Lilith Sophia e Luigi Cascioli

Dopo la pausa estiva finalmente sono tornati i video della Cinciproduction, presentati dall’adorabile Lilith Sophia.

In questa nuova serie appare Luigi Cascioli, che discute l’argomento dell’ateismo di Ratzinger, i miti di Gesù, Maria e Giuseppe.

Per vedere l’inera serie (5 episodi) basta accedere alla playlist di YouTube.

Il primo episodio della serie:

11 Responses to “Lilith Sophia e Luigi Cascioli”


  1. 1 Salvo 5 settembre 2008 alle 15:13

    Quindi chi crede e un’imbecille e chi non crede e un’intelligente, mai sentito una tese così strampalata.

  2. 2 poverobucharin 5 settembre 2008 alle 16:06

    Bella la strana coppia, e apprezzabili i contenuti.

  3. 3 CattoTalebano 5 settembre 2008 alle 20:12

    @Salvo

    Pensa che la chiesa cattolica apostolica romana pensa l’esatto contrario…

  4. 4 Salvo 6 settembre 2008 alle 09:53

    @ CattoTalebano
    Tu dici, mai letto di questa affermazione, se mi citi al fonte mi fai chiarezza

  5. 5 Salvo 6 settembre 2008 alle 10:07

    Esilarante la disquisizione dell’origine della parola Ateo, e come dire che se non esisteva il legno il sostantivo “falegname” non veniva coniato.
    Arguta osservazione.

  6. 6 pritt 6 settembre 2008 alle 21:08

    ehmmmm

    c’è anche chi dubita che la chiesa cattolica offenda i non credenti, gli empi, i senza dio da almeno 2000 anni, siamo davvero alla frutta!

    basta guardarsi un video a caso, tra quelli con padre Livio di Radio Maria, per sentire le belle parole usate nei confronti di chi non riconosce la dittatura celeste abramitica.

  7. 7 Daniele 9 settembre 2008 alle 13:20

    > Salvo Dice:
    > Settembre 6, 2008 alle 9:53 am
    >
    > @ CattoTalebano
    > Tu dici, mai letto di questa affermazione, se mi citi al fonte mi fai chiarezza

    Ah, c’è anche bisogno di “una fonte”!? Bah.
    È proprio vero che la religione e la relativa ipocrisia non hanno confini….

    > Salvo Dice:
    > Settembre 6, 2008 alle 10:07 am
    > …e come dire che se non esisteva il legno il sostantivo “falegname” non veniva coniato.

    Beh, ti sei risposto da solo vedo.

  8. 8 Salvo 9 settembre 2008 alle 15:24

    Non capisco, perche chi si definisce ateo o cmq non credente, si senta sempre una spanna in più.
    Ma cosa vi hanno fatto di male sti poveri credenti???

  9. 9 Riccardo 15 settembre 2008 alle 23:15

    @Salvo

    Per esempio, fino a 30 anni fa ci impedivano di divorziare.
    Poi impediscono alle donne poco fertili di poter avere le cure mediche per avere figli, e le donne del resto d’europa invece ne possono usufruire.
    Hanno ritardato di 500 anni lo sviluppo della scienza in italia, iniziando dalla condanna di galileo, al rogo di giordano bruno.
    Professano in africa la demonificazione del preservativo, fomentando il diffondersi dell’AIDS.
    Tuttora acquistano i diritti dei film stranieri scomodi (sono milioni di euro) per evitare che venganoproiettati in italia (conoscete The Devils?) e”magdalene”? sapete che migliaia di catene di cinema in italia si sono rifiutate di proiettarlo, sotto pressione del vaticano?

    Posso continuare, se vuoi.

  10. 10 inbelieve 30 luglio 2009 alle 09:37

    Ottima critica,

    è vero sono proprio cattivi sti credenti.
    Meno male che da disabile vivo in una pese laico che combatte per i diritti di tutti tranne che i miei, meno male che i laici hanno capito che ci sono condizioni di vita priva di dignità, come la mia, così possono combattere per farmi levare dalle palle e magari loro possono godersi la loro “qualità della vita” senza assistermi.
    Sono proprio felice che gli atei combattano contro le discriminazioni contro ogni minoranza anche se si dimenticano che io, da disabile, sono costretto a vivere chiuso in casa mia xche le strutture pubbliche son inaccessibili alle sedie a rotelle(non tutte molte) e questo va avanti sotto il silenzio di TUTTI sopratutto dei partiti “solidali e laici”.
    Meno male che i laici combattono per combattere contro di divieti imposti dalla Chiesa ma poi medici e psicologi laici dicono che devono rassegnarmi a non fare sesso ,anche se sessualmente funziono, perchè non sono desiderabile.
    Meno male che i laici combattono per la laicità dello Stato ma non contro le feste comandante che si godono in santa pace anche se sono feste religiose.
    Viva la laicità! Viva l’ipocrisia.
    Scusate mi levo di mezzo perchè la mia vita non è degna di essere vissuta, ah no scusa io non sono ateo sono così stupido da potermela godere anche nelle mie condizioni fisiche

    Mr

  11. 11 felice 23 marzo 2010 alle 14:06

    grande luiigi casioli–
    ma non basta—-


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




blog attenzionato

Categorie

Avviso ai commentatori

In alcuni Paesi esprimere il proprio pensiero può costituire reato. Prima di inserire dei commenti illeciti, valutare l'opportunità di seguire la precisa indicazione fornita dall'immagine sottostante:

carabiniere cenno di no

settembre: 2008
L M M G V S D
« Ago   Ott »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Top Clicks

  • Nessuna

Blog Stats

  • 264,870 hits
web analytics

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: