Posts Tagged 'dio'

Il terremoto in Giappone e De Mattei del CNR

Dopo il terremoto in Giappone qualcuno si aspettava qualche illuminante esternazione di Padre Livio Fanzaga, che però ha sorvoltato sull’argomento, avendo già regalato una perla in occasione del terremoto in Abruzzo.

Consoliamoci dunque con una approfondita catechesi di un noto studioso, il vicepresidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche Roberto de Mattei.

Ascoltiamo dunque le sue perle di saggezza e citazioni di un arcivescovo circa il sublime disegno divino che si cela dietro ad eventi sismici terrificanti:

scarica il video

PS: per chi si fosse perso le altre imperdibili perle di de Mattei segnalo:

Roberto de Mattei vs Atei

Roberto de Mattei CNR vs Darwin

AGGIORNAMENTO:

Per chi fosse interessato è stata pubblicata la trascrizione integrale dell’intervento di de Mattei a Radio Maria sul sito della Fondazione Lepanto.

Inoltre è possibile ascoltare l’intera puntata della trasmissione Radici Cristiane, scaricandola dal sito di Radio Maria.

PICCOLO SFOGO:

Innanzitutto va notato che a Radio Maria ne dicono di tutti i colori da oltre venti anni, nell’indifferenza più totale, ad esclusione di un povero pirla che occasionalmente espone a pochi affezionati su questo umile blog alcune perle dell’emittente ultra-cattolica (dai “professori indemoniati de La Sapienza“, al “terremoto in Abruzzo non a caso durante la settimana di passione“, fino a quest’ultimo scoop).

Non può che far piacere il fatto che queste perle in salsa cattolica vengano riprese dai grandi esperti di copia&incolla, ovvero i giornalisti della stampa nazionale. Magari sarebbe gradita una misera citazione, ma se ciò non avviene basta farsene una ragione, pazienza.

I sedicenti giornalisti di La Repubblica hanno però superato ogni limite… Questi simpaticoni hanno estratto l’audio dal video pubblicato in questo articolo, per realizzare una loro “creazione”, ovvero un video con un fermo immagine di de Mattei e il logo di Repubblica. E’ molto comodo trovare la pappa pronta, invece di cercare l’audio originale di Radio Maria e sbattersi per condensare oltre un’ora di trasmissione in 9 minuti, analizzando ogni frase,  scegliendo cosa inserire, cosa eliminare, cosa spostare al punto giusto.

NB: La Repubblica non si limita a sfruttare impunemente il “lavoro” altrui, senza uno straccio di citazione, ma  addirittura ne ottiene del lucro, grazie all’inserimento di fastidiosissimi mini-spot di 15 secondi prima del video.

Radio Maria, sesso e tsunami

Parecchie anime belle si sono scandalizzate per le parole del pastore americano Pat Robertson, secondo cui il terremoto ad Haiti sarebbe un castigo divino.

Pure in Italia si sentono teorie simili, basta ascoltare Radio Maria ad esempio (e questa volta, strano ma vero, Livio Fanzaga non c’entra).

Recentemente Padre Giuseppe Cionchi, saltellando agilmente da un argomento all’altro, è riuscito a collegare giovani, sesso, perversione, tsunami e castighi divini:

Margherita Hack vs vescovo Zenti

A Verona è avvenuto l’incontro (o meglio scontro) tra il vescovo Zenti e Margherita Hack su fede e ragione.

Riassunto della serata: il vescovo ha straparlato di fede e razionalità, Margherita Hack lo ha liquidato rispondendogli che la fede non c’azzecca nulla con la razionalità e la scienza.

Rispondo a chi interesserebbe vedere integralmente la trasmissione: sarebbero 2 ore di vita sprecate…

Si comincia con mezz’ora di monologo della Hack (con pause alla Celentano), poi mezz’ora di monologo del vescovo.  Poi intervengono 4 personaggi che dicono la loro (3 sono devoti cattolici). Infine il conduttore ultracattolico Brambilla (autore assieme a Messori del libro “Qualche ragione per credere“) pone un paio di domande a Zenti e Hack. Fine della trasmissione.

Il vescovo e l’astrofisica in pratica non si rivolgono la parola, ad esclusione di un paio di scambi di battute, quindi tecnicamente non si può parlare di dibattito.

La fiera dell’ipocrisia

Nelle ultime ore sto assistendo alla crocifissione mediatica di Livio Fanzaga, direttore di Radio Maria, ad opera di numerosi sedicenti credenti, che riempiono la Rete di messaggi sdegnati.

Questi ipocriti, contestano le parole dell’intrepido Livio, rifiutandosi di credere in ciò che dovrebbero credere:

  1. il terremoto è un evento voluto dal Signore
    dinanzi all’onnipotenza divina è inutile mettersi a cercare distinzioni tra terremoto doloso e terremoto colposo, infatti affermare che “Dio governa il mondo” è una verità di fede,  chi non ci crede è un eretico e se ne faccia una ragione
  2. il terremoto è avvenuto in coincidenza con la settiama santa
    è un dato di fatto (lo dice il calendario!), inoltre per chi crede nel cosiddetto disegno divino non esistono le coincidenze

Il coraggioso Livio Fanzaga si è limitato quindi ad esprimere dei concetti perfettamente in linea con la dottrina cattolica (ma nemmeno per le altre religioni esiste il caso)

Oggi sulla prima pagina di Avvenire, il quotidiano dei vescovi italiani, compare il titolo: Il demone non dà tregua. Livio Fanzaga almeno ha avuto il coraggio e l’onestà intellettuale di attribuire la responsabilità a chi si occupa di disastri.

Sempre su Avvenire, compare la seguente notizia:

Nel cortile dell’unica abitazione rimasta in piedi a Onna, il paese raso al suolo, c’è una statua della Vergine di Lourdes.

Nell’articolo viene inoltre citata la protezione speciale della Madonna.

Per quale bizzarro motivo tutti questi pseudo-credenti che attaccano furiosamente Livio Fanzaga, non si stracciano le vesti dinanzi a questa presunta accurata selezione sovrannaturale degli edifici e delle vite da risparmiare?

don Mario Gatti colpisce ancora

Tempo avevo scritto un articolo, intitolato Atei Assassini, in cui riferivo di una lettera di un prete veronese, tale don Mario Gatti.

Ebbene, manco a farlo apposta, mi sono imbattuto in una nuova lettera dell’anziano sacerdote. Tanto per cambiare se la prende contro una civiltà senza Dio, senza morale, puntando il dito contro quei maledetti porci che osano spogliarsi troppo in spiaggia, causando scandalo e provocando l’ira divina (maremoti, guerre, terrorismo, etc)

Questa volta non dovrete nemmeno leggere i contenuti della lettera, basterà ascoltarla:

Il senso del ridicolo/2

Un paio di settimane l’utente di YouTube dommauro aveva pubblicato un patetico (vedasi dizionario) video intitolato Abbiamo detto OK, che ho incluso in un mio recente articolo. Una piccola folla di empi senza-dio ha osato esprimere la propria opinione sui contenuti del video, scatenando la tipica reazione cattolica, ovvero: non porgere l’altra guancia.

Non disponendo di un’Armata Rossa come Putin, questi miti e tolleranti video-artisti cattolici si sono limitati ad una video-controffensiva evangelizzatrice. A mio modesto avviso si sono spinti troppo in alto, molto sopra le nuvolette, per intenderci.

Siccome da un paio di millenni una non meglio precisata entità chiamata Dio ha smesso di esternare su fatti di scottante attualità, qualcuno ha avuto la geniale idea di sostituirsi al titolare dell’universo e parlare a nome suo: ecco quindi comparire nel video un simpatico e mite personaggio con la barba bianca, che parla in prima persona e sostiene di accogliere come un padre tutti quei miscredenti che gettano fango sul suo nome e usano “strumenti disonesti e perfidi contro il papa” (notare la P minuscola!):

Aggiornamento: il video è stato rimosso e ricaricato a causa di una violazione del copyright per il sottofondo musicale

Rosa Alberoni contro Darwin e i suoi seguaci

Dopo il servizio al TG2, continua il delirio antidarwiniano della docente universitaria (sic!) Rosa Alberoni, che parla della sua ultima fatica letteraria:

Per non farci mancare nulla, viene anche presentato il libro-intervista del giovane cattolico Paolo Gambi, in cui è presente anche “la risposta musulmana di Magdi Allam” (sic!) Evidentemente il libro non è stato scritto recentemente, ma è pure vero che basta davvero poco tempo per passare da un monoteismo all’altro…


blog attenzionato

Categorie

Avviso ai commentatori

In alcuni Paesi esprimere il proprio pensiero può costituire reato. Prima di inserire dei commenti illeciti, valutare l'opportunità di seguire la precisa indicazione fornita dall'immagine sottostante:

carabiniere cenno di no

agosto: 2017
L M M G V S D
« Apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Top Clicks

  • Nessuna

Blog Stats

  • 266,406 hits
web analytics