Radio Maria e lo studio legale

sim-blue_haired_lawyer_1Sia benedetto San Google!

Con un imperdonabile ritardo sono venuto a conoscenza di una vicenda legale che riguarda le esternazioni del pio Livio Fanzaga in occasione del terremoto in Abruzzo.

E’ cosa buona giusta far sapere alle vecchiette che con i loro risparmi donati a Radio Maria (fatturato 2006: 19,4 milioni di Euro, fonte AGCOM) non si pagano solo i ripetitori, ma anche gli avvocati.

Il prestigioso studio legale milanese Perani, per conto dell’Associazione Radio Maria ha chiesto e ottenuto la rettifica di un articolo apparso sul blog SuperPop.

Il blogger in questione aveva erroneamente attribuito un virgolettato al direttore di Radio Maria e fin qui posso anche capire.

I legali però si sono spinti ben oltre, contestando l’omissione di frasi in cui il pio Livio esprime evidente profondo dolore nei confronti terremotati (come se non fosse scontato!) e il presunto mutamento del concetto espresso dal direttore di Radio Maria, nonostante frasi dal senso univoco, come:  “il Signore ha voluto che in questa settimana santa, in un qualche modo… anche loro partecipassero… diciamo così… alle sofferenze della sua passione” e “in fondo il Signore quando ci fa partecipare delle sue sofferenze è perché vuol farci anche partecipare della gloria della sua resurrezione“.

Quindi, Padre Livio, come Papi Silvio, sarebbe stato frainteso… Magari la prossima volta potrebbe usare il verbo volere in maniera meno smaliziata, prima di rivolgersi ai legali.

La cosa più divertente è che nel maldestro tentativo di rettifica, i legali dell’Associazione Radio Maria sono persino riusciti a peggiorare la situazione, fornendo una versione errata della trascrizione delle parole di Livio Fanzaga: “in fondo il Signore quando ci fa partecipare alle sue sofferenze è perché vuol farci anche partecipare al dolore della sua resurrezione“.

Il dolore della sua resurrezione? La gloria, casomai!

Carissimi (in tutti i sensi) avvocati, cerchiamo di analizzare le idee chiarissime di Livio Fanzaga sul rapporto tra il cosiddetto Dio e le catastrofi naturali. Queste frasi sono state proferite in occasione dello tsunami del 2004, ma tanto una catastrofe vale l’altra, incluso il terremoto in Abruzzo:

E poi, cough cough (tosse), questo, questa immane tragedia che comunque ha il sapore di una piaga, di un flagello, di un flagello biblico, questa piaga.
E’ tutta da esaminare, perché accaduta il giorno dopo Natale, non lo so, io non mi sento di liquidarla dicendo: “E’ un fatto naturale”.
Per me, con questo modo di fare, è come dire: “Ragioniamo come i non credenti”, punto e basta.
E’ tutta da esaminare nel suo significato.

Quali sono le parole della fede?
Le parole della fede sono queste: che “Dio governa il mondo“.
Non possiamo noi di fronte ad un evento, che è disastroso, non possiamo dire: “Eh, ma è un fatto naturale!”
E’ un fatto naturale? Ma tu scusa la Bibbia la leggi o non la leggi?
Guarda che, non solo il Vecchio Testamento, ma anche il Nuovo Testamento, tutto il Nuovo Testamento, ma anche le parole di Gesù!
Ma il governo di Dio nel mondo è fuori discussione!
Ma Gesù dice: “Perfino i capelli del vostro capo sono contati”.
Non cade foglia che Dio non voglia!

Dio governa il mondo e governa anche gli eventi naturali, figlioli cari!

Allora, Dio dà i castighi, castiga, castiga per rendere casti, per purificarci! E quindi per salvarci. E’ chiaro?
Quindi i castighi, il vero castigo per il quale non c’è speranza è l’inferno.
Ma quelli che Dio su questa Terra, i castighi di Dio, i castighi di Dio sono per la nostra salvezza.
Sono anch’essi espressione della sua misericordia, perché noi, non avendo ascoltato il linguaggio dell’amore, Dio ci vuol salvare con il linguaggio del dolore!

Dunque, stimatissimi avvocati, alla luce dei concetti appena esposti, riuscireste forse a immaginare per un solo secondo di poter uscire vittoriosi da un’aula di una sezione civile, o peggio ancora penale, di un tribunale?

17 Responses to “Radio Maria e lo studio legale”


  1. 1 mikar 2 giugno 2009 alle 00:31

    Credo che quelle parole di padre Livio siano stare riprese da ben più di un blogger, che cosa faranno andranno a caccia per tutta la blogosfera a chiedere rettifiche, che comunque non rettificano un bel niente, perché quelle parole sono pur sempre stare dette?
    E poi perché prendersela con un blog come quello che sembra piuttosto poco seguito?

    • 2 razionalismo 2 giugno 2009 alle 00:56

      eccoti la risposta:

  2. 3 juhan 2 giugno 2009 alle 07:34

    un po’ OT ma ne vale la pena: ieri dal barbiere ho sfogliato Oggi e ho scoperto che per 4.99 euro (euri?) ti puoi portare a casa 150 (circa) pagine di Livio Fanzaga sulla Gospa (se ricordo bene) di Medjugorje! Correte tutti all’edicola più vicina, ahahahah, CAPITTO?

  3. 4 mikar 2 giugno 2009 alle 11:03

    Razionalismo, praticamente mi vuoi dire che se la sono presa con quel blog e solo con quel blog perché è un blog a tematica gay, altrimenti non si sarebbero neanche mossi.
    beh se io fossi stato nel blogger non avrei accondisceso così velocemente alle loro richieste, primo perché ha semplicemente riportato le parole testuali, e quindi non si può dire che ha diffamato o calunniato nessuno, fino a prova contraria non mi si può accusare di nulla se mi limito a citare una persone e in quel caso di semplice citazione si tratta; secondo di un discorso uno cita e evidenzia solo quello che gli interezza non anche il superfluo (un po’ come fanno lor cari signori con la bibbia di cui citano soltanto i passi che gli fanno più comodo), sta semmai a chi parla ponderare bene le parole per non dare adito a fraintendimenti anche se citato parzialmente.
    Inoltre sai cagnara avrebbe potuto sollevare se veramente Radio Maria intraprendesse un’azione legale contro un blog gay per una inezia del genere, di sicura vincerebbe la causa e poi radio maria si svelerebbe finalmente per gli integralisti che sono.

    • 5 razionalismo 2 giugno 2009 alle 15:06

      Magari è solo una coincidenza… ma anche in questo altro video il pio Livio cita non meglio identificati blogger riconducibili a Sodoma&Gomorra:

      Quanto alla diffida, io ho spiegato che effettivamente sul blog c’era un virgolettato che NON doveva essere attribuito al nostro Livio (io ci sto molto attento ai virgolettati, quando trascrivo le frasi le ascolto almeno 10 volte) e andava corretto SOLO quello, possibilmente con le frasi esatte, non quelle fornite dallo studio legale.
      Però non si può pretendere di correggere un intero concetto, o meglio una visione dottrinale!
      Infatti nel mio articolo sul terremoto io ho messo a confronto, in maniera molto onesta, il discorso del 2004 con quello del 2009.

      Quanto alle battaglie legali, i blogger, o come direbbe Fanzaga i “blogger squattrinati”, non hanno a disposizione un fatturato di 19,4 milioni di euro e purtroppo i soldi all’avvocato si devono anticipare comunque…

      Comunque, ora affidiamoci a San Google e vediamo se altri blogger riceveranno diffide.

  4. 6 decorazionisegrete 2 giugno 2009 alle 11:58

    anche io ne ho parlato qui:
    http://decorazionisegrete.blogspot.com/2009/05/la-rettifica-che-fa-ridere-i-polli.html

    conosco super-pop e posso testimoniare il suo sbigottimento all’arrivo della mail!

  5. 7 Ruca Matsuo 2 giugno 2009 alle 15:13

    Il caro vecchio Livio usa il “metodo Berlusconi”: negare quello che ha lui stesso proferito anche se ci sono registrazioni ovunque. Come sempre siamo al ridicolo.

  6. 8 spaghettovolante 2 giugno 2009 alle 16:19

    Papi Livio… suona bene.

  7. 9 juhan 2 giugno 2009 alle 16:51

    papi Silvio, Livio, Emilio, Attilio, Maurilio, …
    Non esageriamo, diffidate dalle imitazioni.
    ahahahahah, capito?

  8. 10 Ryo 3 giugno 2009 alle 06:58

    Non so se questa vi può tornare utile, ma io l’ho trovata AGGHIACCIANTE..

    http://www.genitoricattolici.org/dannata.htm

    C’è tanto altro, scusate l’OT, ma qui si rasenta il ridicolo e il terrorismo..

  9. 11 dgseve 6 giugno 2009 alle 08:10

    RadioMaria ha fatto bene, un proverbio dice:
    chi disprezza compra,
    ascoltatela ancora, non si sa mai che ……..

  10. 12 juhan 6 giugno 2009 alle 09:09

    @ dgseve
    Quando si arriva ai proverbi, che sono saggezza popolare, non so più cosa dire.
    A parte che un libro della bibbia si intitola proprio “Proverbi” ma nella mia copia non ho trovato quelli che io reputo migliori:
    1) tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino;
    2) chi va al mulino si infarina;
    3) rosso di sera bel tempo si spera;
    4) chi la fa l’aspetti.
    Visto che sei un esperto ne approfitto per una consulenza (naturalmente gratuita): devo considerare la mia copia fallata e farmela cambiare?
    Ringrazio anticipatamente.

  11. 13 Sandro 6 giugno 2009 alle 12:08

    Ma dai… i proverbi non sono attendibili.
    Com’è possibile che “l’unione fa la forza” se “chi fa da sè, fa per tre”?😄

  12. 14 mikar 6 giugno 2009 alle 13:17

    dgseve siete così patetici che, a corto di commenti, dovete ricorrere ai proverbi pur di trovare risposte per sottrarvi a una possibile discussione.
    Se il rischio che si corre ad ascoltare Radio Maria, come temo, è quello di diventare patetici come te: no, grazie (bestemmione)!

  13. 15 giuseppe 21 novembre 2009 alle 13:58

    non capisco questo accanimento su RADIOMARIA, nessuno e’ obbligato di ascoltarla e tutti sono arbitri del proprio destino.
    Io sono un credente+praticante e vivo la mia vita serenamente.
    La fede non e’ una questione di moda. Siete tutti pronti a giudicare il prossimo: bravi d’avvero.


  1. 1 [23-10-09] Il kretino di internet flagello del duemila « Trackback su 23 ottobre 2009 alle 18:04
  2. 2 [27/10/09] La replica di Fanzaga « Trackback su 27 ottobre 2009 alle 23:00

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




blog attenzionato

Categorie

Avviso ai commentatori

In alcuni Paesi esprimere il proprio pensiero può costituire reato. Prima di inserire dei commenti illeciti, valutare l'opportunità di seguire la precisa indicazione fornita dall'immagine sottostante:

carabiniere cenno di no

giugno: 2009
L M M G V S D
« Mag   Lug »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Top Clicks

  • Nessuna

Blog Stats

  • 264,870 hits
web analytics

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: