La fiera dell’ipocrisia

Nelle ultime ore sto assistendo alla crocifissione mediatica di Livio Fanzaga, direttore di Radio Maria, ad opera di numerosi sedicenti credenti, che riempiono la Rete di messaggi sdegnati.

Questi ipocriti, contestano le parole dell’intrepido Livio, rifiutandosi di credere in ciò che dovrebbero credere:

  1. il terremoto è un evento voluto dal Signore
    dinanzi all’onnipotenza divina è inutile mettersi a cercare distinzioni tra terremoto doloso e terremoto colposo, infatti affermare che “Dio governa il mondo” è una verità di fede,  chi non ci crede è un eretico e se ne faccia una ragione
  2. il terremoto è avvenuto in coincidenza con la settiama santa
    è un dato di fatto (lo dice il calendario!), inoltre per chi crede nel cosiddetto disegno divino non esistono le coincidenze

Il coraggioso Livio Fanzaga si è limitato quindi ad esprimere dei concetti perfettamente in linea con la dottrina cattolica (ma nemmeno per le altre religioni esiste il caso)

Oggi sulla prima pagina di Avvenire, il quotidiano dei vescovi italiani, compare il titolo: Il demone non dà tregua. Livio Fanzaga almeno ha avuto il coraggio e l’onestà intellettuale di attribuire la responsabilità a chi si occupa di disastri.

Sempre su Avvenire, compare la seguente notizia:

Nel cortile dell’unica abitazione rimasta in piedi a Onna, il paese raso al suolo, c’è una statua della Vergine di Lourdes.

Nell’articolo viene inoltre citata la protezione speciale della Madonna.

Per quale bizzarro motivo tutti questi pseudo-credenti che attaccano furiosamente Livio Fanzaga, non si stracciano le vesti dinanzi a questa presunta accurata selezione sovrannaturale degli edifici e delle vite da risparmiare?

42 Responses to “La fiera dell’ipocrisia”


  1. 1 Neuro 8 aprile 2009 alle 19:49

    “Dio governa il mondo” è una verità di fede, chi non ci crede è un eretico e se ne faccia una ragione.

    Frase non corretta:
    “Dio governa il mondo” è una verità di fede, chi non ci crede ha fatto uso della ragione.😀

  2. 2 mikar 8 aprile 2009 alle 23:53

    Per non parlare di tutti i crocefissi che saranno rimasti attorno ai muri rimasti in piedi, diranno che sui quei muri portanti c’è una particolare protezione del crocefisso e dunque se la casa vi sta per crollare in testa non correre fuori di casa come dei senzaddio in preda al panico, ma cercate il crocefisso più vicino appeso al muro e inginocchiatevi a pregare

  3. 3 liviofanzagaforpresident 9 aprile 2009 alle 00:18

    rileggo adesso l’articolo. non so se ti sei accorto che al minuto 35 circa del commento alla stampa dell’8 aprile Fanzaga cita proprio l’episodio riportato da Avvenire (che a sua volta riporta le parole di Maria Lilia Ranalletta dell’Unitalsi)😉

  4. 4 juhan 9 aprile 2009 alle 06:38

    Propongo Livio Fanzaga come prossimo papa! & facciamolo vescovo subito.
    Invece mi perplime la Madonna: a GP2 piaceva quella di Fatima, anche più corretta (= fascista) di quella di Lourdes, ci vorrebbe un teologo (o una mandria di teologi) a chiarire la cosa, magari sulla Rai che fa share.

  5. 5 poverobucharin 9 aprile 2009 alle 10:30

    però bisonga chiarire: il terremoto era una punizione o un premio?

  6. 6 daw 9 aprile 2009 alle 11:18

    Forse questa visione più “umana” e più vicina a noi inorriditi uomini di poca fede..
    Mr.Livio Fanzaga mettiti in discussione..qualcuno sopra di te forse lo fa..dimostrazione d’intelligenza e non di fede vacillante..Come viene citato sotto, qualcuno 2009 anni fa gridò:”Padre perche’ mi hai abbandonato?”..forse tu sei migliore anche di lui!…si potrebbe andare avanti per ore a scrivere su cosa sia la fede, il buonsenso e senso umano..ma si dimostra poca intelligenza quindi inutile continuare.
    Prendi la tua auto vai da chi ha perso un figlio e ripetigli davanti la tua dichiarazione di fede, poi capirai che nulla di umano può stare nelle tue parole..
    La maggior parte della gente crede in Dio,ma non crede alla Chiesa..e penso che questa sia colpa anche di persone come te! Grande la tua opera,complimenti!
    Ti saluto

    Da Repubblica.it
    Firenze, 11:32

    TERREMOTO: BETORI, LECITO CHIEDERE A DIO UNA SPIEGAZIONE
    C’e’ una “dimensione di scandalo” nella “esplosione del male” che nel terremoto dell’Aquila “si e’ abbattuta su bambini, giovani, genitori e anziani nella forme della morte e della privazione degli affetti piu’ cari”. Lo scrive mons. Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze e presidente della Conferenza Episcopale Toscana, in un editoriale pubblicato dal settimanale cattolico Toscana Oggi e rilanciato dal Servizio Informazione Religiosa. “Partecipo anch’io – confida il presule – alla domanda ‘perche’?’ che sgorga dalla bocca di molti in questo momento”. “E’ una domanda – spiega – audace, ma lecita che non pone in pericolo la fede, ma la aiuta ad approfondirsi e radicarsi”, mentre “ci troviamo a vivere una Pasqua segnata dal sangue, dal dolore e dalla sofferenza: un contesto di angoscia che non avremmo voluto – prosegue mons. Betori – desiderosi di immergerci subito nella prospettiva di rinnovamento della vita che la Pasqua porta con se’ e facili come siamo a subito proiettarci nella gioia della risurrezione dimenticando le tenebre della croce”. Cosa rispondere, conclude l’arcivescovo, “ce lo insegna Gesu’ stesso, che dalla Croce non teme di alzare verso il Padre il grido ‘perche’ mi hai abbandonato?’. La risposta piu’ profonda a quel ‘perche’?’ e’ nel secondo volto della Pasqua quello che fa seguire alla Croce la Risurrezione”.

    (09 aprile 2009)

  7. 7 juhan 9 aprile 2009 alle 11:52

    @ daw
    perché riporti le vaccate dei preti? che senso ha? ci credi? o contribuisci a diffondere queste puttanate aggratis?

  8. 8 Paolo 9 aprile 2009 alle 14:26

    vedo che c’è una certa confusione su cosa sia e dica la dottrina (??!!) cattolica. La Fede non si poggia certo su Padre Livio…

    • 9 TrePizi 9 aprile 2009 alle 14:55

      non è la Fede che si poggia su Padre Livio
      è Padre Livio che si poggia sulla Fede

      se poi qualcuno vuole credere solo a ciò che gli piace sentire, ringraziando il suo dio quando avviene un miracolo e prendendosela con il caso quando avviene una disgrazia, significa volere la botte piena e la moglie ubriaca

      solo così si può spiegare il successo di teologi alla Vito Mancuso

  9. 10 Riccardo 9 aprile 2009 alle 15:51

    Quella dei cattolici è la più alta e completa forma di ipocrisia presente oggi sulla faccia della Terra.

    Ho un sacco di amici che si dichiarano cattolici, credono nel Dio della Bibbia, ma convivono senza considerarlo peccato, si sposano non vergini, non vanno in chiesa la domenica.

    E ovviamente, se gli citi il Levitico, dove è chiaramento scritto “uccidi il tuo vicino che lavora di sabato”, ti dicono che la religione si adatta ai tempi.

    E il preservativo si deve usare per la prevenzione, ma no all’eutanasia o alla ricerca sulle staminali.

    Insomma, un po’ di questo, ma non di quello.

    Basisco.

  10. 11 sdrummelo 10 aprile 2009 alle 02:28

    hehe in Irpinia c’è un paesino chiamato Sturno (a 5 km dal mio paese d’origine)

    Durante il devastante terremoto del 1980, mentre tutt’intorno la gente moriva, una statua di san michele (patrono del comune) restò in piedi grazie al suo sostegno ad arco che scaricava la sollecitazioni…

    Ovviamente il “miracolo” è narrato ancora oggi e la potenza del santo è fuori discussione…

    niente di nuovo sotto il sole!!!

  11. 12 Marcoz 10 aprile 2009 alle 09:02

    Io ho assistito a una grandinata eccezionale in Puglia, dalle parti di Otranto: chicchi grandi fino alla dimensione di un pugno. A parte la devastazione generale, ho potuto notare che le automobili con il crocifisso appeso al retrovisore e quelle che avevano l’Arbre Magic sono state danneggiate in ugual misura. Come si spiega?

  12. 13 pinetree 10 aprile 2009 alle 11:09

    sdrumello, quando si dice raso al suolo, non si esclude che un sedie, un armadio, un portaombrello o quant’altro sia rimasto in piedi.

    Mi stupisce che in un paesino di sicuro al 99% cattolica, sia rimasto una sola statua in piedi, perchè nessuno parla degli altri centinaia di crocefissi, statuette, rosari ecc finito sotto le macerie.

    Si deve per forza prostituire il cervello per cercare un miracolo a tutti i costi ?
    Sarebbe stato un miracolo se tutti i simboli religiosi fosse rimasti intatto, ma per me non é sufficiente, avrei un piccolo dubbio di miracolo se nel stesso evento il 100$ del resto fosse raso al suolo.

    • 14 sdrummelo 10 aprile 2009 alle 11:17

      @ pinetree:
      l’Irpinia è una zona particolarmente arretrata, piuttosto medievale direi… sia per il fatto che si trova a sud, sia per il fatto che siamo nell’entroterra campano, tagliati dalle vie di comunicazione…

      è molto più difficile smontare certe dominazioni… la gente irpina ha la vocazione ad essere dominata, più di quanto non l’abbia l’italia in generale; forse la sicilia e la calabria possono essere allo stesso livello, per via della criminalità organizzata…

      da noi la Chiesa ancora oggi detta legge nei paesini, come nelle città…
      e non è possibile affrontare discorsi costruttivi…

      quando mi sono sbattezzato una parte della mia famiglia mi ha “fulminato” verbalmente… a me fa sorridere, ma non mi aspettavo certe reazioni da alcuni parenti..
      e solo allora, dopo tanti anni, ho capito quanto è forte il potere della superstizione.. dalle mie parti ancora si crede che ci sia il diavolo sotto terra (che se scavi esce, per capirci!!!), proprio come dice l’immenso Padre Livio…

  13. 15 juhan 10 aprile 2009 alle 18:44

    & io sono sempre in castigo!

  14. 16 Padre mi benedica 10 aprile 2009 alle 19:18

    Dovete morire di una morte terribile, voi e il vostro dio.
    Gesù ha voluto che quella gente partecipasse alla sua sofferenza?!?!
    Che andasse a fanculo allora: avrebbe potuto chiedere: “scusate, volete partecipare con me alla mia sofferenza?”.
    Vergognatevi!
    La vita è sacra solo per le Eluane?
    Siete merde.

  15. 17 Aaron Allegra 10 aprile 2009 alle 22:43

    Guarda, se il signor Fanzaga ha sostenuto questo, ha detto una cazzata.
    Ciononostante il tuo articolo è pieno di superficialità imperdonabili ad uno che voglia porre qualche obiezione seria ai credenti, suvvia…
    1- Certamente, Dio governa il mondo. Non significa che sia lui a manovrare tutto e tutti come in un teatro dei burattini, però. Potremmo fare un’ardita metafora dicendo che Dio ha “programmato l’Universo” come sistema in equilibrio grazie alle sue leggi interne. Poi sono le leggi dell’universo- e la nostra libertà- a decidere il corso degli eventi. Conseguenza di ciò è che a seconda delle circostanze le leggi dell’universo, che di per sè sono un bene in quanto necessarie a mantenerlo stabile, possono andare contro le necessità umane. I terremoti sono parte del sistema di stabilità della Terra, che poi facciano un danno all’uomo è una conseguenza spiacevole ma certamente non “voluta da Dio”. Anche perchè è l’uomo, per sua libera scelta in cui Dio non interviene, a costruire in zone a rischio sismico e a farlo male, per giunta. Si dice che se una cosa del genere fosse successa in Giappone, le vittime sarebbero state irrisorie. Chiunque sostiene le tue tesi non considera il fatto che i miracoli e gli interventi divini sono un’eccezione -un’eccezione imperscrutabile peraltro- e non la regola, secondo la stessa visione cattolica.

    2- Certamente la crosta terrestre non consulta il calendario prima di dar vita ai terremoti. Anche volendo dar per buono il tuo ragionamento, teologicamente un evento disastroso nella settimana santa non ha alcun senso trascendente o penitenziale o altro. Anche volendoci vedere un nesso trascendente, secondo la teologia non ce n’è. Comunque sia, per i credenti esiste il caso, o meglio esistono eventi dovuti semplicemente alle dinamiche interne del mondo.

    Non so se tu sia stato a scuola dal Savonarola o più semplicemente se non ti sei mai preso la briga di parlare con qualche credente che conoscesse un minimo la teologia, ma certe cose i cristiani non le pensano più perlomeno da San Tommaso in poi. Ti consiglio di essere un po’ più attento in futuro, critiche così deboli possono solo gettare discredito sul tuo blog.
    Mi auguro che il mio intervento verrà pubblicato per completezza d’informazione.
    Cordiali saluti🙂

    • 18 Trepizi 11 aprile 2009 alle 00:42

      se tu non fossi talmente ignorante, conosceresti il concetto di “dio della vita e della storia” citato oggi dal cardinale Bertone (non il primo Livio Fanzaga…)
      significa che gli eventi non capitano per caso, significa che TUTTO fa parte di un disegno divino

      le tue argomentazioni sono quindi prive di qualsivoglia fondamento teologico

    • 19 juhan 11 aprile 2009 alle 09:21

      @ Aaron Allegra
      grazie di esistere! il mondo è bello perché vario e tu lo dimostri.
      “Conseguenza di ciò è che a seconda delle circostanze le leggi dell’universo, che di per sè sono un bene in quanto necessarie a mantenerlo stabile, possono andare contro le necessità umane. I terremoti sono parte del sistema di stabilità della Terra, che poi facciano un danno all’uomo è una conseguenza spiacevole ma certamente non “voluta da Dio”.” e “Si dice che se una cosa del genere fosse successa in Giappone, le vittime sarebbero state irrisorie. Chiunque sostiene le tue tesi non considera il fatto che i miracoli e gli interventi divini sono un’eccezione -un’eccezione imperscrutabile peraltro- e non la regola, secondo la stessa visione cattolica.”
      Questi sono pensieri profondi che io non riuscirò mai a comprendere.

      “…se non ti sei mai preso la briga di parlare con qualche credente che conoscesse un minimo la teologia”: accendi il televisore e di teologi che straparlano ne trovi in quantità, il problema caso mai è riuscire a evitarli.

      Molto meglio FSM, lui non è cattivo, solo pasticcione, RAmen.

  16. 20 Aaron Allegra 10 aprile 2009 alle 22:46

    Aggiungo: Gesù non impone a nessuno di partecipare alle sue sofferenze, semplicemente le sofferenze capitano perchè come ho detto sopra spesso le leggi del mondo mirano al loro bilanciamento senza poter guardare a quello che noi desideriamo. Quando le sofferenze capitano, possiamo solo sopportarle come ha fatto Lui se ne abbiamo la forza. Ma non credo proprio che sia Gesù a mandare tali disastri sadicamente: è contro tutto ciò che ha predicato.

    • 21 Trepizi 11 aprile 2009 alle 00:45

      quando hai tempo rileggiti pure il vecchio testamento…

      ma quanto sono patetici questi cristiani fai-da-te

  17. 22 Manfraco Laws 10 aprile 2009 alle 23:14

    Io credo che questi eventi accadono giusto perché accadono e non é giusto perfino pensare che sia stato ordinato dall Signore?
    Perciò io non so che cosa volete provare con queste discussioni se non discutere giusto per discutere?

  18. 23 Padre mi benedica 11 aprile 2009 alle 07:13

    Domanda semplice per voi balordi cristiani:
    dio è onnipotente?
    Sì?
    Ok, allora, se non ha causato lui il terremoto, quantomeno non l’ha impedito.
    Dunque, ho l’ha causato lui (gran pezzo di merda questo dio), oppure si è macchiato di omissione di soccorso (gran pezzo di merda di nuovo) oppure c’era una forza a lui superiore (in questo caso non mi sembra così onnipotente).
    Sveglia! Vivete liberamente e serenamentequesti pochi anni qua.
    Dopo non c’è un cazzo.

    • 24 Simone 14 aprile 2009 alle 20:56

      Sei sicuro che dopo non ci sia più nulla?
      Mi spieghi come fai ad esserne così certo?
      Forse faresti meglio a concederti qualche piccolo dubbio caro mio.
      Sai, capita che ad essere sempre troppo sicuri di sè ci si possa anche sbagliare…
      Personalmente ti auguro di farti venire almeno qualche dubbio.. perchè non vai a Medjugorie? Sono sicuro che lì i dubbi su quello che dici ti verranno di certo.
      Comunque auguri…

  19. 25 Padre mi benedica 11 aprile 2009 alle 07:14

    sì, mi è scappata un “ho” con l’acca. Assolvetemi.

  20. 26 S.ade 11 aprile 2009 alle 07:51

    “gli eventi non capitano per caso, significa che TUTTO fa parte di un disegno divino”:
    con la distruzione delle chiese quale messaggio ci arriva? Che la chiesa non è gradita a dio?

    • 27 gruspodi 11 aprile 2009 alle 09:42

      in effetti i luoghi in cui si pratica allegramente l’idolatria (tra le statue di madonne e santi) dovrebbero essere colpiti dalla mano divina, se esistesse una logica…

  21. 28 Aaron Allegra 11 aprile 2009 alle 12:05

    @trepizi: Ma cosa stai dicendo? Vuoi dirmi che la seconda guerra mondiale è stato un evento voluto dal Signore? Parla con un QUALSIASI teologo di media intelligenza e vedrai cosa ti risponde. Come diceva qualcuno purtroppo è anche pieno di teologi che straparlano, ma non a questo livello, voglio sperare.
    L’espressione “Dio della vita e della storia” non significa certamente che è Lui a muovere tutto e tutti come burattini. Il disegno divino non riguarda quello che succede DURANTE la storia, riguarda l’avvento del Regno dei Cieli DOPO la fine della storia. La storia è in mano agli uomini e alle leggi di questo universo proprio perchè Dio rispetta il libero arbitrio umano. E questo è un concetto basilare nella religione cattolica. Quello che dici tu si avvicina semmai al protestantesimo. Per i cattolici la predestinazione non esiste. Questo non significa che si possano escludere a priori interventi miracolosi operati direttamente da Dio, significa che i casi in cui Dio interviene operando nelle vicende umane sono, appunto, miracoli e quindi eccezioni rarissime. I terremoti accadono perchè è così che funziona la crosta terrestre. Tutto quì.

    • 29 gruspodi 11 aprile 2009 alle 12:59

      “se non vi convertirete e consacrerete la Russia ci sarà un’altra guerra ancora peggiore”
      Fatima, durante la prima guerra mondiale…

      perché gli ignoranti straparlano, invece di starsene muti?

  22. 30 juhan 11 aprile 2009 alle 12:45

    @ Aaron Allegra
    “Come diceva qualcuno purtroppo è anche pieno di teologi che straparlano”: uno di questi l’hanno fatto papa!
    Ma tra voi teologi cattolici di media intelligenza (o superiore alla media) quando parlate di queste cose non vi scappa mai da ridere?

  23. 31 Aaron Allegra 11 aprile 2009 alle 17:28

    Io non sono un teologo, semplicemente mi informo per non dover credere a occhi e orecchie chiuse.
    Sì. A me non piace proprio questo Papa. Ma è un altro discorso xD

  24. 32 Aaron Allegra 11 aprile 2009 alle 17:32

    @gruspodi: non significa che quella guerra sia voluta da Dio. Una predizione dice semplicemente come potrebbero evolversi gli eventi – per cause anche del tutto umane.

    • 33 mikar 12 aprile 2009 alle 11:32

      Aaron allegra
      sei il classico esempio di cattolico che si dice tale e per reggere nelle mega contraddizione della Chiesa spilucchia qua e là teologie e tradizione per adattarsi a proprio piacimento la visione del mondo cristiana. Ma mi dispiace per voi, ma il “pacchetto chiesa” o lo si prende per intero o non ha alcun senso, allora tanto vale dirsi non cattolici, ma cristiani, cristiani alla propria maniera e trarre dai Vangeli da soli le conclusioni per una condotto di vita esemplare anche se qui cadono poi tutte le varie amenità di avere un Cristo divino e redentore, perché o a questo punto si prende l’ottica teologica della chiesa perché è molto suggestiva e da essa si prende poi tutto il resto del pacchetto, come ho già detto, oppure le norme di condotto che si possono trarre dai vangeli con un po’ di fantasia le si possono trarre da qualsiasi testo che sia abbastanza lungo, compreso il Signore degli anelli. Né discende però un’arbitrarietà dell’interpretazione del testo biblico (arbitrarietà del testo biblico che vi è pur ora, in quanto la chiesa prende solo ciò che gli fa più comodo per dare un costrutto simil coerente a tutta l’impalcatura teologica e ignora bellamente tutto il testo) per cui l’una vale l’altra e alla fine si scopre che l’unica cosa che conta non è essere ispirati dal Vangelo o della Verità divina, ma basta il semplice buon senso e la logica cose che molte volte nella teologia cattolica mancano, nonostante che il clero dica che non vi alcun bias tra Fede e Ragione.

      Quanto al terremoto e alle tue supposte legge di equilibrio cosmico atte da Dio, essendo un dio onnipotente e preveggente poteva benissimo creare una realtà senza terremoti, maremoti, alluvioni o quant’altro, se ci sono e se lui esiste è perché lui ha fatto in modo che esistano, indi essendo lui il capoccione sono sua responsabilità, sarebbero comunque sua responsabilità se ci fosse pure lo zampino del mitico Satanasso, in quanto se lui non lo ferma vuol dire che per sua volontà lo lascia agire compiendo del male deliberatamente su delle persone in maniera inconsapevole, perché mi potrebbe anche stare il discorso che le conseguenze delle guerre essendo fatte dagli uomini ricadono sugli stessi, ma non quello che le conseguente di eventi arginati da un individua soprannaturale ricadano sugli ignari, a meno che non si voglia fare di satana uno strumento di punizione divina, ma in questo caso, in ultima analisi, la responsabilità sarebbe sempre del padreterno.

      Poi per ultima cosa io non so che razza di mentecatto concetto di libero arbitrio abbiate voi cattolici, ma liberto arbitrio significa essere semplicemente liberti di scegliere, e tale libertà non deve per forsa esercitarsi tra un’opzione negativa e una positiva, ma volendo anche tra due che possono essere per me entrambe positive, e siccome in ultima analisi è sempre secondo voi , il padreterno a decidere quale delle due opzioni è quella buona che mi porta in paradiso e quale quella cattiva che mi porta alla dannazione, è sempre lui alla fin fine a decidere che esiste il Male, perché a questo punto se solo dio volesse no esisterebbe il male ma semplicmente tante opzioni di scelta tutto con equipollenza di bene per il soggetto che decide. Insomma il vostro dio, è un dio ammaestratore!

  25. 34 Padre mi benedica 11 aprile 2009 alle 19:51

    Ma il libero arbitrio ce l’ha anche quel bambino di 8 mesi morto sotto le macerie?
    Cioè, lui, che scelta ha fatto?
    Meditate gente, meditate…

  26. 35 juhan 12 aprile 2009 alle 12:23

    Stamattina, surfando, mi sono imbattuto in questo blog.
    http://anadder.com/pro-bible-atheism
    Notevole e stimolante. Nasce in ambiente ebraico (e certo a qualcuno farà venire l’orticaria) ma credo sia utile anche ai cattolici. Chissà se piace anche ai “teologi di media intelligenza” cari a Aaron (scritto così sembra ebreo). Possa la Pastosa Appendice di FSM toccare tutti noi, RAmen.

  27. 36 juhan 15 aprile 2009 alle 06:16

    @ Simone
    “perchè non vai a Medjugorie?” c’è ancora? o sta tornando di moda? io ho tanta nostalgia delle madonne che piangono lacrime di sangue.

  28. 37 prefe 17 aprile 2009 alle 17:29

    cazzo! un post INAPPUNTABILE!

  29. 38 prefe 17 aprile 2009 alle 17:31

    com’è che moderi i commenti ora?

    • 39 razionalismo 17 aprile 2009 alle 18:41

      Nella sezione “Informazioni e contatti” c’è scritto:
      “I commenti non vengono moderati prima della pubblicazione, ma esistono dei filtri automatici per escludere contenuti inappropriati.”

      La tua esclamazione è stata intercettata dai filtri in modalità assolutamente automatica, nessuna moderazione da parte di un essere umano.

  30. 40 mnstefan 30 aprile 2009 alle 00:32

    @Aaron Allegra
    La teologia non è una scienza, nè una materia nè tanto meno in ultima analisi una verità. La teologia è INTERPRETAZIONE! Di cosa?
    Del vecchio e nuovo testamento, ma mi chiedo, e ti chiedo, hai bisogno di un interpretazione data da qualcuno per leggerti e capire quei testi?
    A che serve la teologia?? Te lo spiego io a che serve: serve per quelli che non sanno e non vogliono leggere, serve per convincere gli ignoranti, serve per INTERPRETARE e sparare puttanate, devo ammettere a volte anche in modo piuttosto creativo, su “racconti” che non hanno la minima necessità di essere interpretati.

    Essere cattolici non significa credere nel TUO DIO, e lo interpreti come più piace a te, essere cattolici significa credere in QUEL DIO, quale? Quello del nuovo e vecchio testameno!! Non lo si può intepretare, o ci credi o no. E se ci credi ti becchi pure tutte le puttanate che TUTTO è fatto per volere di DIO.
    Se tu invece non credi che sia così, se credi che DIO abbia solo creato l’universo e poi si faccia i cavoli suoi, è una tua interpretazione, che sei liberissimo di fare( comde di credere nella pecora magica tra venere e marte) ma non è il DIO cattolico.

    Quindi prima di scrivere che le argomentazioni qui sono deboli, fatti una letta di che vuol dire cattolicesimo, com’è e come si comporta il SUO DIO(non quello che ti immagini tu) e cos’è la teologia.

    La media intelligenza sarebbe un grande risultato per tutti…ma per ragiungerla nn basta usare parole politacamente corrette, ma serve uscire dall’ignoranza!


  1. 1 [08 aprile 09] Siamo solo noi! « livio|fanzaga|for|president Trackback su 9 aprile 2009 alle 00:10
  2. 2 [15 aprile 09] me la lego al dito! « livio|fanzaga|for|president Trackback su 15 aprile 2009 alle 18:20

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




blog attenzionato

Categorie

Avviso ai commentatori

In alcuni Paesi esprimere il proprio pensiero può costituire reato. Prima di inserire dei commenti illeciti, valutare l'opportunità di seguire la precisa indicazione fornita dall'immagine sottostante:

carabiniere cenno di no

aprile: 2009
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Top Clicks

  • Nessuna

Blog Stats

  • 264,870 hits
web analytics

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: