi i nostri figli immaginano, come è avvenuto per dei quattordicenni siciliani che non si sono fatti scrupoli ad assassinare una loro coetanea dopo averla stuprata e messa incinta, che la vita umana possa essere impunemente usata, violata e buttata.

A proposito di pozzi… questo sì che si chiama pescare nel torbido!


blog attenzionato

Categorie

Avviso ai commentatori

In alcuni Paesi esprimere il proprio pensiero può costituire reato. Prima di inserire dei commenti illeciti, valutare l'opportunità di seguire la precisa indicazione fornita dall'immagine sottostante:

carabiniere cenno di no

agosto: 2008
L M M G V S D
« Lug   Set »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Top Clicks

  • Nessuna

Blog Stats

  • 265,664 hits
web analytics