Blog imperdibile: Un Esorcista Risponde

Avevo già notato tempo fa il blog Un Esorcista Risponde (aveva incorporato un video sull’esorcista Amorth del canale Razionalismo, quindi compariva tra i referenti).

Devo ammettere che pensavo stoltamente che si trattasse di un mitomane (o un fake come si dice in Rete), ma dopotutto i non credenti sono stolti… (vero Padre Livio?)

Poi, navigando sul sito clericale Petrus, mi sono imbattutto in un’intervista all’autore del blog, che scopro avere un nome e cognome e un volto: si tratta del gesuita Padre Tiziano Repetto.

Il blog è sinceramente un’opera d’arte (del genere demenziale ovviamente), tra le chicche segnalo:

  • la storia di una donna, moglie di un pericoloso massone, che posseduta da Satanasso prova orgasmi involontari
  • i soliti noiosi collegamenti tra la sodomia e la possessione diabolica
  • la critica a un articolo apparso su ResistenzaLaica (sito che evidentemente necessita di esorcismi)

ATTENZIONE: vista la ormai nota celerità (da cui il termine celerini) degli zelanti agenti della Polizia di Stato (laico) nell’intervenire a seguito di denunce di personaggi che indossano la tonaca, ho fatto celermente sparire un commento che ha fatto imbufalire il nostro adorabile Esorcista.

Ogni riferimento ai sequestri dei forum dell’ADUC e dei Bambini di Satana dopo lo schioccare di dita di un “noto” don (notare il gioco di parole) è puramente non casuale.

Purtroppo ho dovuto eliminare anche i commenti che citavano il commento incriminato, mi spiace.

Mi scuso, automortificandomi cristianamente in ginocchio sui ceci, per la odiosa censura, ma oltre ad evitare il sequestro di questo misero blog, penso che sia lodevole riuscire ad evitare la perquisizione mattutina e l’interrogatorio (ovviamente sotto gli occhi di un crocifisso) ad un utente per un breve (e innocente) commento.

48 Responses to “Blog imperdibile: Un Esorcista Risponde”


  1. 1 spaghettovolante 18 ottobre 2008 alle 18:19

    Sono andato a visitarlo.
    Se non lo dicessi tu in questo post, anche io avrei senz’altro pensato che fosse un fake.

    L’intestazione è un copia-incolla della locandina del film “L’ Esorcista- La genesi”, uno dei film più brutti che abbia mai visto e tutto il sito è l’apoteosi del trash: chi avrebbe mai pensato che potesse appartenere a un prete? (…)

    Però devo spezzare una lancia comunque a suo favore per quanto riguarda la grafica: sempre meglio dei tristissimi siti parrocchiali fatti con frontpage

  2. 2 DaXaN 18 ottobre 2008 alle 22:17

    cito un commento sul blog:
    ——————————————————————–
    Riporto il brano della Summa Theologiae dove S. Tommaso tratta la questione citando S. Agostino:

    Prima Primae, Quaestio 51, ARTICOLO 3

    Se gli angeli esercitino nei corpi assunti operazioni vitali

    “6. S. Agostino insegna: “Molti hanno constatato, o affermano di aver sentito da quelli che l’hanno constatato, che i Silvani e i Fauni, detti comunemente incubi, sono stati sovente lascivi con donne ed hanno bramato e compiuto l’accoppiamento: sarebbe perciò poco serio negare questo fatto. Ma i santi angeli di Dio non potevano commettere una tale colpa (che sarebbe avvenuta) prima del diluvio. Per figli di Dio si devono perciò intendere i figli di Set, che erano buoni; la Scrittura invece chiama figlie degli uomini le donne della stirpe di Caino. Né c’è da meravigliarsi che da essi siano potuti nascere dei giganti: né i loro figli furono tutti giganti; questi tuttavia furono più numerosi prima che dopo il diluvio”. – Qualora però ci fossero dei casi in cui qualcuno fosse generato in seguito al coito dei demoni, ciò non potrebbe avvenire per mezzo del seme formato da essi stessi o dai corpi assunti, ma per mezzo del seme di qualche uomo da essi preso a tale scopo. Uno stesso diavolo, p. es., potrebbe fare da succube rispetto a un uomo e poi divenire incubo rispetto a una donna. Così infatti agiscono i demoni, come dice S. Agostino, quando prendono il seme di altre cose per ottenere la generazione di altri esseri. Chi pertanto viene generato in tal modo non è figlio del demonio, bensì di quell’uomo da cui fu preso il seme.”
    ——————————————————————–

    che dire…rotfl?!

  3. 3 daemones effugate 24 ottobre 2008 alle 21:28

    @Spaghettovolante
    Tranquy, fratello, non sono un fake manco per nulla. Se vuoi ti invito a pranzo qualche giorno. Pago io, dato che truffo la gente come dice fratello Goedel.

    Grazie per le parole di apprezzamento del mio blog. Il film sarà trash, ma la locandina è cool. E quindi ne ho messo un pezzo sull’headline.

  4. 4 Marcoz 25 ottobre 2008 alle 07:32

    Non ho visitato il sito e non conosco particolari dell’operato di cui sopra, però, se è vero che non posso sbilanciarmi a parlare di truffa, è anche vero che, di fronte alla parola “esorcismo”, con plagio o circonvenzione di incapace non farei ipotesi peregrine. E sarebbe un’opinione lecita (dobbiamo proprio spiegare perché, elencando la casistica giudiziaria?), soprattutto se espressa in un commento lasciato su di un blog. Altro che “mezzo stampa”.
    Il sig. Daemones, probabilmente, si fa “forte” della tonaca che porta; la quale, per una serie di ragioni politico-culturali evidenti, conferisce una sorta di (parziale? totale?) immunità rispetto a personaggi come il mago do Nascimiento o consimili: succede persino con i preti pedofili, figuriamoci cosa vuole che sia una spruzzatina di acqua santa!

    Saluti
    Marcoz

    P.S.: non minacci di adire alle vie legali, sig. Daemones: non ho detto che lei è un pedofilo.

  5. 5 Vre 25 ottobre 2008 alle 10:13

    Scusatemi ma… qual’è il problema? Maghi e cartomanti richiedono lauti compensi per le proprie prestazioni, ed è per questo che spesso vengono arrestati. Un esorcista è un sacerdote, e come tutti i sacerdoti percepisce uno stipendio. Che voi sappiate chiede anche denaro per i suoi esorcismi? Poi siete liberi di non credere, ma prima di accusarlo di essere truffatore e menzognero dovreste quantomeno assistere ad un suo esorcismo per accertarvene con i vostri occhi.

  6. 6 carla 25 ottobre 2008 alle 10:59

    Cara Vre, i sacerdoti percepiscono la congrua, che ammonta ad 800 euro mensili. Non è un compenso per quello che fanno, ma semplicemente un mezzo che consente loro di vivere…insomma…
    Io penso che se scrivesse qua la signora Vanna Marchi, ed i suoi compari, e chiedesse di essere denunciata a dimostrazione della sostenibilità delle affermazioni di cui sopra, tutti lo faremmo ed io per prima.
    Allora, mi chiedo: chi vuole denunciare Daemones?
    Sù, chi inizia la lista…chè la tonaca, specie ultimamente non protegge affatto. Se è l’ennesimo ciarlatano,penso sia dovere di tutti quelli che lo hanno smascherato di toglierlo di mezzo, no?
    Prima, però, ripeto la domanda (non a ****, chè non risponde…) ma a tutti: quali sono le basi razionali per dire che questo signore mente ed inganna?
    Rammento che :
    “Articolo 643 Circonvenzione di persone incapaci
    Chiunque, per procurare a se’ o ad altri un profitto, abusando dei bisogni, delle passioni o della inesperienza di una persona minore, ovvero abusando dello stato d’infermita’ o deficienza psichica di una persona, anche se non interdetta o inabilitata, la induce a compiere un atto, che importi qualsiasi effetto giuridico per lei o per altri dannoso, e’ punito con la reclusione da due a sei anni e con la multa da lire quattrocentomila a quattro milioni.”

    Questo è quanto e, di conseguenza, o si parla, si agisce e si è coerenti…oppure si tace e lo stato di deficienza psichica lo andiamo a cercare vicino a noi,ma molto vicino…

  7. 7 Vre 25 ottobre 2008 alle 12:12

    Grazie Carla ^_^

    “Articolo 643 Circonvenzione di persone incapaci
    Chiunque, per procurare a se’ o ad altri un profitto, abusando dei bisogni, delle passioni o della inesperienza di una persona minore, ovvero abusando dello stato d’infermita’ o deficienza psichica di una persona, anche se non interdetta o inabilitata, la induce a compiere un atto, che importi qualsiasi effetto giuridico per lei o per altri dannoso, e’ punito con la reclusione da due a sei anni e con la multa da lire quattrocentomila a quattro milioni.”

    1) La parte del profitto mi pare ben chiara. Che voi sappiate L’esorcista di cui sopra chiede denaro per le sue ‘prestazioni’?

    2) Le persone che si rivolgono a lui sono affette da deficienza psichica? Sono inferme? Gli esorcisti cattolici accettano SOLO persone che in seguito a visita psichiatrica sono considerate NON AFFETTE da alcuna patologia.

    3)Il rito di esorcismo consiste in preghiere e aspersione di sacramentali (olio di catecumeni, acqua santa e sale benedetto). Qual’è l’atto che ‘importi qualsiasi effetto giuridico per lei o per altri dannoso?

    4) I sacerdoti durante la messa di domenica chiedono offerte, spesso si rivolgono, oltre che alle persone ‘normali’ a persone inferme, affette da problemi psichici o molto anziane. Compiono riti strani quali preghiere, benedizioni, confessioni e distribuiscono ‘L’Eucarestia’ un cibo che a detta loro dona VITA ETERNA. Perchè non denunciamo TUTTI i sacerdoti che celebrano la messa la domenica? Mi pare che se ci fosse qualcuno che violi l’articolo 643 questi sono proprio loro…

  8. 8 carla 25 ottobre 2008 alle 12:35

    Chiunque vada in Chiesa, ci si reca sua sponte. Potremmo fare un’indagine per stabilire quale sia il praticante medio… vogliamo vedere si siano tutti infermi, deficienti psichici o minori?
    In ogni caso, suvvia…. iniziate la sottoscrizione della denuncia a carico di Daemones…

  9. 9 carla 25 ottobre 2008 alle 12:38

    ps: … ma siamo restati Vre ed io a parlare di questo signore? In un blog di razionalisti? Coraggio: lasciamo stare le accuse generiche e circostanziamo le osservazioni…

  10. 10 DaXaN 25 ottobre 2008 alle 12:42

    qu mi pare stiate cercando di portare il discorso sul : e lecito denunciare quest’uomo?

    a me non interessa…

    mi interessa di piu sapere: ha senso dedicare la vita a una sequela di cazzate come i silvani e i folletti?
    e soprattutto tali credenze meritano rispetto? (ovviamente secondo me no, andrebbero ridicolizzate in ogni momento.)

  11. 11 carla 25 ottobre 2008 alle 12:50

    oh bene…qualcuno che parla.
    chi sono i silvani ed i folletti?

    quanto all’interesse o meno per una eventuale denuncia a carico di quest’uomo, sto solo cercando di capire su quali basi sia stata minacciata. ma nessuno risponde…

  12. 12 utente 25 ottobre 2008 alle 13:11

    daemones effugate in questo periodo ha poco lavoro… potrebbe dedicarsi alla preghiera ed invece va in giro a chiedere spiegazioni su qaulsiasi cosa si dica di lui. Ma per favore…

  13. 13 Vre 25 ottobre 2008 alle 16:51

    Mah Daxan non credere sta nella libertà di ognuno, e per quanto non condivida questo pensiero non posso obbligarti a pensarla diversamente. Tuttavia qui c’è da fare un’altra riflessione. è giusto giudicare che la vita di un uomo si basi su ‘cazzate’, su cose inventate senza avere esperienza di ciò di cui si parla? La ragionevolezza della scienza non può basarsi su giudizi a priori, ma deve seguire ad un serio lavoro di indagine ed esperienza altrimenti non è possibile distinguerla dalla superstizione che con tanto zelo, ed a ragione, si ostina a perseguitare. Il fenomeno che noi cattolici chiamiamo ‘possessione’ non può essere bollato come Non Esistente, perchè le evidenze della sua esitenza da rendere una tale affermazione del tutto irragionevole. L’acqua santa che crea piaghe sulla pelle dei posseduti è un fatto; la loro avversione al sacro è un fatto; la loro incapacità di pregare è un fatto; la loro forza straordinaria è un fatto; le personalità multiple che si manifestano in loro sono un fatto; la non riconducibilità a malattie psichiche è un fatto. Negarlo vuol dire oscurare la realtà. Il professor Morabito è uno psichiatra di fama internazionale che studia questi fenomeni, chiedetelo a lui cos’è la possessione. Quello che la scienza può fare è negare la sovrannaturalità di tali fenomeni, ma a quel punto deve ricondurli a cause naturali conosciute, ed è questo che distingue i veri posseduti dai malati di mente. In ultimo, quando non è ingrado di ricondurre tali fenomeni a nessuna causa naturale è riconoscere la propria incapacità, stando alle attuali conoscenze scientifiche, di ricondurre il fenomeno ad alcuna causa naturale. Chi di fronte a tali evidenze ed incapacità di spiegare il fenomeno in termini scientifici insiste col bollare tali casi come fandonie e cialtronerie si colloca in quella superstizione, in quell’Anti Scienza che con tanto zelo finge di perseguitare; e come tale compie una grave e colpevole ipocrisia.

  14. 14 carla 25 ottobre 2008 alle 17:54

    Per utente
    beh…da fare o meno che questo signore abbia, se qualcuno parlasse male di me, sia a torto che a ragione, mi indicasse come un ciarlatano degno della galera, gli chiederei conto delle sue affermazioni…tu no?

  15. 15 Daemones Effugate 25 ottobre 2008 alle 21:26

    Sono un sacerdote religioso, non sono un prete diocesano. Non ho alcuna congrua. Vivo dell’insegnamento e di qualche offerta di messe. L’unico rimborso che percepisco dalle gerarchie è di euro 62 (sessantadue) al mese.

    Non ho mai percepito un centesimo per gli esorcismi.

    Forse sarebbe meglio, prima di parlare, almeno informarsi sull’argomento, tanto perché io di folletti non ne ho mai incontrati.

    @Utente. Complimenti, tu si che sei un bel democratico, libertario, razionalista e positivista. Mi ricordi tanto un tale che il cui nome iniziava per Benito e finiva per Mussolini.

    @tutti. La tonaca nera non ha mai costituito alcuna protezione davanti ai reati in sede civile. Almeno non da quando i giudici portano la toga rossa…

    Ripeto, se qualcuno ha prove che mi qualificano come truffatore, circonventore di incapace, etc. le tiri fuori e vada in tribunale.

    Altrimenti, vi do un consiglio fraterno: parlate d’altro, delle Crociate, dell’Inquisizione, e simili, ci fate una figura migliore.

  16. 16 daemones effugate 25 ottobre 2008 alle 21:38

    Per la cronaca. Non mi sono per nulla imbufalito. Se l’Admin ha cancellato i commenti, non tanto innocenti, non è certo perché l’ho chiesto io, ma perché

    a) ha la coda di paglia,

    ovvero

    b) sa che si tratta di calunnie, e per la calunnia c’è la querela.

    mi deludete, positivisti e razionalisti, vi state comportando come dei bravi bigotti e baciapile devoti che amano spettegolare nelle loro sacrestie delle parrocchiette del quartierino, invece che dire le cose in faccia… Se non vi avessi beccato, con il dito nella marmellata, avreste proseguito imperterriti.

    Perché non pubblicate qualcosa di infamante e diffamatorio sull’Islam, eh?

  17. 17 razionalismo 25 ottobre 2008 alle 22:32

    “Ogni limite ha pazienza” (diceva Totò)

    Vede, esimio Esorcista 2.0, Lei mette a dura prova la mia proverbiale pazienza (in buona sostanza Giobbe mi fa una pippa)

    Per quanto riguarda il commento (UNO più quelli che lo citavano) ho ampiamente spiegato il motivo della rimozione.

    Io non ho la coda di paglia per il semplice motivo che IO rispondo delle MIE affermazioni, funziona così nel resto del mondo, in Italia le autorità la pensano diversamente (ho già citato due fatti di cronaca a tal riguardo) e il concetto di responsabilità personale rimane una gioiosa utopia… non a caso è prevista dalla Costituzione, ovvero un testo mai veramente applicato in questa misera nazione.

  18. 18 razionalismo 25 ottobre 2008 alle 22:39

    Esimio Esorcista 2.0,
    per quanto riguarda la sua odiosa affermazione:
    “Se non vi avessi beccato, con il dito nella marmellata, avreste proseguito imperterriti.”

    Si metta l’anima in pace (si fa per dire…): io e i gentili frequentatori di questo modestissmo blog non ci faremo intimidire, continueremo tranquillamente a discutere dell’utilità sociale degli esorcisti in santa pace.

    Infatti ho scritto un nuovo articolo che La riguarda, ma evitentemente Lei si è incancrenito solo su questo articolo. Se ha tempo e voglia si legga pure il resto del blog…

  19. 19 razionalismo 25 ottobre 2008 alle 23:05

    Esimio Esorcista 2.0,

    per quanto riguarda la presunta mancanza di articoli sull’Islam, è un’accusa calunniosa (consulterò i miei legali…) dovuta alla Sua ignoranza: Lei chiaramente ignora i contenuti di questo blog, eppure esiste una codiddetta TAGCLOUD in alto a destra, che contiene le parole chiave degli articoli. Bastava cliccare su “Islam” o “musulmani” ad esempio.

    Ho già avuto modo di commentare il disgustoso atteggiamento dei cattolici che si chiedono: “perchè non diffamate l’Islam?”. Visto che Lei non si degna di leggere gli altri articoli, lo copio e incollo:

    “Se i crisitani vogliono ottenere lo stesso trattamento dei musulmani, devono cominciare a minacciare di morte chiunque osi criticare la loro religione, altrimenti evitino di lamentarsi facendo insulsi paragoni, che nascondono (nemmeno troppo velatamente) una sorta di ammirazione per chi difende strenuamente il proprio credo…”

    Ribadisco il concetto: portare ad esempio di rispetto l’omertà causata da una religione di pace, amore e tolleranza (l’ironia è sottintesa) è un atteggiamento a dir poco ripugnante.

    Io, ad esempio, non mi sognerei mai di lamentarmi delle critiche rivolte ai non credenti indicando come paragone il silenzio imposto dai clan malavitosi al resto della popolazione…

    Evidentemente non ragiono come un cattolico e, se permette, ne vado fiero.

  20. 20 DaXaN 25 ottobre 2008 alle 23:35

    X Vre
    ——————————-
    “è giusto giudicare che la vita di un uomo si basi su ‘cazzate’, su cose inventate senza avere esperienza di ciò di cui si parla? La ragionevolezza della scienza non può basarsi su giudizi a priori, ma deve seguire ad un serio lavoro di indagine ed esperienza”
    ——————————-

    ma secondo te per trovare incongruenze, infondatezze e favolette varie nel cattolicesimo( e nel resto delle mitologie varie) serve la scienza?
    Sempre a scomodare scienza e razionalismo, ma insomma, mi pare che per questa roba basti il buon senso.
    Non si puo avere esperienza di una cosa inesistente, se parli di vita di chiesa ne ho fatta e pure troppa, inoltre i seri lavori di indagine vanno fatti per cose serie, non per inseguire gli asini volanti o cercare le pentole d’oro in fondo agli arcobaleni.

  21. 21 Marcoz 26 ottobre 2008 alle 05:17

    “La tonaca nera non ha mai costituito alcuna protezione davanti ai reati in sede civile.”

    Si legga bene quanto scrivo, per cortesia!
    Ho detto che “una serie di ragioni politico-culturali evidenti, conferisce una sorta di immunità rispetto a personaggi come il mago do Nascimiento o consimili”.
    Non sto parlando, quindi, di potere e di strumenti giudiziari, ma di “clima” culturale, grazie al quale anche i casi peggiori (i pedofili, dicevo) riescono a farla franca.
    Chiaramente, questo vale anche per tutta un’altra serie di malefatte di cui sono protagonisti i comunissimi laici, ma questo è un altro discorso.

    Marcoz

  22. 22 Vre 26 ottobre 2008 alle 09:22

    x Daxan

    Come ben immaginerai non sono d’accordo. Non puoi dirti razionalista se dai un giudizio su una cosa che non conosci. Nel medioevo avrebbero potuto fare un affermazione simile alla tua riguardo al sole che gira intorno alla terra. Serve la scienza per stabilire se è il sole a girare intorno alla terra oppure il contrario? Basta il buon senso, guarda stamattina era lì, adesso invece si è spostato di là…
    Ripeto io capisco che voi non crediate, ma bollare come sciocchezze cose di cui non si ha esperienza e non sia ha studiate non è meno arbitrario di chi dall’altra parte crede ad ogni cosa gli venga raccontata. Se vi ritenete razionalisti comportatevi da tali.

  23. 23 carla 26 ottobre 2008 alle 09:49

    Oh bene…dato che il presente blog, che si titola ” Razionalismo vs Religione” mi pare che di razionale abbia solo il titolo e che si prodighi solo contro la religione..e che, nonostante le mie garbate richieste di avere spiegazioni logiche e razionali, nessuno si è degnato di rispondermi correttamente e cortesemente…il verso mi pare tutt’altro e vi lascio.
    Sò che sopravviverete alla mia assenza, però un consiglietto ve lo lascio volentieri: prima di parlare, documentarsi e non autoreferenziarsi. E se non si ha nulla da documentare in modo razionale, meglio non avviare discussioni suicide…che sò? le ricette di cucina sono assai più maneggevoli…
    Non mi rispondete adesso, chè polemizzare è più facile che discutere razionalmente, ed io non ci casco..
    Adieu mes amis.

  24. 24 TrePizi 26 ottobre 2008 alle 10:48

    addio Carla
    sentiremo le tua mancanza
    ora puoi tornare a recitare il rosario per la salvezza delle nostre anime dannate

  25. 25 Marcoz 26 ottobre 2008 alle 10:49

    La sig.ra Carla si stupisce dello scetticismo che prende alcuni di fronte a “cure” a base di acqua santa che dovrebbero aiutare persone con problemi psichici (quando non si tratta di vere e proprie finzioni) o sofferenti di altre patologie.
    Le posso suggerire, per esempio, di fare una visita al sito del Cicap (http://www.cicap.org/new/index.php) dove, tra i vari argomenti, può sicuramente individuare e risalire alle relative fonti che confutano – entro la sfera del verificabile – le pretese cause di determinati “fenomeni”.

    Marcoz

  26. 26 TrePizi 26 ottobre 2008 alle 10:52

    @Vre

    quindi TU credi nella possessione di luoghi e cose, ad esempio case indemoniate perchè all’interno di esse avvenivano incontri di pericolosi omosessuali, oppure talismani malefici comprati in Africa da qualche turista sprovveduto (che poi dovrà bruciarli per annullare la possessione diabolica)…
    e TU saresti razionalista???
    ma ti rendi conto di che minkia vai dicendo?
    ma non ti vergogni?

    Gli esempi che ho portato escono dalle labbra di padre Amorth, quindi tu sei gentilmente tenuta a crederci, ovviamente in modo NON razionale

  27. 27 Vre 26 ottobre 2008 alle 11:51

    X TrePizi
    ^_^

    Non c’è bisogno che mi dica che sono fatti citati da padre Amorth, sono cose che fanno parte della mia Fede Cattolica, quindi si ci credo ^_^

    Anche perchè ho conosciuto persone che hanno sofferto di queste patologie (nonostante ciò che possiate pensare voi) ci credo.

    E poi non sono io che devo tenere un comportamento razionalista, il blog non è mio ^_^

    Ma il fatto che io sia o meno razionalista non cancella il fatto che VOI non vi comportate da tali.

    x Marcoz

    Se mi mandi il link dell’articolo del Cicap che parla di possessioni diaboliche, lo leggerò volentieri e potrò farmi un opinione razionale al riguardo.

  28. 28 Marcoz 26 ottobre 2008 alle 12:35

    Sig. Vre,
    un articolo (ovviamente non esaustivo) che rimanda ad alcune letture è questo: http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=100267.
    Poi, sempre nello stesso sito, è sufficiente fare ricerca con “possessione” e “paranormale religioso” per trovare altri spunti.

    Ma al di là di questo, c’è sicuramente un aspetto molto importante da considerare – in certi casi – di fronte a richieste di “spiegazioni razionali”, come quelle della sig.ra Carla.
    L’unico metodo definibile razionale, per determinare la causa di un qualsiasi fenomeno, è quello scientifico; quindi, qualora si escludessero (in un dato momento) tutte le ipotesi formulabili su di un determinato evento, qualsiasi altra fantasiona giustificazione non avrebbe nulla di razionale e non sarebbe neppure razionale cercare di confutarla.
    È come, tanto per intenderci, se io chiedessi a qualcuno di dimostrarmi che non è vero che sto scrivendo questo commento sotto dettatura del mio amico Harvey, il coniglio invisibile.

    Marcoz

  29. 29 Marcoz 26 ottobre 2008 alle 12:36

    Per la precisione: “qualsiasi altra fantasiona giustificazione” non supportata da dati oggettivi e sperimentabili.

    Marcoz

  30. 30 daniloW 26 ottobre 2008 alle 14:07

    cosa c’è di razionale nel credere che qualcuno può fare una fattura, un maleficio e spingere tuo marito a chiedere il divorzio?

    è questo il razionalismo dei cattolici?

  31. 31 Utente 26 ottobre 2008 alle 15:12

    Infaddi hai capito bene daemones, sono un credente cattolico come te e trovo ridicolo questo tuo puerile atteggiamento da vittima immolata per una giusta causa in giro per i blog minacciando di denuncia a destra e a manca chiunque discuta del tuo sit.

    Se il confronto dialettico o le critiche ti mettono in crisi, chiudi il blog e ritirati in convento. Cosa ti aspettavi un premio alla carriera ed un primo posto nella top ten dei siti più cool della rete?

    E non parlare di censura per favore! Tu ne fai tanta, eccome se la fai! Altro che dialogo ed ecumenismo!

  32. 32 Francesca 26 ottobre 2008 alle 21:07

    Per quel che ho potuto capire leggendo i due pos su questo blog e l’altro sul sito del frate, è evidente che si sta spostando l’attenzione dalla reale causa della discussione.
    Nessuno può andare in giro ad accusare un altra persona di questo o quello, fosse anche veramente un’impostore.
    Se si ha motivo di credere che lo sia, senza stare a fare scene e commenti da lavandaia pettegola in giro per i blog, ha il dovere di segnalare la faccenda a chi di dovere, ma non accusare senza cognizione di causa.
    Andare ad accusare il frate di questo o quello solo per una propria opinione è stato sbagliato , è normale che chi si sente accusato cerca di tutelarsi e tutelare la sua immagine e quella di chi rappresenta.
    P.s:
    Non sono nemmeno cattolica, ma per chiunque fosse successo avrei pensato la stessa cosa.

  33. 33 xFrancesca 26 ottobre 2008 alle 21:52

    Non capisco di quali commenti da lavandaia pettegola tu stia parlando… (parlare del ruolo dell’esorcismo è fare pettegolezzo?)

    Tra parentesi usi gli stessi termini dell’esorcista spazientito, anche se non sei cattolica. Strano davvero.

    PS: invece di dare lezioni sul pettegolezzo, ti consiglio qualche lezione di lingua italiana:
    “un altra” si scrive con l’apostrofo
    “un’impostore” si scrive senza l’apostrofo

  34. 34 daemones effugate 26 ottobre 2008 alle 23:55

    @Utente
    Leggi bene i post: ho detto solo che la diffamazione a mezzo stampa è reato. Ho detto forse che denuncio qualcuno?

    Nessuna vittima immolata, non desidero considerazione o approvazione, né voglio convincere alcuno, ma solo mostrare che esistono situazioni di grande dolore che meritano almeno rispetto.

    Con questo ho chiuso. Bye.

  35. 35 Francesca 27 ottobre 2008 alle 07:00

    Culpa mea culpa per gli errori! Perchè cercare di spostare le attenzioni dal contenuto del mio messaggio a banali inezie?
    Razionalista? Io lo sono dalla nascita ma non mi pare che tutto quest’argomento sia trattato con razionalismo.
    Stessi termini dell’esorcista?
    Chiedi al gestore del blog che ha accesso gli IP degli utenti che scrivono, Io sono io e il fatto di non essere cattolica, mica significa che non posso avere dei punti di vista in comune anche con un religioso.
    Il razionalismo è qualcosa che esula dai preconcetti e il pregiudizio è la tomba del razionalismo.
    L’apertura mentale dovrebbe essere alla base di una seria valutazione di qualsiasi evento o fenomeno che, pur non essendo condivisibile da tutti, merita di essere rispettato.
    Sopratutto quando si colloca all’interno di un contesto sociale che ha guai ben più seri da sbrogliarsi e invece si perde in inezie, esattamente come succede tra lavandaie pettegole o comari che passano la giornata criticando questo o quello e non vedono la trave dentro il loro occhio.
    Saluto

  36. 36 Marcoz 27 ottobre 2008 alle 07:29

    Mi scuso con Razionalista per l’uso (ma forse non troppo) privato che faccio del suo blog (non capiterà più!) e mi permetto di replicare alla sig.ra Carla riguardo a quanto ha scritto sul blog di Daemones Effugate (il quale, non avendo già approvato un mio commento a un post sulla sessualità, pacato e argomentato, per due volte – quindi escludo un problema tecnico – non credo me ne farebbe passare uno decisamente meno soft.)

    La sig.ra Carla, che sono certo leggerà quanto scrivo, sul blog de L’esorcistarisponde, mi ha implicitamente menzionato scrivendo “Non c’è stato uno, dicasi UNO, che abbia portato delle argomentazioni “razionali”. Hanno citato il CICAP, dopo mie insistenti richieste di argomentazioni “scientifiche, ma dalla loro testolina propria non è uscita che acqua calda: osservazioni viete, banali”.
    Bene, la sig.ra Carla, che dispensa al sottoscritto giudizi in merito al contenuto della mia scatola cranica, dovrebbe, prima di sbilanciarsi in tali affermazione, imparare a leggere e, soprattutto, a capire il contenuto di quanto la scrittura può comunicare.
    Primo, il mio citare fonti è una sola questione di comodità (per evitare inutili perdite di tempo e per non far diventare questo thread un enciclopedia: mai sentito parlare di ipertesto?).
    Secondo, se lei non rileva nei miei interventi altro che “acqua calda” (ricorda? scrissi di cosa si può intendere per razionale, per esempio), questo è probabilmente dovuto a un deficit cognitivo suo, evidentemente: non sia precipitosa nel dare responsabilità ad altri.

    Inoltre, cosa significa “Non discutono e, qualora parlino, è un dire senza nessuna referenza.?
    Se è anche a me che si riferiva, devo proprio dire che la sua osservazione è decisamente fuori fuoco, perché i miei commenti possono essere tutto ma assolutamente non si possono etichettare come manifestazioni contrarie al ragionamento e alla discussione.
    Quindi, per quanto mi riguarda, le “accuse” sono rispedite al mittente, sig.ra Carla. Vada a rifletterci su, se ne è capace.

    Marcoz

  37. 37 daemones effugate 27 ottobre 2008 alle 13:30

    @Francesca
    Benedetta Franci. Se tutti ragionassero come te, il mondo sarebbe migliore…

  38. 38 Vre 27 ottobre 2008 alle 20:42

    Marcoz, per quanto riguarda l’articolo del CICAP, non ho voluto replicare perchè come tu stesso hai ammesso è tutt’altro che esauriente, e non avendo il tempo materiale per comprare e leggere ‘al volo’ quei libri ai quali l’articolo rimanda, ho ritenuto inutile aggiungere un altro mio intervento; ma ne farò ancora uno tanto per ribadire ancora un’ultima volta un concetto già espresso più e più volte. Molti, se non tutti gli esorcisti prima di accettare un ‘pazinete’ che afferma di essere posseduto dal demonio esigono che questi prima si sottoponga ad una lunga ed accurata trafila medica volta ad accertare l’assenza di patologie fisiche e psichiche che possano causare sintomi analoghi a quelli che può causare una demonopatia. Quindi affermare che i demonopatici siano in realtà affetti da malattie psichiche è FALSO. Questo ovviamente NON dimostra la presenza di demoni, ma ESCLUDE cause naturali a tali personalità nascoste che nell’atto dell’esorcismo si manifestano. Inoltre i sintomi che manifestano i demonopatici sono molteplici ed altrettanto inspiegabili. Ad esempio, perchè i demonopatici ricevono ustioni di secondo grado sulla lingua e sul palato all’atto di ricevere l’Eucarestia? Cos’ha di fisicamente diverso l’acqua santa per procurare tali ustioni diversamente dalla comune acqua di rubinetto? E perchè le procura solo sui demonopatici e non sulle persone ritenute sane? Come si spiega la forza straordinaria di uomini donne e bambini demonopatici che sono in grado di piegare senza difficoltà moschettoni d’acciaio del tipo usato per l’alpinismo? Come si spiegano le lingue straniere sconosciute alla persona affetta da demonopatia, che però durante l’atto dell’esorcismo è in grado di parlare e comprendere perfettamente? Come si spiegano le profonde conoscenze teologiche dei demonopatici all’atto dell’esorcismo, se in realtà non hanno mai studiato nè conoscono nulla di teologia nei momenti di vita ‘normale’? Come si spiegano i fenomeni di levitazione e materializzazione di oggetti durante gli esorcismi? Come si spiegano i fenomeni di pirocinesi? Come si spiega la conoscenza di passato, presente e futuro che manifestano i demonopatici all’atto dell’esorcismo nei confronti dei partecipanti al rituale?
    Che tali fenomeni avvengano è un fatto, fra l’altro anche ampiamente documentato. Se voi sapete rispondere puntualmente a questi interrogativi, o indicare lavori scientifici che rispondono a queste domande dimostrando che tali eventi sono in realtà dovuti alle tali cause naturali… Bene. Se non siete in grado di farlo il buon senso suggerirebbe di evitare di giudicare quelle persone che, pure come voi non avendo conoscenze scientifiche tali da spiegare razionalmente tali fenomeni, ne ha quantomeno esperienza diretta, perchè comunque stiano le cose ne sanno più di voi.
    Chi ha intelligenza per intendere, intenda.
    Se avete voglia di rispondere vi prego di farlo argomentando, perchè sinceramente trovo futile e tedioso rispondere a generiche accuse che non entrano nel merito della questione. Pertanto, se potete contraddirmi, vi prego di farlo perchè discutere mi piace se si parla di fatti e si evitano le battaglie ideologiche che non portano mai a nulla. Grazie e buona discussione.

  39. 39 Marcoz 28 ottobre 2008 alle 06:25

    “Che tali fenomeni avvengano è un fatto, fra l’altro anche ampiamente documentato.”

    Sig. Vre,
    documentato dove e da chi?

    Marcoz

  40. 40 Marcoz 28 ottobre 2008 alle 07:22

    Quanto ha scritto il sig. Vre non mi era completamente sconosciuto e, dopo una breve ricerca, sono risalito a questo link: http://www.vialattea.net/esperti/php/risposta.php?num=2241

    Ben lungi dal voler intendere che quanto riporto tagli la testa al toro (per amor di discussione) attendo specifici riferimenti a documentazioni “pro-esorcismo”, nella speranza di non ritrovarmi nella situazione di chi va a chiedere all’oste se è buono il vino che vende.

    Marcoz

  41. 41 TrePizi 28 ottobre 2008 alle 09:51

    @vre

    perché ti concentri sugli esorcismi più “cinematografici”, ovvero quelli più spettacolari?
    non sai che rappresentano una minoranza dei casi?

    parliamo per favore della stragrande maggioranza degli esorcisimi: ovvero quelli effettuati per togliere le cosiddette “fatture”, malefici, invocazioni a Satanasso attraverso sedute spiritiche.

    parliamo della razionalità del collegamento tra leggere i libri di Harry Potter e divenire schiavo di Satanasso, dell’efficacia delle maledizioni, della possessione di animali, luoghi.

    parliamo infine dell’ultimo congresso degli esorcisti, dove si è discusso se la maledizione malefica passa di padre in figlio oppure no…

    parliamo di questo, vre!

  42. 42 Vre 28 ottobre 2008 alle 19:29

    X Marcoz

    Beh tanto per cominciare posso citarti ‘Uno Psichiatra all’inferno’ e ‘Inchiesta sul Demonio’ Di Simone Morabito (psichiatra che è stato proposto per il Nobel dall’istituto per le scienze di Parigi) e ‘Sette Sataniche’ di Vincenzo Mastronardi (anche lui psichiatra, professore di criminologia a Roma3).

  43. 43 Marcoz 28 ottobre 2008 alle 20:18

    Sig. Vre, il primo libro è curato da Marco Tosatti e padre Amorth, e contiene una parte in cui interviene Morabito. A giudicare dai personaggi, non mi sembra ci siano i presupposti di un lavoro oggettivo. Lo metto in coda ai libri in attesa di lettura, comunque.
    Il secondo (di cui avevo letto una recensione su IBS, tempo fa) sembra che Satana sia off topic, e che sia tirato in ballo impropriamente.
    Si vedrà.

    Marcoz

  44. 44 Vre 29 ottobre 2008 alle 12:55

    Mah se si guarda alla Fede di chi scrive gli articoli allora non sarà attendibile neppure un articolo scritto da un ateo in quanto negherà la sfera sovrannaturale a prescindere. Comunque voglio precisare che non si tratta di articoli che dimostrano l’esistenza di Satana, ma riconoscono ed indicano alcuni fenomeni considerati dagli esorcisti sintomi di possessione, come ad esempio la capacità di parlare lingue sconosciute, o fenomeni di telecinesi, come realmente riscontrati e non spiegabili scientificamente. Invito in specialmodo a leggere le pubblicazioni di Mastronardi. Il suo libro che ho citato in effetti non tratta per intero il tema delle possessioni, ma c’è un intero capitolo dedicato a questo argomento. Per quanto riguarda Morabito invece, devo fare una rettifica, in quanto i suoi lavori non trattano in maniera scientifica l’argomento ma sono più che altro racconti di esperienze personali; e comunque la figura di Morabito è quantomeno controversa (capirete facilmente il perchè facendo delle ricerche sul web =_=)

  45. 45 Marcoz 29 ottobre 2008 alle 14:53

    Vede, sig. Vre, quando si parla di scienza, qualsiasi argomentazione deve essere sostenuta da una serie di circostanze ben precise, pure se la fonte da cui viene il parere è quella di uno stimatissimo premio Nobel. In assenza dei dovuti controlli e delle relative controprove della comunità scientifica (tra cui operatori terzi e indipendenti) non è possibile parlare di risultati attendibili.
    I libro di cui sopra contiene qualcosa che abbia sostenuto il necessario iter di verifiche in tal senso? O è un insieme di “esperienze” autocertificate e autoreferenziate dagli autori stessi?

    Nello specifico, se troverà il modo di consultare i risultati delle ricerche compiute anche solo da Luigi Garlaschelli (Cicap), si renderà conto (a meno che non ipotizziamo che egli voglia depistarci su incarico del demonio) che, a quanto pare, siamo ben lontani dall’avere prove documentate che i fenomeni catalogati sotto l’etichetta “esorcismo” siano opera di un’entità o di eventi sovrannaturali. Quindi, fossi in lei, sarei molto cauto nel giudizio, in assenza di testimonianze verificate e verificabili.

    Ciò non esclude, comunque, che persone “possedute” soffrano veramente di qualche disturbo la cui causa è attualmente incomprensibile; ma da qui ad attribuire la responsabilità a “qualcosa” di soprannaturale (come ha sempre fatto l’uomo nella sua ignoranza sin dal momento in cui ha dovuto dare una spiegazione ai fulmini) il salto è enorme.
    E, penso io, totalmente fallace.

    Marcoz

  46. 46 Vre 29 ottobre 2008 alle 16:41

    La scienza non può dire nulla riguardo a eventi sovrannaturali o preternaturali, poichè essi sono per loro origine inconoscibili con tecniche e facoltà naturali. La scienza può invece dire se un fenomeno è o meno spiegabile tramite leggi di natura. Se una persona non conosce una certa lingua, e durante un esorcismo la parla e la comprende correttamente (non mi riferisco solo a lingue morte, ma anche lingue moderne non conosciute dalla determinata persona) allora tale fenomeno è di per sè inspiegabile naturalmente. Per quanto concerne le ricerche del professor Mastronardi, egli studia con metodo scientifico i casi che gli esorcisti ritengono essere casi di possessione diabolica, e in alcuni casi, seppur una minoranza, ha rilevato fenomeni non spiegabili secondo le attuali conoscenze scientifiche. Ora l’onestà ed il punto di incontro possibile fra chi crede o meno in questi determinati casi è dire: Questo, secondo le attuali conoscenze scientifiche lo possiamo ricondurre ad un fenomeno naturale. Quest’altro, secondo le attuali conoscenze scientifiche non lo possiamo ricondurre ad un fenomeno naturale. Il di più non ha nulla di scientifico e razionale.

  47. 47 Marcoz 29 ottobre 2008 alle 17:58

    La scienza non può dire nulla riguardo a eventi sovrannaturali o preternaturali
    La scienza non si pone proprio il problema.

    Se una persona non conosce una certa lingua, e durante un esorcismo la parla e la comprende correttamente (non mi riferisco solo a lingue morte
    È necessario andare a vedere COME è stata “certificata” questa notizia, e – come sempre – da chi.

    Mastronardi (…) ha rilevato fenomeni non spiegabili secondo le attuali conoscenze scientifichei>
    Non si può certo escludere l’eventualità.

    Questo, secondo le attuali conoscenze scientifiche lo possiamo ricondurre ad un fenomeno naturale. Quest’altro, secondo le attuali conoscenze scientifiche non lo possiamo ricondurre ad un fenomeno naturale.
    Così espresso, questo periodo implica come premessa che la causa sovrannaturale è un’alternativa da considerare già valida, anche se è impossibile da dimostrare. Si parte, in pratica, dall’assunto che un fenomeno o è naturale o non lo è, anziché descriverlo come spiegabile o non spiegabile.
    In pratica, diamo per buono un frutto della nostra immaginazione.

    Il di più non ha nulla di scientifico e razionale.
    Sono d’accordo.
    Purtroppo assistiamo, invece, a tentativi di conferire scientificità ad argomenti esoterici, proprio dagli stessi che sostengono quanto sia irraggiungibile, per la mente umana, comprendere determinate “questioni”: da una parte c’è il prelato che sottolinea i nostri limiti, mentre dall’altra si presenta la “competenza” di uno scienziato, equipaggiato del suo presunto prestigio, per avallare le tesi.
    Una contraddizione alquanto strana.

    Marcoz


  1. 1 The Exorcist: reloaded « Flying Spaghetti Monster’s Italian Church Trackback su 23 novembre 2008 alle 23:33

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




blog attenzionato

Categorie

Avviso ai commentatori

In alcuni Paesi esprimere il proprio pensiero può costituire reato. Prima di inserire dei commenti illeciti, valutare l'opportunità di seguire la precisa indicazione fornita dall'immagine sottostante:

carabiniere cenno di no

ottobre: 2008
L M M G V S D
« Set   Nov »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Top Clicks

  • Nessuna

Blog Stats

  • 264,870 hits
web analytics

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: