Interviste a de Mattei e commenti di Fanzaga

Il quotidiano pseudo-progressista La Repubblica (del gruppo editoriale L’Espresso, quello che trasmette Radio Maria nel suo multiplex del digitale terrestre) oggi pubblica un’intervista a Roberto de Mattei.

Il pio direttore di Radio Maria legge e commenta, concludendo con una pillola in rima, il noto caffeino mattutino:

Adamo ed Eva sotto l’albero si gustavano un caffeino. Satanasso per rovinarci mise Repubblica sul tavolino.

Per ascoltare la parte relativa a de Mattei saltare al minuto 26:

http://www.radiomaria.it/archivio_audio/dwnl/dwnl.php?id=4602

Da segnalare inoltre anche l’intervista a de Mattei sul sito Pontifex.

Il prof de Mattei tanto per cambiare punta il dito contro l’UAAR, facendo inoltre notare a suo dire la disonestà intellettuale nel segnalare come nuovo il suo intervento sui sodomiti di Cartagine, nonostante risalesse a gennaio e fosse quindi successivo all’intervento sul terremoto in Giappone.

A questo punto urge una precisazione: non si tratta di disonestà intellettuale, ma piuttosto del grave vizio capitale chiamato accidia. Infatti a gennaio su questo blog non è stata riportata la celebre citazione di Salviano di Marsiglia per pura pigrizia. Dopo oltre due mesi la catechesi di de Mattei è stata recuperata, per dimostrare che le controverse dichiarazioni sul terremoto non erano un caso isolato e soprattutto per confermare che questo è un blog di inchiesta e non di opinione, ovvero si occupa di quello che i fottuti giornalisti italiani si rifiutano di fare: cercare le notizie.

7 Responses to “Interviste a de Mattei e commenti di Fanzaga”


  1. 1 Sandro 12 aprile 2011 alle 18:01

    Ancora con sta storia del taglio delle frasi. MA DOVEEEE!?!?!?!?!

    “La contestazione alla mia nomina, una vera e propria levata di scudi, si basava sul fatto che la mia cultura cattolica era negatrice di alcuni valori fondanti della democrazia occidentale.” No, no: le sue affermatizoni sono negatrici delle basi della ragione e della logica.
    L’intervista contiene delle vere e proprie chicche in tal senso:
    – Adamo ed Eva sono la coppia originaria da cui è nato il genere umano.
    – Il paradiso terrestre è una realtà storica non una metafora.

  2. 2 Antonio 23 aprile 2011 alle 12:33

    Lo scopo di gente come de Mattei è svuotare le parole del loro significato,confondere la scienza con la metafisica,la storia con il mito.

    Solo ciò che è verificabile sperimentalmente è scienza,proprio per questo non sappiamo (e probabilmente non sapremo mai) se l’universo è infinito o no,se il nostro è l’unico o ne esistono molti,se al di la dell’ipotetico nulla che potrebbe avvolgerlo/i ci siano ancora altre cose…in compenso però sappiamo che l’uomo non è più giovane della terra solo di qualche giorno,che esseri umani e dinosauri non hanno convissuto e che i terremoti sono vibrazioni causate da movimenti tettonici.

    E la storia non si fa certo con i testi religiosi (guarda caso sempre e solo della propria religione),che risultano inattendibili persino quando parlano di personaggi e popoli reali (i racconti biblici su Erode che ordina la strage degli innocenti ed i fenici che si mettono a fare sacrifici umani:tutte bufale)…come giustamente notava Borges,la religione è un ramo della letteratura fantastica.

    Se non si parte da questi presupposti elementari si rischia di diventare come Fanzaga e convincersi che gli scienziati credenti siano “almeno i due terzi” (come dichiara nella traccia audio) quando persino l’Avvenire ammette che la loro percentuale è si e no del 7%.

  3. 3 Tombeur De Livres 24 aprile 2011 alle 11:11

    Dalla fantasia del numero della bestia alla realtà della bestia che dà i numeri…

  4. 4 mattia 2 giugno 2011 alle 20:54

    Scusate, qualcuno sa come ha fatto De Mattei a sapere che ci furono processioni “BLASFEME” (Tuoni e fulmini) inneggianti all’ateismo? Mi sembra uno scenario più vicino a Madrid 2009 che a Messina 1908. Qualcuno può darmi delucidazioni? Mi viene da pensare che si sia inventato tutto, ma aspetto giustamente a pronunciarmi.

    Sembra di essere tornati a quando gli antichi greci e romani cercavano di non far intimorire gli dei, gli stessi dei così derisi dal Cristianesimo.

    Infine, non è tutto un controsenso? Il dio cristiano che mi hanno fatto conoscere a scuola (asilo elementari e medie dalle suore,nc) è un dio tutt’altro che castigatore, devo andare a chiedere i soldi indietro a suor rita oppure il sig De Mattei dice baggianate?.

    Ho l’impressione che radio maria sia un potente strumento di propaganda religiosa, prnta a demonizzare il nemico ateo, come i poster americani con scritto “WHEN YOU PIRATE MP3 YOU DOWNLOAD COMMUNISM”.

  5. 5 mattia 2 giugno 2011 alle 20:55

    scusate ho sbagliato articolo =(

  6. 6 global knife block 25 luglio 2013 alle 03:10

    I am really grateful to the owner of this web site who has shared this great
    paragraph at at this time.


  1. 1 Dov’erano tutti quanti? « Flying Spaghetti Monster's Italian Church Trackback su 23 aprile 2011 alle 15:25

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




blog attenzionato

Categorie

Avviso ai commentatori

In alcuni Paesi esprimere il proprio pensiero può costituire reato. Prima di inserire dei commenti illeciti, valutare l'opportunità di seguire la precisa indicazione fornita dall'immagine sottostante:

carabiniere cenno di no

aprile: 2011
L M M G V S D
« Mar    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Top Clicks

  • Nessuna

Blog Stats

  • 264,870 hits
web analytics

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: