Miracolo a Radio Maria

Un vedovo disoccupato con tre figli vince 28mila Euro e ha la geniale idea di donarli ad una radio privata con un fatturato multimilionario (19,4 milioni di Euro nel 2006) per contribuire alla costruizione della nuova sede ad Erba (CO).

scarica il video

146 Responses to “Miracolo a Radio Maria”


  1. 1 juhan 31 luglio 2009 alle 09:11

    Meraviglioso! Facciamo così: se la Madonna mi fa vincere il superenalotto che adesso va forte io do metà a Padrelivio. Per essere un miracolo in piena regola non gioco nemmeno la schedina, lo faccia la Madonna!

    • 2 juhan 4 agosto 2009 alle 16:24

      ancora niente, e pensare che è passata quasi una settimana. Si vede che la madonna è troppo presa a ascoltare padreLivio e poi c’è la RU486.
      Comunque l’offerta è sempre valida, anche se ogni pazienza ha un limite.

  2. 3 benjo 31 luglio 2009 alle 09:42

    ..spero non sia vero, e comunque io al posto suo mi sarei solo che vergognato ad accettare i soldi di una famiglia così bisognosa!

  3. 4 spaghettovolante 31 luglio 2009 alle 09:52

    E in tutto ciò Padre Livio mica dice “tieniteli fratello, e accetta che siamo noi a darti una mano”.

    http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Chiesa_Cattolica_Romana_Apostolica

    http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Radio_Maria

  4. 5 nemesi 31 luglio 2009 alle 10:35

    figlio – Papà, papà dov’è il pane, ho fame? –
    padre – Taci e saziati con Radiomaria! –

    Con questo sistema abbiamo d’un sol colpo risolto anche il problema della fame nel mondo, adesso resta solo da installare un palo con altoparlante in ogni villaggio dell’Africa e il gioco è fatto.

    Eppoi mi piace l’ultimo commiato: “guardate che gente c’è in giro!” appunto che gente c’è in giro!

  5. 6 sdrummelo 31 luglio 2009 alle 17:41

    pover’uomo. A quale dei due mi sto riferendo non lo dico..😛

    mi potresti dare un link dove posso reperire info sul fatturato di radiomaria?? grazie🙂

    • 7 razionalismo 31 luglio 2009 alle 18:39

      Basta andare sul sito dell’AGCOM e cercare i documenti in cui vengono approvate le lucrose compravendite di frequenze radiofoniche tra Radio Maria e il gruppo Espresso (tanto odiato dal pio Livio Fanzaga, intanto però incassa volentieri i soldi dall’acerrimo nemico ateo e materialista).

      Ci sono i fatturati e le quote di mercato di chi compra e vende frequenze radiofoniche.

      • 8 pippo 23 gennaio 2010 alle 11:33

        Ci sai dire quali sono le ‘lucrose compravendite tra Radio Maria ed il gruppo Espresso’? Perchè ho come l’impressione che sia una delle (tante… troppe?) cose buttate là a casaccio per diffondere malignità mai provate… perchè non vere.
        E allora perchè invece che razionalismo non ti fai chiamare oscurantismo?
        E poi: se davvero stai dalla parte della libertà d’espressione perchè te la prendi con una radio privata, che dice quello che vuole che si finanzia SOLO con gli ascoltatori e si COMPERA le frequenze sulle quali trasmette? Lo sai che se è così diffusa è perchè è ascoltata?
        Ma è tanto facile criticare senza conoscere, non ti pare?

        • 9 razionalismo 23 gennaio 2010 alle 14:46

          Hai la coda di paglia per caso?
          lucrose = a fine di lucro, non beneficenza
          compravendite = non solo comprano frequenze, le VENDONO pure!

          Mi pare piuttosto chiaro…
          Visto che sai navigare, puoi andare sul sito dell’AGCOM e controllare di persona, visto che queste operazioni devono ottenere l’autorizzazione per garantire la concorrenza del mercato radiofonico nazionale.
          Oppure puoi chiedere direttamente al tuo amico Livio di spiegarti perché fa affari con un gruppo editoriale che attacca ogni santo giorno. Coerenza, per favore…

          Criticare senza conoscere? Mi pare che tu non conosca le compravendite di frequenze, non io…

  6. 10 Sandro 1 agosto 2009 alle 09:07

    Questi è un esempio dei danni che può fare la religione.
    Che schifo Don Livio.

    • 11 Ludovico 3 settembre 2009 alle 12:51

      Ah si? E quali sarebbero i danni?

      • 12 Sandro 3 settembre 2009 alle 15:48

        Mah…
        tu come definiresti il fatto che “un vedovo disoccupato con tre figli vince 28mila Euro” e anzichè tenerseli per se e per risollevarsi economicamente (cosa da non sottovalutare in un periodo di crisi mondiale) li dona a chi ne ha sicuramente meno bisogno di lui?
        Suggerisco qualcosa tipo “plagio” o “lavaggio del cervello”, ma si accettano consigli.
        Per quanto questa persona si sia rivelata stupida, non so se senza la chiesa sarebbe stato capace di concretizzare la sua (per quanto benevola) stupidità, invece di tenere “egoisticamente” per se la vincita e usarla per sfamare i figli.

      • 13 spaghettovolante 3 settembre 2009 alle 16:22

        Torri Gemelle, infibulazione, discriminazione (sessuale, “razziale”, religiosa [il mio Dio ce l’ha più lungo] ecc…, omicidi di stato (pena di morta per omosessuali, rapporti extramatrimoniali ecc…), diffusione di epidemie (“non usate il preservativo”), abuso di minore (fisico e mentale) et cetera

        • 14 Sandro 3 settembre 2009 alle 16:27

          Ah, non pensavo che volesse riferimenti più ad “ampio spettro”.
          Comunque il nostro Dio ce l’ha più lungo…

          • 15 juhan 3 settembre 2009 alle 16:29

            e poi ne ha tre: padre, figlio e spirito santo.

            • 16 Sandro 3 settembre 2009 alle 16:40

              No aspetta, Juhan…. io parlavo del tentacolo. E soprattutto quando mi riferivo a Dio parlavo di Sua Gustosità.
              Non di quello con la personalità multipla.

              • 17 juhan 3 settembre 2009 alle 16:44

                hai perfettamente ragione ma mi sono immedesimato nella povera personalità di Ludovico, così si ravviva la discussione e poi, come dice Roger Rabbitt “fa più ridere”.
                Teologicamente parlando certo, hai ragione tu. RAmen.

                • 18 Sandro 3 settembre 2009 alle 16:56

                  Nulla di grave.
                  La pasta sia con te.

                  • 19 Ryo 3 settembre 2009 alle 21:13

                    Scusa se te lo chiedo, Sandro, ma tu sei lo stesso Dr. Cox che scrive su OdioStudioAperto di tanto in tanto?

                    Che la Pasta sia con te, io stasera sono stato toccato da un gustoso Kebab, RAmen

                    • 20 Sandro 4 settembre 2009 alle 12:26

                      Sempre sia condito.😉
                      No, non sono io.

  7. 21 Domenico - Redazione MpA 4 agosto 2009 alle 13:04

    Si può essere d’accordo o contrari (ed io lo sono), ma evitiamo i commenti ironici sulla Madonna che in tutto questo non conta nulla. Ricordo a voi tutti che Gesù scacciò i mercanti dal tempio…

    • 22 spaghettovolante 4 agosto 2009 alle 16:18

      “ma evitiamo i commenti ironici sulla Madonna che in tutto questo non conta nulla”

      E perché dovremmo?
      No, fammi capire.
      Stiamo parlando di Radio MARIA, o nel caso in particolare Radio Plagio: la Madonna c’entra, eccome se c’entra.
      Per cortesia: a quel relitto pagano che è la Madonna vengono chiese più grazie che al proprio scapestrato figlio.

  8. 23 orsoardito 4 agosto 2009 alle 14:01

    Io spero solo che non sia vero. E se fosse vero, spero che Padre Livio RIFIUTI quei soldi. Se li accettasse meriterebbe tutto il nostro sdegno.

  9. 24 juhan 4 agosto 2009 alle 14:03

    @ Domenico
    Gebù scacciò i mercanti dal tempio perché non pagavano l’otto per mille. E ti risulta che la bibbia dica che la madonna era d’accordo? Mi dici il passo preciso o come al solito state integrando?

  10. 25 Eugenio 4 agosto 2009 alle 14:26

    E che è questo! Un mio parente (fratello di mio padre), senza figli ha donato al santuario della madonna di Pompei due appartamenti, due negozi, e una casa rustica. E dovete vedere come trattano noi altri che viaviamo nella stessa unità immobiliare! E’ lo schifo più schifo, solo per la luce scale dovremo portarli in tribunale.

    P. S: io sono sbattezzato per fortuna.

  11. 26 Domenico 4 agosto 2009 alle 15:28

    @juhan

    Gesù scacciò i mercanti dal tempio perché avevano ridotto a mercato un luogo sacro. Il Vangelo non dice se la Madonna era d’accordo. Di certo però chi conosce la figura di Maria sa che lo era, perché è stata la prescelta in terra per far nascere il figlio di Dio e al volere di Dio si è sempre piegata.

    Quello che voglio dire, è che anch’io, da credente, critico alcuni atteggiamenti della Chiesa, ma non mi sembra giusto attaccare i Santi basandosi su un fatto di cronaca che invece dovrebbe far pensare… la carità non è mai un male…

  12. 27 juhan 4 agosto 2009 alle 15:37

    @ Domenico
    quali sono gli atteggiamenti della chiesa che critichi?
    c’entrerà mica l’allegro giro di veline, meteorine, escort e simili di quel sant’uomo che è papi Silvio?
    o la RU486?
    o Eluana Englaro?
    o Appadreppio? — ops questo è un santo e quindi non vale!!!11
    Gebù ha cacciato i mercanti dal tempi e i suoi presunti successori l’hanno occupato, e sono mooolto più astuti dei mercanti: ti vendono frottole.

  13. 28 Domenico 4 agosto 2009 alle 15:51

    @ juhan
    Non critico le opinioni della Chiesa sulle singole questioni… come si può pretendere che la pensi diversamente a proposito di aborto, divorzio e cose del genere? Anch’io sono contrario a queste cose, tuttavia però rispetto chi non lo è e credo che lo Stato, laico, deve occuparsi di tutti, credenti e non credenti e lasciar libero chiunque di agire secondo coscienza.

    Critico lo scarso intervento sulle porcherie di papi! Critico la gestione della ricchezza lontanissima dalla Bibbia. E critico chi ha occupato il tempio al posto dei mercanti! Nessuno mi vende frottole perché ho la mente più aperta. Da cristiano so guardare oltre e fare critica alla mia Chiesa, cosa che i non cristiani (come te, presumo, scusami se sbaglio) non sanno fare. Perchè vivono solo del pregiudizio nei confronti della Chiesa o di chi è credente e non accettano di valutare anche i lati positivi, ossia – ad esempio – la presenza di quei sacerdoti e missionari che fanno tanto per il bene degli altri.

  14. 29 juhan 4 agosto 2009 alle 15:58

    @ Domenico
    Ti ringrazio perché mi hai illuminato!!!11undici!
    Finalmente ho capito cosa fa di buono la chiesa: produce missionari, che a loro volta producono seguaci della chiesa a cui danno un pakko di soldi alla chiesa (anche gli altri, i non credenti sono costretti a dare un pakko di soldi alla chiesa ma questo è un altro discorso).
    Con questi soldi la chiesa, oltre alle porcate che neanche tu apprezzi la chiesa produce altri missionari.
    A te risulta (visto che sembri addentro alle segrete cose) che Padre Livio produca missionari?
    Grazie ancora per l’illuminazione e per le delucidazioni che vorrai fornirmi.

  15. 30 Blob 4 agosto 2009 alle 16:40

    28.000,€……..
    Caçço!

    Cambierebbero la mia vita,e quella dei miei due figli.

    Come dicono dalle mie parti..

    Il signore da il pane ha chi non ha i denti.

  16. 31 Sandro 4 agosto 2009 alle 16:45

    @Blob
    Qui più che di denti, c’è carenza di cervello.

  17. 32 Domenico 4 agosto 2009 alle 17:26

    @juhan
    Non sono per niente dentro alle “segrete cose” come dici tu. E’ solo che cerco di distinguere tra il buono e il marcio, cosa che, evidentemente, non tutti riescono a fare.

    • 33 juhan 4 agosto 2009 alle 19:40

      tipo il problema del preservativo?

  18. 34 federico 4 agosto 2009 alle 18:04

    io rispetto la scelta di quell uomo che ha donato i soldi MA NON LA CONDIVIDO NEL MODO PIU’ ASSOLUTO! Se proprio voleva fare una beneficenza migliore doveva andare in giro per le varie città e sganciare un pò di soldi a chi vive per strada, lui direttamente. Io avrei fatto così.

    Ma darli a radio maria proprio NO! nel modo più assoluto. LORO non hanno certo bisogno di soldi…. ma stiamo scherzando????????? Cmq questa è la mia opinione e rispetto quell uomo del friuli. Se lui è contento così siamo contenti tutti

  19. 35 poverobucharin 5 agosto 2009 alle 09:33

    che bella porcheria.
    Bravo razionalismo, continua a sputtanarli, questi qui.

  20. 36 Ryo 5 agosto 2009 alle 18:49

    Aahhh.. è il momento adatto per citare una cosa che ho appena imparato..
    Andate sul sito La Parola e confrontate il verso Matteo 23,14 nelle varie edizioni della Bibbia..

    Stranamente, in quella CEI, manca questo verso…

    «Guai a voi, Scribi e Farisei ipocriti; perché divorate le case delle vedove col pretesto di lunghe orazioni; per questo sarete giudicati più severamente»

    • 37 juhan 5 agosto 2009 alle 19:35

      perché è quella giusta!😉

      • 38 Ryo 6 agosto 2009 alle 12:30

        Grazie juhan!!11undici!!centoundici!!

        Ora però smettila di rompere il catsò al povero Domenico e va a produrre missionari, barbùn!centodiecimilamillecentoundici!!1

        Come puoi pretendere di pensare diversamente dalla Chiesa, juhan!!
        Hai pregiudizi??

        Sei un pregiudicato nei confronti della Chiesa, juhan!!

        • 39 juhan 6 agosto 2009 alle 13:29

          ebbene sì!1uno

    • 40 SimonMago 11 agosto 2009 alle 18:11

      Fossero solo gli scribi ed i farisei di allora!

  21. 41 SimonMago 11 agosto 2009 alle 18:07

    Ma chi è sto padre Livio, quello che diceva ai terremotati di gioi
    re della sofferenza?

  22. 42 Quadrilatero 24 agosto 2009 alle 08:14

    “Guardate che gente c’è in giro”. Dei fessi.

  23. 43 giamp 2 settembre 2009 alle 15:00

    Voglio vedere se i soldi vinti li avesse guadagnati con il sudore della fronte, incosciente, invece di lasciarli ai figli (con la crisi di lavoro che c’è) li regala a padre livio che sicuramente li accetta con la scusa che aiutano la madonna ad aiutarci.
    Vorrei proprio vedere l’estratto conto della madonna presso lo IOR (Sarà vuoto) altro che quello di Radio Maria che CHIEDE SOLDI IN TUTTO IL MONDO e non solo in Italia.

  24. 44 Ryo 2 settembre 2009 alle 15:17

    Non posso che quotare Giamp in toto.
    E per una volta vorrei autocitarmi..😀

    http://ricominciodaryo.blogspot.com/2009/09/dio-vi-ha-obbligato-mangiare-i-vostri.html

  25. 45 harry 2 settembre 2009 alle 23:18

    le religioni sono un cancro da debellare.

  26. 46 SimonMago 7 settembre 2009 alle 16:11

    C’è urgente bisogno di un miracolo, quello della moltiplicazione dei neuroni nelle testoline vuote dei fedeli. Pregate fratelli!

  27. 47 MARIA 12 ottobre 2009 alle 13:34

    Io sono una credente che questa mattina sta leggendo tutti i vostri vari commenti.
    Voglio dirvi solamente una cosa che non ascolterete ma sento ugualmente di doverlo dire: non so cosa fate nella vita e che eta’avete ma so di certo che presto o tardi avrete tanto bisogno di Dio e vi comincerete a chiedere per che cosa state vivendo e scoprirete che questo vostro passaggio in questa vita e’ vuoto o inutile se non povero e fallimentare e forse qualcosa dentro di Voi cambiera’ e smetterete di giudicare tutto e tutti, cosi’ come un tempo ho fatto anche io. Personalmente ve lo auguro con tutto il cuore perche’ e’ meraviglioso avere misericordia per il prossimo e guardare gli altri non come nemici ma come fratelli. Vi assicuro che questo puo’accadere anche se oggi bestemmiate Dio e non portate rispetto alla Madonna.Il mondo non si divide in buoni e cattivi ma tutti sia laici che uomini di chiesa possono sbagliare ma non dovete guidicare nessuno perche’ anche Voi siete giudicabili in quello che fate.
    Se un uomo disoccupato e vedovo con figli a carico ha fatto la scelta di donare, lo ha fatto perche’ ha donato ad una causa che ha trovato piu’ giusta del fatto di tenerli per se’ e quella causa e’ il messaggio di Gesu’ Cristo, un messaggio di salvezza e di amore che una radio riesce a divulgare con semplicita’ tra la gente soprattutto chi e’ piu’ lontano da Dio. Vi consiglio di ascoltarla un po’ e capirete forse che non si tratta di plagio ma di qualcosa che vi riguarda: cominciate a chiedervi per che cosa state vivendo.
    Saluti a tutti.

    Maria.

  28. 48 marcozifgim 12 ottobre 2009 alle 14:31

    so di certo che presto o tardi avrete tanto bisogno di Dio
    Facciamo un esempio: perché magari ci si potrebbe ammalare di cancro?

    Personalmente ve lo auguro con tutto il cuore
    Cerco di essere discreto e sottolineo che sto scrivendo questo commento con una mano sola.

    “cominciate a chiedervi per che cosa state vivendo”
    Sig. ra Maria, rinfoderi l’indice, che a brandirlo a quel modo può finire in un occhio a qualcuno.

    Il mondo non si divide in buoni e cattivi ma tutti sia laici che uomini di chiesa possono sbagliare ma non dovete guidicare nessuno perche’ anche Voi siete giudicabili in quello che fate.
    Un consiglio, se non lo sta già utilizzando, provi a procurarsi generatori di frasi casuali (ce ne sono per pc e per mac): sa, elimina tutto il fastidio di scrivere dei bigliettini, piegarli, metterli in un contenitore, mescolarli ed estrarli alla bisogna. Una vera rottura.

    Stia bene
    Marcoz, 46 anni

  29. 49 Sandro 12 ottobre 2009 alle 18:41

    Cara Maria
    tutti quanti nasciamo atei, alcuni acquisiscono una fede, alcuni no, altri ancora perdono quella acquisita; e c’è molta gente che muore senza Dio. La fede può nascere da un trauma, da un bisogno.
    Il fatto di aver bisogno di un Dio, tuttavia, non comporta la sua materializzazione… se non nella propria testa.
    A volte mi sento solo, ma ciò non mi porta a inventare un amico immaginario.
    Ritengo che questa “resistenza” sia solo un sintomo di buona salute mentale.
    Guardare le persone come amici/fratelli anzichè come nemici, come tu stessa sottolinei, non è prerogativa dei credenti. Quindi possiamo volerci bene l’un l’altro senza tirare in ballo Gesù Cristo e la sua gang. Il sentimento negativo che nutriamo per DJ Fanzaga (escludendo l’ilarità che suscita in alcune occasioni con i suoi discorsi) è dovuto proprio al plagio di menti deboli e bisognose di cui si approfitta lui e una discreta parte del fanclub di Dio.
    Tra i cattolici (laici o meno) ci sono sicuramente anche brave persone. Tuttavia, come ha ribadito Razio nel testo dell’intervento, una Radio che fattura annualmente per milioni di euro, di sicuro non ha bisogno di una simile donazione da parte di un poveraccio.
    Per analogia l’episodio mi ricorda la scena in cui Lisa Simpson dona al sindaco i pochi dollari risparmiati per aiutare la popolazione e lui ringrazia, precisando che gli serviranno per la mancia da elargire al maggiordomo dell’albergo.
    La fede cambia a seconda della sponda da cui si sta: buonafede (ma anche stupidità) quella del donatore; malafede quella del ricevente.
    Buona vita.
    Sandro 27 anni

  30. 50 maria 13 ottobre 2009 alle 08:48

    caro Sandro, anche io a 27 anni ero piuttosto critica su Dio e sulla chiesa e dopo aver criticato non mi facevo piu’ domande tanto ero assolutamente convinta di avere qualche ragione. Il tempo e’ passato e sono successe molte cose belle e brutte ma non ti voglio certo annoiare con la mia storia. Posso dirti che ora ho 46 anni e sono madre di due ragazzini, di 10 e 11 anni, il secondo e’ autistico. Questo problema ha cambiato la veduta della mia vita. Come vedi Sandro e’ vero che molti di noi si avvicinano a Dio come tu dici per un trauma o un bisogno ma cio’ non e’ una cosa terribile anzi oggi ho la consapevolezza che non sono io a governare il destino della mia vita, io posso cercare di prendere le decisioni secondo me migliori ma non c’e’ una risposta razionale al perche’ ho dovuto avere un figlio con un handicap e in questo mi riallaccio a quanto diceva Marcoz riguardo al suo problema. Non c’e da prendersela con qualcuno o con il resto del mondo che comunque soffre per altri dolori che non conosciamo. I momenti di dolore sono quelli che ci avvicinano maggiormente a Dio ed io non so spiegarti bene come e’ avvenuto per me ma Dio c’e’ sia nei momenti di gioia quando va tutto bene ma proprio per questo non ci facciamo domande, e c’e’ nel dolore e da’ consolazione al nostro cuore. Nel momento in cui si comincia a credere si percepisce il senso della propria vita e non ci si sente affatto stupidi o con il cervello lavato da qualcuno. Voglio dirti che non mi sono inventata un nuovo amico immaginario materializzandolo nella mia testa.
    Posso dirti che ho serenita’ e questa non mi ha affatto allontanato dai problemi che ho quotidianamente con l’handicap e tutto cio’ che e’ annesso ne’ che sono felice al settimo cielo e non piango mai ma mi rivolgo a Cristo che ha sofferto tanto e a sua madre che lo ha visto morire e mi sento piu’ forte e non riesco a provare agredine verso il resto del mondo o verso quelli che hanno avuto figli meravigliosamente perfetti. Sono comunque felice di stare al mondo, di farmi una gita di domenica, di andare a mangiare una pizza con la mia famiglia anche se mio figlio non sta mai fermo al tavolo e a volte lo guardano.
    Mi scuso con te, non volevo essere caramellosa ne’ convincerti con una semplice letterina a credere. Spero solo di avere dato con la mia piccola testimonianza un motivo seppur lontanissimo di riflessione.
    Non accanirti verso Radio Maria ed il suo fatturato e gli aiuti che molti danno nella misura che possono perche’ e’ una radio presente su tutto il territorio nazionale ed anche nel mondo, e’ ovvio che ha bisogno di donazioni non avendo la pubblicita’ ed e’ anche ovvio che abbia un fatturato. Capisco che possa sembrare inutile l’aiuto ad una causa che uno non sente propria ma riflettendo non abbiamo a che fare con programmi di divulgazione politica che puo’ dividere l’opinione pubblica e scatenare le ire di chi la pensa diversamente. Radio Maria e’ un mezzo di diffusione della parola di Dio, e’ fare conoscenza di una verita’ che va oltre le certezze materialistiche che altri mezzi di informazione propagandano facendoci veramente il lavaggio del cervello.

  31. 51 marcozifgim 13 ottobre 2009 alle 09:00

    “quanto diceva Marcoz riguardo al suo problema”

    Ho un problema, sig.ra Maria?

  32. 52 MARIA 13 ottobre 2009 alle 10:16

    Caro Marcoz
    voglio scrivere anche a te che sei un mio coetaneo.
    La cosa che mi dispiace e’ vedere nelle parole della tua lettera rabbia rancore ed ironia per non chiamarlo sarcasmo. Credo che hai assolutamente travisato le mie parole che non erano minimamente rivolte a puntare un indice verso qualcuno, perche’ io stessa sono fatta di carne ed ossa e la domanda sul perche’ sto vivendo mi riguarda in prima persona ed i dispiaceri che la vita da’ a te come a me non sono ne’ paragonabili ne’
    quantificabili ma da comprendere e rispettare.
    Non credo neanche di avere elargito frasi casuali prese da probabili bigliettini quando ho scritto che siamo tutti giudicabili per quello che facciamo, si’ perche’ quello che non hai capito e’ che SIAMO GIUDICABILI e NON SIETE O SONO.
    saluti Maria

  33. 53 marcozifgim 13 ottobre 2009 alle 11:09

    Gentile Maria,
    vede male, nelle mie parole. Il mio intervento è palesemente ironico, probabilmente sarcastico, certamente privo di rabbia o rancore (manifestazioni che consumano energie meglio utilizzabili).
    Sia chiaro, questo non rappresenta un grosso problema: può capitare di non capire, e a maggior ragione se chi scrive, come ho fatto io, è un tantino ellittico.

    Ciò che risulta problematico è che lei dia un valore tutto suo alle sue stesse parole, sostenendo poi che sono io ad interpretarle malamente. E non credo che si tratti solo di una questione di punti di vista. Si tratta di parlare la stessa lingua.

    Quindi, riporto nuovamente le sue parole da buona maestrina e chioso sempre alla mia maniera, perché ancora non me la sento di insultare la sua intelligenza, spiegando cosa c’è che non va. Sono convinto che ci può arrivare da sola (indizi ce ne sono a sufficienza):

    “cominciate a chiedervi per che cosa state vivendo”
    Se vuole, la prossima volta che passo di qui, mi faccio accompagnare dai genitori.

    Poi, sulla questione del “giudizio”, che lei recita come un mantra, forse dovrebbe scendere un attimo con i piedi per terra. Noi tutti, volenti o nolenti, “giudichiamo” gli altri. Il più delle volte il giudizio si chiama “opinione” (si tratta, poi, di valutare se essere discreti, clementi o rigidi, a seconda delle situazioni).
    Bene, da queste parti, l’opinione su Radio Maria e, in particolare, su Livio Fanzaga, è rigidamente pessima. Ed è ampiamente motivata.

    Saluti
    Marcoz

  34. 54 Sandro 14 ottobre 2009 alle 18:34

    Cara Maria
    io di domande me ne pongo eccome, anzichè accettare risposte preconfezionate.
    Se il senso delle risposte cozza con la ragione, il buon senso e la logica, beh… lo rifiuto.
    Il fatto che non ci sia (per ora) una spiegazione sulle cause dell’autismo non significa nulla.
    Se tuo figlio fosse affetto dalla sindrome di down (per la quale invece esistono spiegazioni) cambierebbe qualcosa? Sospetto di no.
    La fede si fonda su un placebo psicologico… ma non ci sono prove concrete dell’esistenza di esseri divini, se non libri (di dubbia morale e alterati ripetutamente durante i secoli) scritti milleni fa da pastori semianalfabeti. E sai che “prove”…
    Non condivido ciò che dici su Radio Maria, perchè i fondi a lei destinati sono scialacquati.
    Fare del bene per me non è raccontare la storia di Gesù (dando per scontatato il suo trittico “vita, morte e miracoli”) in tutto il mondo o predicare discriminazione (!) nei confronto di persone diverse (atei, omosessuali, ecc.).
    Fare del bene è donare fondi per costruire ospedali, dar da mangiare ai poveri e così via.
    Per esempio darei di che vivere a un disoccupato vedovo con tre figli.
    Se una simile inversione di ruoli non allarma… non è affatto un buon segno.

  35. 55 pinaz 16 ottobre 2009 alle 14:02

    “guardare gli altri non come nemici ma come fratelli.”
    Io guardo gli altri come fratelli e non credo in Dio. Fanzaga augura il cancro agli atei. 2 + 2 non fa sempre 4!

    “Radio Maria e’ un mezzo di diffusione della parola di Dio”
    Non sapevo che Dio parteggiasse per Il Giornale e Libero contro La Repubblica.
    [audio src="http://italianhost.org/mp3host/images/rckueyrjzeho73dxpsn.mp3" /]

  36. 56 maria 20 ottobre 2009 alle 11:49

    La politica con la fede non c’entra niente. Dio non parteggia per questo o quel giornale. Dio e’ al di sopra di tutto. Io non leggo ne’ Il Giornale ne’ Libero invece leggo Repubblica. Sono le idee sui grandi temi della vita che contano e quando si crede in Dio si riesce a fare un lavoro di discernimento e trovare cio’ che e’ giusto e sbagliato a prescindere dalle idee di questo o quel giornale.Padre Livio probabilmente predilige i due giornali da te citati per una serie di idee buone su alcuni di questi grandi temi ma su altri ancora quali l’immigrazione e la difesa dei disabili non sara’ certamente in accordo. Radio Maria non e’ fatta solo di commenti alla stampa. e’ una radio ricca per esempio di catechesi molto belle da ascoltare e rifletterci sopra.
    Non credo proprio che Padre Livio abbia mai augurato il cancro agli atei, forse non e’ stato capito quaalcosa. La speranza di lui come di tutti coloro che credono me compresa e’ che si arrivi a pensare che cio’ che c’e’ di buono in ogni essere umano e’ divino anche se ci si professa atei.
    A proposito se anche tu guardi gli altri come fratelli e non come nemici beh credo che questo sia un segno. La bonta’ e’ divina.
    ciao
    Maria

    • 57 spaghettovolante 20 ottobre 2009 alle 12:33

      Non è questione di “credere”: i “fatti” (cosa che i credenti sono abituati a ignorare) è che Fanzaga ha augurato il cancro agli atei, facendo seguire la solita risata da psicopatico.

      Nessuno se la prende per questo, perché è evidente che gli mancano delle rotelle (parecchie). Quello che disturba è che gente come lui porti avanti la sua fatwa con risorse pubbliche. Radio Maria fa fatwa contro atei, scienza, preservativi, altre religioni, omosessuali, pippe ecc…ecc… e ha pure diritto al 5 x 1000. Quindi alla fine si, la politica c’entra, eccome.

      Ogni secondo la conoscenza dell’uomo progredisce: dobbiamo confrontarci sempre più velocemente con nuove tecnologie e scoperte scientifiche che mutano continuamente il nostro mondo e noi che lo abitiamo: E DOVREMMO ASCOLTARE CATECHESI NEL NOME DI UNO ZOMBIE EBREO CHE CI PROMETTE LA VITA ETERNA SE LO CANNIBALIZZIAMO LA DOMENICA??????

      E io, che in base queste catechesi dovrei finire all’Inferno, devo pure sponsorizzare questo delirio?

      Sono domande retoriche ovviamente, mi scuso con i fratelli per il maiuscolo, tutti voi sapete quanto la mia pressione sia notoriamente bassa e i miei toni pacati.

      Ramen

  37. 58 ELI 20 ottobre 2009 alle 16:20

    ciao Maria,
    anche a me spiace moltissimo leggere queste opinioni così dure nei confronti di Padre Livio e di Radio Maria.
    Provo davvero un senso di tristezza, ma è ovvio che ne io ne te dobbiamo far cambiare idea a chi un’idea ce l’ha già bella salda in testa.
    Come certamente tu sai solo Dio può operare in questo senso.
    La fede è un dono, che non si può imporre, molto probabilmente questi nostri amici al momento non lo vogliono accettare, ma per fortuna Dio sta alla nostra porta e bussa, e busserà fino alla fine dei nostri giorni…
    L’unica cosa che possiamo fare è di pregare per tutti coloro che non credono, perchè magari un giorno possano conoscere l’amore di Dio.
    Con questo chiudo, scusandomi per l’intromissione.
    Un saluto a tutti…

  38. 59 marcozifgim 20 ottobre 2009 alle 16:23

    “ma per fortuna Dio sta alla nostra porta e bussa, e busserà fino alla fine dei nostri giorni…”

    Insomma, un rompicoglioni.

    Saluti
    Marcoz

    (pregate pure, però, per quando mi riguarda, alla fine precisate che è una vostra iniziativa e che non vi mando io)

  39. 60 ELI 20 ottobre 2009 alle 16:28

    ciao marcoz,
    devo ammettere che sei un tipo tosto!!!!
    mi sa proprio che con te Dio avrà le sue gatte da pelare…
    (Guarda che è una battuta, ok?)
    per sdrammatizzare un pò.
    ciaooooo

  40. 61 marcozifgim 20 ottobre 2009 alle 16:32

    Gentile Eli, ci mancherebbe!.
    Ammettendo pure che esista, un dio senza il senso dell’umorismo non potrà mai essere il mio dio.

    Marcoz

    P.S.: cercherei di migliorare la tecnica delle battute, se le preghiere vanno di pari passo, finisco di sicuro all’inferno.

  41. 62 ELI 20 ottobre 2009 alle 16:51

    certo Marcoz,
    hai ragione.. bisogna cercare di migliorarsi in continuo…
    in questi blog e soprattutto con argomenti così delicati ho sempre paura di essere capita male o che gli altri si sentano offesi da me…
    buona serata a tutti.

  42. 63 spaghettovolante 20 ottobre 2009 alle 17:02

    Bella la locuzione “opinioni così dure”…
    Da notare che dietro la squallida facciata di condiscendenza benevola verso i meno fortunati (gli atei) il fedele mai si sogna di controbattere nel merito.
    Che scopo ha la tua venuta qui, Eli?
    Credi davvero che crediamo che sei venuto qui a esprimente solo la tua dozzinale solidarietà a Mery, quando invece hai usato l’arcinoto e patetico stratagemma di rivolgerti a lei per mandare invece il messaggio a noi (il messaggio che dice che l’unica cosa che si può fare per gli atei è PREGARE perché ricevano il “dono” della fede).
    Talmente inutile è parlare con noi, che ti iscrivi ai commenti: perché? Non dovresti essere a pregare? Vuoi sostituirti a Dio onnipotente? Hai l’arroganza di stare qui a dirci “pentitevi” quando per tua ammissione questo solo Dio ce lo potrà far capire?
    O pensi di essere invece lo strumento che il signore ha scelto per questa missione? In tal caso, dovresti avere un po’ più di fiducia in te stesso e dirlo apertamente. Sei Gesù 2.0? Avanti, non essere timido. O è solo perché non hai niente di meglio da fare che andare su siti come questo e vedere in che misura puoi sentirti offeso dalle “opinioni così dure”, in modo da poter se non altro quantificare la tua fedeltà, non potendo giustificarne la razionalità?

    Ramen

  43. 64 Sandro 20 ottobre 2009 alle 17:13

    >La fede è un dono,
    -Punti di vista. Per me è più un bisogno che non un dono. (Per me inteso come: “io la vedo così”, non “è un bisogno che ho”.)

    >Gesù 2.0
    -Carissimo Spaghetto, questa te la rubo. 😉

  44. 65 maria 20 ottobre 2009 alle 18:44

    beh devo dire che sono contenta che tu sia intervenuto Eli, ora mi sento un po’ meno sola.
    So che non possiamo certo fare molto e dobbiamo forse soltanto pregare per gli altri e naturalmente lo facciamo gratuitamente e di spontanea volonta’, tanto per tranquillizzare Marcoz, ma e’ veramente troppo duro il commento finale di Ramen sul visitare “siti come questi” per giustificare la quantita’ della fede che certamente non e’ assolutamente quantificabile ne’ razionalizzabile in quanto fede. Quando Dio bussa alla porta le cose cambiano.
    Siamo stumenti? Forse si’ ma non solo io e te Eli, siamo tutti strumenti e siamo tutti quanti chiamati a testimoniare qualcosa nella nostra vita qualcosa che non passa e se ne va’ ma gli da’ un senso.
    Vi saluto e spero che si rimanga sempre su toni cordiali di scambio di idee.
    Ciao

    MARIA

  45. 66 spaghettovolante 20 ottobre 2009 alle 19:23

    Oh sh–…qualcun altro può spiegare a questa infedele che Ramen non è il mio nome?
    Non affidarti alla teologia da supermercato Mery. La realtà è che fate passare il credere in ciò che è platealmente assurdo come qualcosa di particolarmente nobile e che dovrebbe magicamente guidarci tutti.
    Non lo è.
    L’istituzione che poi si arroga i diritti d’autore sulla vostra fede in particolare, poi è antitetica a ciò che è nobile. In tempi moderni, si va dalla protezione sistematica dei pedofili schierati nelle file del clero, all’appoggio ai più vari regimi fino di fatto a osteggiare l’uso di un pezzo di gomma che può proteggere dalla diffusione di una pandemia. Forse l’AIDS l’ha mandata il buon Dio in Africa, e non vuole che la Durex ostacoli i suoi piani?
    Qual’è il fine ultimo della diffusione dell’AIDS?
    Perché è di questo si parla quando si dice che non bisogna usare il preservativo ma solo astenersi (e la masturbazione nemmeno?). Quando si delega la propria morale a tizi con cappelli idioti che dicono di essere in contatto con l’aldilà, la gente muore. E’ successo con l’Inquisizione, con l’11 settembre, col nazismo: devo andare avanti? Non basta un libro di storia santo FSM?

    Ramen

  46. 67 pinaz 20 ottobre 2009 alle 20:28

    @maria:

    io preferisco dire che la bontà è umana, piuttosto che divina, dato che non credo in nessun Dio e se quindi sono “buono” non è per seguire la parola di qualche Dio.

    Se poi non credi che Fanzaga abbia augurato un cancro agli atei, ahimè, hai solo che da ascoltare l’audio: http://www.youtube.com/watch?v=hXtmh5RMY6k&hl=it
    e non diciamo che è stato frainteso, di esternazioni come questa ne possiamo trovare a decine nei commenti di Padre Livio!

    Sul fatto poi che “parteggi” per Il Giornale e Libero su temi “etici” per vicinanza di posizioni tra destra e chiesa, piuttosto che con la sinistra, ci andrei cauto…
    Spiegami ad esempio perchè, parlando della sentenza sul lodo Mondadori (http://italianhost.org/mp3host/images/cew31r3k5p7260qv5sb3.mp3) legge gli articoli de Il Giornale e di Libero e poi dice che Repubblica non la prende neanche in considerazione, perchè di proprietà di DeBenedetti… come se Il Giornale e Libero fossero invece di proprietà di una persona estranea ai fatti…

    Forse è vicino a Libero, ad esempio, perchè sottolinea come sia contrario alle politiche in tema di immigrazione solo per quanto riguarda i diritti dei “rifugiati” e non dei clandestini (http://fanzagate.wordpress.com/2009/09/07/07-settembre-09/)
    Ma tu che sei cattolica vera, ritieni coerenti con la carità cristiana i respingimenti se fatti ai “danni” di clandestini e non di rifugiati? La distinzione è da leghisti, non da cattolici!

    Infine, non ho le competenze per dire se Radio Maria, nelle catechesi sia una radio interessante con spunti di riflessione… So però che Radio Maria, nel commento alla stampa e quindi ai fatti quotidiani che toccano REALMENTE gli italiani nella loro QUOTIDIANITA’, sia altamente intollerante e schierata politicamente.

    Attendo fiducioso una tua risposta.
    Saluti
    Pinaz

  47. 68 ELI 21 ottobre 2009 alle 13:51

    CIAO RAMEN O SPAGHETTOVOLANTE…
    DIMMI TU COME PREFERISCI CHE TI CHIAMO..
    MI SPIACE CHE TU ABBIA VISTO IL MIO INTERVENTO IN MODO COSI’ NEGATIVO.
    HO VISTO CHE C’ERANO VARIE PERSONE CHE SCRIVEVANO IL PROPRIO PENSIERO, HO PENSATO CHE POTEVO FARLO ANCH’IO SENZA PROBLEMI…
    SE VUOI SAPERE COME LA PENSO BASTA CHE ME LO CHIEDI, NON OCCORRE CHE MI ACCUSI DI AVER USATO UNO STRATAGEMMA.
    IO SONO UNA CREDENTE,CERCO DI RISPETARE TE COME QUALSIASI ALTRA PERSONA.
    E’ CHIARO CHE SE TU PARLI MALE DI QUALCUNO IN CUI IO CREDO DENTRO DI ME C’E’ UN PO’ DI AMAREZZA… FACCIAMO UN ESEMPIO… E’ COME SE TU SEI TIFOSO… NON SO… DEL MILAN METTIAMO CASO E IO TI OFFENDO INZAGHI… PUO’ ESSERE CHE TI DA FASTIDIO??
    ECCO IL PERCHE’ DEL MIO INTERVENTO, HO PROVATO FASTIDIO E VOLEVO DIRE LA MIA, TUTTO QUA.
    A ME DISPIACE CHE ABBIATE ATTACCATO RADIO MARIA, HO LETTO SOLO TANTE CRITICHE… POSSIBILE CHE QUESTA RADIO MARIA NON FACCIA NIENTE DI POSITIVO… IO INVECE CREDO PROPRIO CHE FACCIA ANCHE DEL BENE… QUESTO E’ IL MIO PENSIERO, MA SE HO DATO FASTIDIO E NON C’E’ POSTO PER CHI LA PENSA DIVERSAMENTE DA TE ESCO TRANQUILLAMENTE.
    SE INVECE SEI INTERESSATO A FARE DUE PAROLE CON ME , A SCAMBIARCI LE NOSTRE IDEE SULL’ARGOMENTO IO SONO DISPONIBILE.
    CIAO
    ELI

  48. 69 marcozifgim 21 ottobre 2009 alle 14:07

    Scusi, sig.ra Eli, in attesa di una eventuale replica (non so, visti i dettagli, quanto necessaria) del prestigioso Spaghettovolante, mi permetto di farle notare che un grano del Rosario deve averle bloccato il caps-lock della tastiera.

    Stia bene

  49. 70 ELI 21 ottobre 2009 alle 14:11

    SCUSAMI MARCOZ
    PERCHE’ MI DICI CHE DEVO AVER BLOCCATO IL CAPS-LOCK???

  50. 71 marcozifgim 21 ottobre 2009 alle 14:16

    Un dettaglio mi ha portato ad avere un vago sospetto.
    Ma forse mi sbaglio. Forse ad essere bloccato è qualcos’altro.

    Saluti
    Marcoz

  51. 72 Sandro 21 ottobre 2009 alle 14:19

    @Eli
    Perchè stai scrivendo tutto in MAIUSCOLO… che nei blog, nei forum et similia equivale a URLARE.
    (vedasi anche su Wikipedia alla voce Maiuscolo)

    Il Caps Lock è il tasto col lucchetto (a sinistra della lettera “A”) che comporta la scrittura perennemente in maiuscolo.

  52. 73 ELI 21 ottobre 2009 alle 14:22

    ok ok ok, ho capito ora…
    pensavo ti riferissi al blocco dei numeri.

  53. 74 ELI 21 ottobre 2009 alle 14:25

    grazie Sandro,
    non sapevo che scrivere in maiuscolo volesse dire urlare…
    mi spiace ma è la prima volta che partecipo a un forum.
    ok ora che ho capito starò attenta.
    grazie

  54. 75 spaghettovolante 21 ottobre 2009 alle 16:05

    In effetti non ho molto da replicare se non che:

    1)il mio nome è Spaghettovolante, per il significato di Ramen veggasi http://it.wikipedia.org/wiki/Pastafarianesimo#Codici_di_condotta

    2) questo non è un forum, è un blog. Per il significato di forum veggasi http://it.wikipedia.org/wiki/Forum_(internet)

    3) il blocco numerico si chiama con l’astruso nome di “NumLock” http://sabbo.boazmurad.com/blogdocspics/numlock.jpg

    Ramen

  55. 76 Ryo 21 ottobre 2009 alle 20:34

    http://books.google.it/books?id=L6qOpgkJZ0AC&pg=PA82&lpg=PA82&dq=anat+moglie+el&source=bl&ots=viv3xdLRvA&sig=3m69Es4kL15V0OhPwNlMTzeS8xY&hl=it&ei=VTjCSfTbBIWFsAbN_fXlCw&sa=X&oi=book_result&resnum=5&ct=result#v=onepage&q=anat%20moglie%20el&f=false

    Questo me l’hanno appena segnalato.. lo lascio qui anche per ricordarmi che io stesso DEVO leggerlo, se magari nel frattemppo lo vuole leggere qualcun’altro..eh? Non sarebbe male..

    Ciao a tutti!🙂

  56. 77 maria 22 ottobre 2009 alle 11:13

    Ciao Eli
    anch’io naturalmente ho pensato che tutti possono scrivere e avere uno scambio di idee anche perche’, tra l’altro trovo poco edificante e neanche interessante un unico filone a senso unico riguardo ad un argomento.
    Comunque anch’io mi associo al fatto che se non c’e’ posto per chi la pensa in altro modo e non c’e voglia di dialogare ma al contrario di deridere le persone e prendere in giro con sottili e ben articolati giochi di parole il pensiero di altri beh allora non vale la pena contiunare.
    Mi dispiace perche’ si possono avere idee anche ben precise riguardo al fatto di non credere e quindi spiegarne anche le proprie ragioni ma non in maniera irrisoria e maleducata che tende a chiudere il dialogo egemonizzando la propria linea di pensiero su di un forum che comunque dovrebbe essere aperto a tutti.
    Si puo’ essere credenti e non credenti ma ci si puo’ confrontare con civilta’ e dire la propria ma anche ascoltare tranquillamente cio’ che dice l’altro senza continuamente alludere alla presunta stupidita’ dell’interlocutore.
    un saluto.
    MARIA

  57. 78 spaghettovolante 22 ottobre 2009 alle 11:32

    Maria, Eli: invece di continuare a tediare questo “forum” ben poco interessante, perché non vi scambiate la mail? Magari completate le rispettive raccolte di figurine di Giovanni Paolo II/Padre Pio.
    Il metodo più semplice è usare rapidshare o megaupload e un txt crittato.
    Bye bye

    Ramen

  58. 79 maria 22 ottobre 2009 alle 12:00

    Grazie del consiglio di scambiare la mail ma credo non serva e non credo proprio di tediare questo forum. Al contrario penso sia veramente tedioso sentire una serie infinita di commenti a giaculatoria in scala con tutti i vari sensi annessi e connessi che non hanno nulla di edificante.
    Saluti.
    MARIA

  59. 80 ELI 22 ottobre 2009 alle 13:53

    MI E’ STATO CHIESTO DI SMETTERE DI TEDIARE QUESTO FORUM, CIOE’ SMETTERLA DI DARE FASTIDIO, DI ARRECARE NOIA…
    SE QUESTO E’ IL PENSIERO DELLA MAGGIORANZA DI VOI ME NE ESCO… PERO’ MI PIACEREBBE SENTIRMELO DIRE NON SOLO DA SPAGHETTOVOLANTE… A MENO CHE NON SIA SOLO LUI AD ESSERE INFASTIDITO DALLA MIA PRESENZA…
    ELI

  60. 81 marcozifgim 22 ottobre 2009 alle 14:02

    Parlo, ovviamente, a titolo personale: nessun fastidio mi ha mai mosso verso chichessia; vuoi per una buona serie di motivi che è inutile elencare, vuoi per il semplice fatto di essere anch’io ospite in questi luoghi. Alla luce di ciò, risulta evidente che non è possibile inferire un mio esortare ad andarsene.
    Ma, ci tengo a precisare, nemmeno a restare.

    Saluti
    Marcoz

  61. 82 spaghettovolante 22 ottobre 2009 alle 14:02

    Io mi annoio molto facilmente, ribadisco il mio parere ma è un parere solo mio, fino a che non diventerò uno e trino.

    Ramen

  62. 83 ELI 22 ottobre 2009 alle 14:41

    Cmq c’è qualcosa che non mi torna…
    Un forum dovrebbe essere un luogo dove ci si scambiano le idee, seppur diverse. Mi si invita a uscire, o cmq non c’è la volontà di avere un dialogo pertanto vi lascio ai vostri commenti e battutine varie.
    Io ci ho provato ad essere cordiale e ad esprimere la mia idea senza offendere nessuno ma si vede che non è bastato per far suscitare l’interesse ad avere un dialogo.
    E’ stata un’esperienza che sicuramente non ripeterò! Ho trovato un ambiente ostile che purtroppo riflette la realtà dei nostri giorni.

    • 84 marco 21 novembre 2009 alle 22:21

      “Un forum dovrebbe essere un luogo dove ci si scambiano le idee, seppur diverse. Mi si invita a uscire, o cmq non c’è la volontà di avere un dialogo pertanto vi lascio ai vostri commenti e battutine varie.”

      Perfettamente d’accordo. A tal proposito, qualche tempo fa mi è capitato di esprimere la mia opinione su una cosa in un forum molto cattolico (un tantino fanatico ma questo è un mio parere personale). Niente insulti nè volgarità, semplicemente la voglia di far sentire la mia opinione su un argomento a cui tengo molto e su cui la mia coscienza stride fortemente con la dottirna cattolica. E la voglia di far sentire che qualcuno la pensa diversamente anche se molti cattolici pensano che la verità sia solo la loro. Bene, il risultato è che sono stato “bannato” (ovvero scacciato in automatico dal forum) con parole decisamente poco lusinghiere. Alla faccia dell’apertura e dell’accoglienza dell’altro!

  63. 85 Sandro 22 ottobre 2009 alle 15:06

    Dico la mia: come per quanto riguarda Marcoz, non mi permetterei di cacciare nessuno (il blog è di Razio, il quale è il solo a detenere potere di censura o di filtrare i commenti).
    Tuttavia neanch’io trattengo eventuali dimissionari.
    I toni di Eli e Maria non mi infastidiscono, personalmente.
    Semmai mi annoiano molto i concetti che non aggiungono nulla alla discussione, come ad es.: “pregheremo per voi” e altre espressioni tipiche da suora (lungi da me darvi della suora… e qui sottolineo che non sto facendo dell’ironia/sarcasmo), in quanto tali epsressioni sono da me considerate poco al di sopra del comune “Spam”.
    Anche ALCUNI commenti di Marcoz e Fratello Spaghetto non aggiungono nulla alla discussione iniziale, ma mi fanno molto sorridere (a anche di più) per la sagace forma di umorismo.

  64. 86 Simon Mago 22 ottobre 2009 alle 18:57

    Verissimo, il blog non è nostro e serve per scambiare idee, non per
    scambiarsi preghiere e giaculatorie; se vogliamo farci prenedere in
    giro da discorsi “edificanti”,andiamo in chiesa, ben sapendo che è
    un luogo pericoloso, dove è vietatissimo mandare i bambini, a pena
    di farli “molestare” da preti pedofili.
    Anche in Italia, polizia e magistratura stanno aprendo gli occhi e ne arrestano qualcuno quasi ogni giorno, nonostante la protezione di vescovi e vaticano.
    La cosa atroce è che si preoccupano di curare i preti e nessuno di
    curare i bambini,che anzi, secondo il vaticano, sono complici del
    demonio nel tentare i santi pretini, per cui devono espiare.
    Chi non crede alla protervia di paddrellivvio non ha che da cercar lo su you tube e se ne convincerà.
    Santissimi saluti e pregate tanto per la moltiplicazione dei neuro ni nelle testoline dei fedeli

  65. 87 razionalismo 22 ottobre 2009 alle 22:05

    Urgono dei chiarimenti e mi riferisco alla nostra agitata cattolica apostolica commentatrice.
    Innanazitutto questo non è un fottutissimo forum, bensì un blog: in teoria ci sono degli articoli e dei commenti, possibilmente in tema con l’argomento trattato, si spera quindi che non si trasformi in una cloaca di commenti a vanvera come beppegrillo.it per intenderci.
    Per quanto riguarda la questione degli annunci di preghiere per i miscredenti, io li trovo assolutamente sgradevoli e fastidiosi, anche perché non ha senso informare i presenti di un’attività non richiesta e che si può fare in silenzio nella propria cameretta.

  66. 88 pinaz 22 ottobre 2009 alle 22:59

    @maria (o Eli)

    io non ho sfottuto nessuno, nè esortato ad andare via alcuno.
    c’è un mio post, del 20/10 ore 20.28 piuttosto circostanziato in cui chiedevo conto di alcuni atteggiamenti del pio Livio, probabilmente passato inosservato poichè il commento è rimasto in coda di moderazione fino ad oggi.
    Se qualcuna di voi vuole darci un’occhiata e rispondermi in materia sarò lieto di dialogare con voi.
    Anche io, però, senza preghiere non richieste.

    • 89 marcozifgim 23 ottobre 2009 alle 07:53

      Sul mio blog penso che dovrò proprio affrontare il tema delle preghiere “a favore di”, prima o poi, soprattutto perché sento fortissima la ormai parossistica curiosità di sapere come la pensa il sottoscritto al riguardo.
      Quindi, sig.ra Maria, sig.ra Eli, vi invito a seguire il mio sito, perché qualcosa accadrà e, magari, colà, potrete dire la vostra (sarò onesto: non so quando ciò succederà, e i tempi di attesa, conoscendomi, potrebbero essere biblici; però credo che questo non sia, per Voi, un problema).

      Buona giornata a tutti

  67. 90 fulvion 1 dicembre 2009 alle 14:12

    ma perche’ non vi fate i fatti vostri siamo liberi Iddio ci ha creati liberi di credere o non addio….Io credo. lei non crede sono affari suoi..

    • 91 Sandro 1 dicembre 2009 alle 14:24

      Potremmo replicarle altrettanto.
      Quindi, per l’appunto si faccia i fatti suoi, tant’è che -prendendo per vero il famoso detto- camperà cent’anni.
      Magari avrà la fortuna di una vita longeva come quella di Adamo.

  68. 92 spaghettovolante 1 dicembre 2009 alle 14:24

    Accidenti, questa si che è logica…

    RAmen

  69. 93 ThaVampire 27 dicembre 2009 alle 18:11

    chiedo scusa se intervengo ma per aggiungere una goccia all’oceano vorrei ricordare il problema delle malefiche onde radio che i ripetitori della succitata radio liberamente trasmettevano(o trasmettono tuttora)e che per un po se n’è sentita notizia e poi nessuna novella fu mai giunta. Chiederei già che ci sono che le gentili signore NON preghino per me: non credo in dio ne questo ne altri…è tutta una grossa invenzione mediatica…. noi sappiamo delle religioni ciò che leggiamo su libri scritti da altri UOMINI in tempi diversi dai fatti narrati… solo per un omissione probabilmente il vangelo e la bibbia o il corano non iniziano con:”C’era una volta…” al che dovrebbe esserci pure una religione basata su capucetto rosso con una sua radio che trasmette ricette su come fare i funghi raccolti nel bosco….
    Ovviamente tutto questo non vuole offendere ma semplicemente dare un mio pensiero al dibattito in corso. Cordialmente saluto Gl’Vampiro Triestino

  70. 94 maria 12 gennaio 2010 alle 20:03

    Carissimo Vampiro Triestino, tu sei gia’ nella lista di coloro per i quali i credenti pregano. Anche io lo faccio senza conoscere il tuo nome o chi sei. Non sono particolarmemte assidua nel farlo ma c’e’ chi sicuramente e’ migliore di me e prega molto per la tua conversione. Non puoi non volere che qualcuno in qualche modo ti pensi, questo avviene proprio per le cose che hai detto con tanta chiarezza nello specificare addirittura che potremmo credere in cappuccetto rosso. Ma non sono certo qui a farti prediche, accetto e rispetto la tua idea di persona che vive solo di materialismo puro cioe’ di cio’ che vede e tocca davanti a se’ ma credo che tu sia intelligente ed in qualche modo profondo ed abbia dentro di te delle interrogazioni sul significato di questa vita che viviamo, spesso ricca di dolori oltre che di gioie e di come trascorra anche velocemente e non sempre puoi attuare la regola del CARPE DIEM.
    Ma so anche che se non hai mai avuto il tuo momento di chiamata o di luce, potremmo definirlo in tanti altri modi, beh non sono affatto tenuta a romperti le scatole. Comunque anche se tu non lo vuoi c’e’ sempre qualcuno che lo spera per te e in qualche modo non ti lascia solo con il tuo mondo materiale.
    Puo’ darsi che riderai di quanto ti ho scritto ma non mi offendo, sono stata sincera nel volertelo comunicare.
    Ti saluto.
    BI63

    • 95 ThaVampire 12 gennaio 2010 alle 23:11

      Spettabile signora/ina Maria, come da richiesta già fatta la invito a farsi beatamente una sana porzione di fatti suoi, solo l’idea che qualcuno preghi per me mi fa venire un eritema, non solo perde del tempo prezioso a sprecar parole (pregando)per uno sconosciuto ingrato ma a quest’ultimo da pure fastidio! La cosa non mi fa ridere, mi fa arrabbiare, è diverso! io non mi PERMETTEREI mai di fare a qualcuno alcuna cosa che questo non vuole!!!
      Non solo non intendo convertirmi ad una cosa talmente assurda che sfiora il ridicolo ma sono convinto che se qualcuno mi deve pensare lo faccia per cose più serie di queste!!! Io penso che non siamo ne più ne meno dei nostri telefonini…ricarichiamo le batterie fintanto che funzionano e poi una volta morti…siamo morti… e basta abbiamo finito il nostro utilizzo….fine… Lo scopo è quello di qualsiasi altro animale o pianta su questo pianeta…e una volta finito non serve più è talmente logico che sembra banale…purtroppo però c’è sempre chi spinto da una non richiesta benevolenza pensa di fare del bene PREGANDO. Mentre la chiesa e chi ne fa parte come il vario pretume si approffitta come nel caso dell’articolo che si sta discutendo, di chi a certe cose non ci arriva. La religione non porta non ha mai portato e non porterà MAI la verità ma solo ciò che chi ne ha il potere vuole far credere che la verità sia. Cordialmente Gl’Vampiro Triestino

  71. 96 marcozifgim 13 gennaio 2010 alle 08:03

    Solidarizzo con GI’Vampiro Triestino (se non altro, perché ho fatto la naja a Banne) e pregherò affinché la sig.ra Maria non preghi più per lui.

    Saluti

  72. 97 ThaVampire 13 gennaio 2010 alle 08:30

    grazie marco delle tue preghiere!😀

  73. 98 marcozifgim 13 gennaio 2010 alle 08:34

    Di nulla.
    Ci stanno pure quelle, tra una bestemmia e l’altra.

    Buona giornata

  74. 99 ANNA M 15 febbraio 2010 alle 10:31

    Tra una bestemmia e l’altra….. c’e’ il dolore di chi vive per l’attimo fuggente che non torna piu’ e non lascia niente dietro di se’ perche’ e’ stato speso per avere o fare qualcosa di inutile poiche’ il tempo che resta davanti e’ diminuito e la rabbia lascera’ sempre piu’ posto al senso di vuoto, di fallimento, all’inutilita’ di chi disprezza il prossimo e quindi anche se’ stesso. Tra una bestemmia e l’altra….. Che Dio vi aiuti.

    • 100 Sandro 15 febbraio 2010 alle 11:30

      Gentile Anna
      Le rigiro la sua formulazione sostiutendo una parolina:

      “Tra una PREGHIERA e l’altra….. c’e’ il dolore di chi vive per l’attimo fuggente che non torna piu’ e non lascia niente dietro di se’ perche’ e’ stato speso per avere o fare qualcosa di inutile poiche’ il tempo che resta davanti e’ diminuito e la rabbia lascera’ sempre piu’ posto al senso di vuoto, di fallimento”

      Fila anche così, no?

      • 101 ANNA M 2 marzo 2010 alle 19:11

        Caro Sandro il discorso non fila cosi’ come dici tu e qui non si discute su qualcosa di cui si deve avere ragione o torto. E’ questione di amore che sta alla base del trascorrere della vita. L’amore quello vero nel senso piu’ grande della parola lo si ha nel cuore se si ascolta Dio allora non si prova rabbia per il tempo che scorre, non si fanno sarcasmi verso il prossimo non si prova rabbia verso il mondo e non si sprecano bestemmie.

        • 102 Sandro 2 marzo 2010 alle 19:26

          L’amore si può averlo nel cuore anche senza ascoltare Dio (ammesso e non concesso che esista e quindi parli).
          Accettatelo: la morale e il rispetto non sono monopolio dei religiosi.
          Qui non si prova rabbia per il tempo che scorre. Per altro quello che manifesta maggiormente la rabbia in questo blog e lo stesso Livio Fanzaga.
          Oltre al fatto che le bestemmie -che su questo sito non mi risulta di averne mai lette, ma posso sbagliare- sono proferite spesso e volentieri dai credenti, più che dai non credenti.
          Infine la gravità della bestemmia è relativa perchè si tratta di semplici parole.
          Ben più gravi sono invece i fatti.

          P.S. Il mio paragone bestemmia-preghiera sta appunto nel fatto che non si ottiene niente con l’una ne con l’altro. Se una cosa non va, non serve bestemmiare o pregare, bisogna agire. Ma queste sono banalità che si ripetono anche troppo spesso

        • 103 Sandro 2 marzo 2010 alle 19:30

          Dimenticavo: il sarcasmo -ipotizzo- è causato dal fatto che spesso ci si ritrova a dover ripetere le stesse cose ai nuovi arrivati (che raramente aggiungono alcunchè di nuovo alla discussione), per cui o si fa un copia/incolla di vecchi discorsi o si risponde caso per caso (come sto facendo attualmente) o si fa del sarcasmo in risposta a discorsi simil-trolleggianti, come fa marcoz, che probabilmente sta optando per la soluzione più intelligente.

  75. 104 marcozifgim 15 febbraio 2010 alle 10:44

    Mi tolga una curiosità, gentile Anna M., che marca di cioccolatini compra?

    Saluti

    P.S.: non dia ulteriori incombenze a Dio, con domande d’aiuto non richieste, che c’ha già il suo bel daffare a rotolare dalle risate.

  76. 105 giorgio 1 marzo 2010 alle 21:50

    si,..si,..ho incontrato tanta gente come quella che lascia gran parte dei commenti letti, vi dirò,con il passar degli anni e con l’arrivar di acciacchi, hanno modificato di molto il loro pensiero…….,meditate gente, meditate……!!!!!!!!!!!!!!!!!

  77. 106 marcozifgim 1 marzo 2010 alle 22:07

    Taci, gufo maledetto! (cit.)

    (questo post è un’inesauribile fonte di divertimento)

  78. 107 giuliano 1 marzo 2010 alle 22:08

    una cosa è certa, la madre degli ignoranti è eternamente incinta. prima di darmi torto pensateci bene…….. fiumi di parole escono da bocche aperte come quelle delle zucche di halouwy. tranciano giudizi e sentenze inappellabili sebbene assolutamente privi di conoscenza delle persone e delle cose oggetto dei loro attacchi. vorrei semplicemente ricordare che quasi tutte sono frutto di presunzione, superbia ed amor proprio.- è risaputo che presunzione e superbia sono figlie dell’ignoranza ( mancanza di conoscenza ) mentre l’amor proprio, figlio della superbia, è più malizioso della madre stessa. per evitare che sprechiate i vostri insulti, dichiaro che non sono un prelato bensì un laico,indipendente ma amante della Verità! P.S. da anni attendo inutilmente che qualc’uno mi dia un solo motivo scientifico o almeno ragionevole della inesistenza di Dio ma, temo che dovrò attendere ancora a lungo………..

  79. 108 marcozifgim 1 marzo 2010 alle 22:18

    “qualc’uno (sic) mi dia un solo motivo scientifico o almeno ragionevole della inesistenza di Dio”
    Guardi, non me ne parli, sior Giuliano (Giorgio? Giuliano? siamo solo alla lettera
    g?)! Io sono anni e anni che aspetto che mi si dia la prova dell’inesistenza del Sarchiapone, ma niente!
    Lei è in grado di dimostrarmelo?

    • 109 Sandro 1 marzo 2010 alle 22:29

      E che mi dici delle “zucche di halouwy”?
      Secondo me è Aldo Biscardi che trolleggia!

      • 110 marcozifgim 1 marzo 2010 alle 22:36

        Be’, non sarebbe una bella cosa, dal mio punto di vista: di solito, cadere nei tranelli di un troll il lunedì, mi fa iniziare male la settimana.

  80. 111 Sandro 1 marzo 2010 alle 22:27

    >una cosa è certa, la madre degli ignoranti è eternamente incinta. prima di darmi torto pensateci bene

    Ah beh, tranquillizzati: tra i frequentatori assidui di questo blog, ne troverai moltissimi a darti ragione.

  81. 112 giuliano 1 marzo 2010 alle 22:48

    cara ” Maria” se non altro, condivido il consiglio che le ha dato “razionalismo” che la preghiera se mai va fatta nella propria cameretta. essa infatti è frutto della carità e della carità sta scritto: non sappia la tua sinistra quello che fa la tua mano destra. se si prega per una persona, non si deve ne ci si può aspettare una risposta di gratitudine in terra………se le sue preghiere saranno tali da meritare di essere esaudite, la riconoscenza la riceverà a suo tempo in Cielo.

  82. 113 rosa 1 marzo 2010 alle 23:07

    perche perdete tanto tempo a parlare di Dio se non ci credete non capisco tutto questo interesse e tutta questa rabbia nei confronti di Dio se non esiste che senso ha salve rosa

    • 114 Sandro 2 marzo 2010 alle 08:46

      Mmmm… assenza di punteggiatura, accenti e di invii, argomenti triti e ritriti, utente non registrato.
      Dopo il generatore di spam esiste anche il generatore di troll.
      Dannata tecnologia.

  83. 115 giuliano 2 marzo 2010 alle 19:03

    caro Marcofifgim, non mi è difficile toglierla dai dubbi; il Saechiapone è un’animale immaginario con cui il compianto comico Walter Chiari ottenne un notevole successo televisivo. Lei è fortunato perchè puo stare tranquillo mentre io, penso che dovrò attendere acora per un’eternità………….

    • 116 marcozifgim 2 marzo 2010 alle 19:45

      Gentile Giuliano, (Marcoz è sufficiente: quell’ ifgim è una necessità “tecnica”) mi dispiace contraddirla.
      Quello che ai più risulta essere un mito della comicità nostrana è, invece, realtà, a cui gli autori della famosa gag si sono ispirati, evidentemente.
      Deve sapere che un esemplare maschio di sarchiapone passa spesso nel mio giardino, la notte. Ricordo ancora la prima volta che lo vidi, anni fa. Uscii una mattina di primavera, prima dell’alba, quand’era ancora buio, col sacco dell’immondizia che mi ero dimenticato di preparare la sera prima. Non ero di buon umore, in quel momento; un po’ perché alzarmi a quell’ora non mi era cosa gradita, un po’ perché avevo litigato con mia moglie, il giorno precedente, ed ero andato in bianco.
      Avevo appena percorso la metà del vialetto che separa la porta d’ingresso dal cancello quando sentii un fruscio giungere da dietro l’aglaia odorata. Lì per lì, pensai al solito gatto e non ci feci caso, e proseguii, lasciando il sacco giù in strada. Ma, nel ritornare verso l’abitazione, mi ritrovo davanti lui, il sarchiapone (si può riconoscere facilmente, oltre alle orecchie a punta smussate, per la livrea che gli disegna una “esse” sul petto. Mi fissava negli occhi, e io lo stesso. Così, per interminabili secondi, fino a che il sarchiapone è scattato via di colpo, eclissandosi nell’atmosfera magica del nuovo giorno che stava arrivando.
      È stata un esperienza fantastica, glielo garantisco! E si è ripetuta diverse volte! Però, adesso non voglio dilungarmi troppo… Avrò modo di raccontare altro, se gradisce, un’altra volta.
      Solo una cosa desidero aggiungere. Da quel momento, sono cambiato; la mia vita ha acquisito un altro significato. Persino con mia moglie le cose sono andate meglio; non ci sono stati più litigi e abbiamo fatto due bambini: uno con una badante polacca, io; uno con un ex attore porno, lei.
      Mi dica, di fronte a ciò, come può negare l’esistenza del sarchiapone?

      Stia bene

  84. 117 giuliano 4 marzo 2010 alle 18:26

    Caro Marcozifgim, mi rallegro con lei per aver scoperto l’esistena del sarchiapone anche se la cosa mi lascia indifferente.quanto a me,sono un ex sessantottino pentito. Anche quando ero coinvolto nel laicismo,non ho mai abbandonato la ricerca della Verità cercando sempre di ragionare con la mia testa.Se guardiamo le cose da un lato solo, il nostro giudizio è errato. Così un bel giorno ho ritrovato Dio e da quel momento, la mia vita cambiò radicalmente tanto che pensare di ritornare al mio stato precedente sarebbe come se un cieco,dopo di aver riacqistato la vista rimpiangesse da precedente cecità- Detto questo, non ho certo la pretesa di convertirla con le mie parore ( le parole da sole non convertono nessuno) Un consiglio mi permetto però di darglielo ( perlomeno per i miei 77 anni di esperienze) non abbandoni mai la ricerca della Verità ed il perchè siamo al mondo. Cordialmente Giuliano

  85. 118 giuliano 4 marzo 2010 alle 18:56

    Cara Maria, apprezzo le sue buone intenzioni ma, le assicuro che pretendere di convertire un ateo con le proprie perole e come pretendere di far vedere il sole ad un cieco nato. A convertirmi, fu un umile frate (senza una parola) nel lontano ’68. Quell’umile frate che i superiori,ritenendolo inutile perchè sempre malato, lo mandarono in uno sperduto conventino sulla montagna, raggiungibile soltando per un sentiero scosceso. Sua sola “arma” il S.Rosario. In breve, ogni anno 6 milioni di persone provenienti da tutto il mondo vanno a pregare sulla sua tomba. Non si perda in parole, usi ache lei l’ “arma” dei Santi nel segreto della sua cameretta (come le ha suggerito un non credente) offra come qual faciullo , i suoi cinque pesci e qualche tozzo di pane e lasci a Dio il compito di sfamare le moltitudini. cordialmente Giuliano

  86. 119 marcozifgim 4 marzo 2010 alle 19:44

    Sig. Giuliano, grazie per la gentile risposta, ma, soprattutto, per aver preso dal verso giusto il mio “racconto”; l’ironia è sempre un ottimo modo per esporre il proprio punto di vista e, in questo caso, mi ha risparmiato la noia di imbarcarmi in discorsi puramente logici per l’ennesima volta.

    Apprezzo anche che abbia voluto farmi partecipe della sua esperienza, sebbene avrei diverse obiezioni da fare: sul laicismo (cos’è?), sul fatto di guardare le cose sempre dalla stessa prospettiva (qualche lettura “proibita” e qualche dialogo socratico, si fanno, ché mettono alla prova le convinzioni) e sulla costante ricerca della “Verità” (ma esiste davvero, quella con la v maiuscola?). Soprattutto riguardo a quest’ultimo punto ci sarebbe da dire, perché, normalmente, si prende un problema, lo si pondera, si valutano i pro e i contro e si decide una posizione, che può avere connotazioni di provvisorietà o meno, a seconda dei casi; poi, in assenza di sostanziali novità, si va avanti così (il computer che usa per scrivere non chiede alla tastiera “il sig. Giuliano ha premuto la A?”, in continuazione: quando digita la lettera, la cpu ne prende atto e si regola di conseguenza), a meno che la ricerca non sia essa stessa motivo di vita. Ma questo è un altro discorso.

    [A mind that is stretched to a new idea never returns to its original shape (Oliver Wendell Holmes)]
    Sono oltremodo contento che lei sia soddisfatto del suo “cambiamento”, perché mi piace vedere le persone felici, finché la loro felicità non va a discapito di altri, in qualche modo. Tuttavia, – ma qui azzardo evidentemente troppo, non conoscendola bene – ho il sospetto che il suo cambiamento non sia stato di forma mentis ma soltanto di divinità, considerati i suoi trascorsi politici.

    Mi trova d’accordo, invece, sulla conversione, che ritengo una questione di sentimenti e che, quindi, scaturisca da “dentro”.

    Saluti
    Marcoz

    P.S.: perché siamo al mondo?
    «Siamo al mondo per riprodurci, generazione dopo generazione, fino a che qualcuno riuscirà a scoprire il modo per misurare il buon senso. Poi, quando tutti avranno raggiunto…»
    Il resto, in futuro. Quando? Boh! Il Sarchiapone è maledettamente pigro e lento a dettare.

  87. 120 giuliano 6 marzo 2010 alle 19:03

    Caro Marcoz, condivido, la giovialità e la franchezza sono il modo migliore per confronare idee ed esperienze. Purtroppo, nella maggior parte dei casi, i commenti sono fatti da chi si comporta come il cane che abbaia e ringhia contro chi non conosce per poi accovacciarsi scodinzolando ai piedi del ladro che gli porge una bistecca avvelenata. Per intenderci,noi ci stiamo comportando da laici mentre ( non cito contemporanei per evitare polemiche) Robespierre,Hitler, Stalin ecc. pur definendosi laici, non si comportaro certo da laici ma da “laiciti” non le pare? Quanto alla Verità, avendola trovata,le dico che esiste. Certamente non sono sufficienti le letture anche se chi non si confronta è come chi non si specchia mai; anche la Verità come tutte le cose che migliorano l’uomo, vanno cercate da “dentro”,purchè il “dentro” non sia accecato dall’uso smodato e devastante dei beni e dei piaceri della vita. A che serve escludere Dio dalla propria vita se poi la si riempie di dei effimeri ed illusori?………augurandole una buona ricerca, la saluto cordialmente Giuliano

    • 121 marcozifgim 7 marzo 2010 alle 14:08

      Buona continuazione a lei.
      Marcoz

      P.S.: ciascuno può riempire la vita con le illusioni che preferisce.

  88. 122 giuliano 9 marzo 2010 alle 12:10

    Caro Sandro, le zucche di Halouey rappresentano bene le teste di tutti coloro che,illuminati all’interno dalla fievole luce di una candera,pretendono di dare a tutti la luce della “loro” verità. In mancanza di conoscenza, mostrano i denti per aumentare la propria sicurezza. Spero di aver chiarito ,in breve, il tuo interrogativo…..Cordialmete, Giuliano

    • 123 Sandro 9 marzo 2010 alle 14:30

      Caro Giuliano
      il mio interrogativo era riferito al modo in cui era scritto.
      Suppongo che stesse parlando delle fantomatiche zucche di “Halloween” o “Hallowe’en”.
      Da lì il riferimento al noto conduttore televisivo Aldo Biscardi (Dengh Iu).
      Personalmente sto cominciando ad annoiarmi di questo genere di commenti e credo che valuterò l’idea di rispondere meno seriamente.

  89. 124 giuliano 9 marzo 2010 alle 16:45

    Caro Marcoz, mi permetto sulamente un piccolo commento al suo P.S. Riempire la vita con illusioni può anche arrecare un momentaneo sollievo ma, mi creda (parlo per esperienza) presto o tardi le vicende della vita ci riportano inevitabilmente alla dura realtà.

    • 125 marcozifgim 9 marzo 2010 alle 18:15

      Allora (perché probabilmente non era chiaro), io mi permetto di specificare che, tra le illusioni, non si annoverano solo quelle che generalmente vengono definite “materiali”.

  90. 126 spaghettovolante 9 marzo 2010 alle 20:39

    Dopo aver seguito a distanza questo “confronto”, posso solo dire a Marcoz “grazie di esistere” per il modo in cui riesce a rispondere a esternazioni di una banalità che ha del soprannaturale (nel vero senso della parola) con commenti precisi e tutt’altro che scontati, e che è un piacere leggere.

    Per rendere genuinamente interessante una ennesima discussione con l’ennesimo difensore dello sputacchiante Fanzaga folgorato sulla via di Damasco, che nella faretra ha i soliti “argomenti” (La Chiesa non è il Vaticano; “ci sono più cose in cielo e in terra di quante ne sogni la tua filosofia”; la scienza non prova l’inesistenza di Dio; per non parlare della chicca egomaniacale secondo cui la conversione sarebbe di per sé un qualche tipo di prova di cui si dovrebbe tener conto) bisogna essere decisamente stati toccati dalle pappardellose appendici dell’unico vero Dio, cioè Il Prodigioso Spaghetto Volante.

    Che l’FSM ti benedica Marcoz

    RAmen

  91. 127 marcozifgim 10 marzo 2010 alle 10:17

    Troppo buono. Delle Sue pappardellose appendici sono solo un umile strumento.

    RAmen

  92. 128 giuliano 10 marzo 2010 alle 12:05

    Caro Sandro, ringrazio per la precisazione, ho 77 anni e la memoria non è più efficientissima; ho scritto il nome come mi è venuto senza preoccuparmi di controllere. Ora mi sono ricordato che questa coirrezione mi era già stata fatta una volta da mio figlio.

  93. 129 giuliano 10 marzo 2010 alle 18:04

    Caro SpaghettoVolante, non mi sono mai sognato di imporre il racconto della mia conversione a chi come Odifreddi e come Lei ritengono (con infinita modestia) Dio un concorrente sleale. Non conosco padre Livio personalmente ma, ascoltando saltuariamente le sue catechesi, non ho mai udito nulla che meritasse i nevrastenici attacchi da Lei mossi, se non vuole ascoltare i suoi argomenti, non ha che da cambiare canale. Cordialmente, Giuliano
    P.S. Ritengo sia giovane, se un giorno le esperienze della vita le faranno casualmente cambiare idea (se sarò ancora in vita) ne potremo riparlare.

  94. 130 spaghettovolante 10 marzo 2010 alle 18:21

    No, guardi che ha frainteso: il mio era un sincero apprezzamento per Marcoz, non un messaggio in codice per provocarla in qualche modo e inserirmi nella discussione. Non sono minimamente interessato a lei.

    RAmen

  95. 131 giuliano 12 marzo 2010 alle 18:02

    Certamente, dialogare con quelli che la pensano come noi, complimentandisi vicendevolmente, può anche essere soddisfacente (basta accontentarsi) Tuttavia una cosa è certa,chi non si confronta è come colui che non si specchia mai…..

  96. 132 spaghettovolante 13 marzo 2010 alle 01:07

    Non c’è niente di più soddisfacente per me che discutere con chi non la pensa come me, in tutti i campi, dalla politica alla ricetta per una carbonara perfetta, ma la parola chiave è appunto il verbo (con la minuscola) “pensare”.

    Alla fede non spetta alcun rispetto, per cui una discussione portata avanti con argomenti che si basano su di essa sono tutto fuorché stimolanti.

    Ciò che ha reso interessanti le risposte di Marcoz, è appunto il fatto che (con l’aiuto del Sarchiapone e del PSV) ha bilanciato ironia e logica cogliendo immediatamente il nocciolo e concentrandosi subito sulle basi di quello che Lei affermava, non sulle affermazioni specifiche, esponendone con ironia la loro inconsistenza. E vedere ironia e logica fondersi è per me è un vero godimento: quella che non poteva essere nient’altro che una discussione sterile ci ha ricordato paradossalmente la sua inutilità.

    Molto probabilmente tale forma di godimento è espressamente proibita da qualche parte in qualche testo sacro, ma http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/A_nessuno_importa

    RAmen

    • 133 ANNA M 24 marzo 2010 alle 13:01

      Caro Spaghetto volante perche’ la fede non merita alcun rispetto? e che cosa merita invece rispetto? E dunque visto che non e’ nell’indice degli argomenti stimolanti perche’ perdere tanto tempo a parlare di qualcosa detta da Padre Livio o chi per lui? visto che reputi senza rispetto la fede non vedo di che cosa puo’ importare lasciare commenti contro chi fa donazioni per Radio Maria o altro di religioso (giacche’ non merita rispetto) o dannarsi tanto per un prete che fa dei commenti positivi su chi dona (e’ un argomento non stimolante).
      Forse bisognerebbe riflettere su che cosa e’ l’ateismo e perche’ l’ateismo si scaglia con tanto ardore verso Cristo e la sua Chiesa. Che cosa rappresenta l’ateismo o meglio chi rappresenta e perche’, certo non e’ indifferente per niente all’argomento tanto poco stimolante. Pace e bene.

      • 134 Sandro 24 marzo 2010 alle 13:20

        Tutto sommato l’ateismo se ne frega al quanto di Cristo.
        Semmai si interessa e critica il suo Fan Club e al lavaggio del cervello che fa al gregge.
        Sicuramente al mondo esistono altre credenze ben più assurde di quelle cristiane. Perchè non diamo loro altrettanto peso? Perchè non sono cause di lobotomie di massa (non nella stessa misura per lo meno).

        • 135 ANNA M 29 marzo 2010 alle 16:22

          Caro Sandro il Cristianesimo non e’ un fan club ma capisco che la pensi dìiversamente ok ti ricordo pero’che l’ateismo non se ne frega affatto di Cristo, credo che sei piuttosto incoerente nel rispondere cosi’ perche’ criticare i Cristiani e’ criticare la dottrina di Gesu’ e tutto cio’ che ha detto ed in cui il cristiano fonda la sua vita. Le due cose vanno di pari passo. non si puo’ dire non mi frega nulla di Cristo ma critico i cristiani. Di lobotomie di massa, come tu dici ce ne sono molte e veramente di pessimo genere che meritano di gran lunga maggiore critica. In fondo, agli occhi di chi non crede il Cristianesimo puo’ essere visto come una serie di buoni consigli e regole di vita per essere sereni e tentare di scegliere il bene per vivere bene e di amare il prossimo perche’ cio’ ci fa piu’ buoni e forse stupidamente felici ma cio’ non merita tanta feroce critica. ciao

          • 136 Sandro 29 marzo 2010 alle 17:26

            Cara Anna
            uso un modo di dire non consono alla figura di Cristo, non per blasfemia, ma per spiegare il concetto:
            se Gesù guardasse i suoi “fan” (o per lo meno una buona parte di essi) si rivolterebbe nella tomba, dato che si discostano al quanto dai suoi insegnamenti; da qui l’espressione “Salvaci dai tuoi seguaci” (QUI)
            Cristo e i Cristiani dovrebbero andare di pari passo ma non è così. (QUO)
            Le critiche sono quindi più che giustificate.
            E a proposito di lobotomie non c’è da cercare tanto lontano, basta guardare l’oggetto di questo intervento.
            Buona vita

      • 137 spaghettovolante 24 marzo 2010 alle 22:53

        A domanda provocatoria, risposta sincera. La fede non merita nessun rispetto perché sostanzialmente si tratta di ignorare la realtà in favore di testi “sacri”, peraltro stomachevoli dal punto vista morale. La fede in Zeus merita rispetto, secondo lei? Ovviamente no, ma non ci sono certo più ragioni per credere in Zeus di quante non ve ne siano a credere in quello che crede lei.

        Ora invece smonto per benino la sua retorica: io non porto rispetto a tante cose: il genocidio (come quello ignorato dalla Chiesa in Ruanda), la pedofilia (come quella che il Vaticano ha insabbiato per il fatto che lo coinvolge direttamente), o la tortura fisica e psicologica (come quella che il clero voleva di fatto imporre alla famiglia Englaro, scontrandosi direttamente con il sistema giudiziario e facendo pappaciccia con la politica, ben lieta di accontentarlo in cambio di una cospicua fetta di voti cattolici); sono anche contrario all’oscurantismo scientifico (come quello che i tirapiedi del Papa fanno quando si oppongono alla ricerca sulle staminali embrionali, ragliano “la vita inizia al concepimento!!!!!!”)
        Ma non portare rispetto a certe cose, non significa volerle ignorare, anzi. Razionalismo fa un gran bel lavoro a mostrare il vero volto della Chiesa attraverso i suoi video. Personalmente commento qui per due motivi: il primo perché è catartico, il secondo perché qui sono libero di scambiare idee con altre persone e a volte nascono interessanti spunti di conversazione.

        La mia risposta al suo commento, chiaramente, è dovuta alla prima motivazione.

        Bye bye

        RAmen

        • 138 ANNA M 29 marzo 2010 alle 16:51

          Caro spaghetto volante perche’ ci tieni tanto a smontare la mia, come chiami tu, retorica? Io non voglio vincere proprio nulla invece tu mi sembri sempre piuttosto ansioso di vincere la battuta finale. Non c’e’ proprio niente da smontare anche perche’ tutte quelle cose che hai enunciato tu prima sono sparate per me con altrettanta retorica ed una buona dose di superficialita’. La vita inizia dal concepimento e tu lo sai, anche tu sei stato un embrione, i pedofili esistono dalla’alba dell’uomo e tu lo sai, sono daccordo naturalmente sul fatto che non bisogna nascondere cio’ ma per cio’ ogni persona che fa questo, sacerdote o laico che sia, ne rispondera’ davanti a Dio e se Dio dovra’ punire un prete o mille preti lo fara’ allo stesso modo degli altri. Razionalismo non mostra il vero volto della Chiesa, mostra solo la parte marcia insita nella societa’ tutta ed in cui e’ compresa una parte di uomini che non meritano di divulgare l’amore di Cristo dando un pessimo anzi agghiacciante esempio di esso. Tra l’altro il video di padre Livio sull’elogio alla donazione non evidenzia nulla di marcio.
          Anche per me e’ catartico rispondere al tuo commento, te lo assicuro. Pace e bene.

          • 139 Sandro 29 marzo 2010 alle 17:42

            “ma per cio’ ogni persona che fa questo, sacerdote o laico che sia, ne rispondera’ davanti a Dio e se Dio dovra’ punire un prete o mille preti lo fara’ allo stesso modo degli altri.”

            O_O
            Sì, ma una punizione terrestra ci dev’essere, per questa infrazione, così come per tante altre.
            Le leggi ci sono e vanno rispettate, altrimenti:
            “Viva l’anarchia, che tanto i conti si fanno -forse- dopo la morte”

            P.S.
            Se qualcuno volesse devolvermi 28.000 euro, mi faccia sapere che gli fornisco il mio IBAN, tanto poi gli verranno riaccredidati spiritualmente in Paradiso… suppongo maggiorati di interesse legale.

            P.P.S.
            La risposta al commento a me destinato è sospesa per moderazione

          • 140 spaghettovolante 29 marzo 2010 alle 18:32

            Oh, beh…l’importante è crederci…Vai avanti così Anna, sei tutti noi.

            RAmen

  97. 141 giuliano 15 marzo 2010 alle 14:59

    Ho capito, le fa molto piacere conversare con chi non la pensa come Lei, purchè non la pensi diveramente………..davvero una bella logica……….

  98. 142 ANNA M 31 marzo 2010 alle 08:57

    Sono daccordo con te, la punizione terrestre ci deve essere ed anche giusta, non si deve certo far passare liscia una cosa del genere a nessuno data la gravita’ che non giustifica proprio alcun essere umano. Ciao

  99. 143 rete 8 dicembre 2010 alle 01:26

    MA CHE VE NE FREGA A VOI SE UNO I SUOI SOLDI LI DA’ A RADIO MARIA OPPURE NO.
    CHE SIETE INVIDIOSI E AVRESTE VOLUTO CHE LI AVESSE REGALATI A VOI?

  100. 144 Antonio 9 dicembre 2010 alle 15:37

    …già,tutta invidia radiofonica.


  1. 1 Trovata la definizione « Ilfinegiustificailme Trackback su 21 ottobre 2009 alle 07:33
  2. 2 Diffidate dalle imitazioni! « Trackback su 28 ottobre 2009 alle 18:42

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




blog attenzionato

Categorie

Avviso ai commentatori

In alcuni Paesi esprimere il proprio pensiero può costituire reato. Prima di inserire dei commenti illeciti, valutare l'opportunità di seguire la precisa indicazione fornita dall'immagine sottostante:

carabiniere cenno di no

luglio: 2009
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Top Clicks

  • Nessuna

Blog Stats

  • 264,746 hits
web analytics

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: