Avvenire attacca Halloween /3

Puntuale come Halloween, come ogni anno Avvenire pubblica il solito articolo allarmista firmato sempre da tale  Pino Ciociola.

Ne avevo già riferito nel 2009 e nel 2008, però questa volta il giornalista del quotidiano dei vescovi italiani pare a corto di novità, infatti le storie raccontate (si presume che siano state raccolte da persone realmente esistenti…) somigliano sin troppo a quelle dei due anni precedenti.

Cominciamo con i titoli ad effetto:

ALLARME GIOVANI

L’amaro bilancio di due ragazzi attirati, come tanti coetanei, dai festini satanici: «Quella notte è stata un’esperienza stupida e dannosa che ci ha compromesso la vita»

Halloween, se la festa “brucia” vita e cervello

Franca e Leonardo, rovinati dai «party»

La storia di Franca è praticamente uguale a quella raccontata l’anno scorso, ovvero la disavventura di chi va a festeggiare Halloween e poi si ritrova plagiato partecipando a successivi corsi new age, quindi satanici:

Sul tardi uno de­gli organizzatori distribuisce un volan­tino che invita ad un incontro per svi­luppare le proprie energie interiori: ‘Svi­luppa il tuo potenziale vitale in questa notte sacra’, c’è scritto.

«Ci siamo iscritte immediatamente e al­cuni giorni dopo siamo andate all’in­contro – racconta Franca –. Lo guidava un uomo dal look molto stravagante, fuori tempo, che faceva molti riferi­menti all’aldilà, a entità soprannatura­li ». Gli incontri continuavano e «fra u­no e l’altro abbiamo speso moltissimi soldi in talismani, libri, seminari, dvd e cd. E con questo santone stavamo an­che in costante contatto attraverso in­ternet » che «ci ha fatto un lavaggio del cervello».

Risultato? Pochi mesi e Franca va fuori di testa. Resta sola: perde gli amici, per­de il lavoro, perde le persone che la a­mano, addirittura perde quasi il senno.

La storia di Leonardo invece ricorda quella raccontata due anni fa, ovvero  il racconto di una festicciola di Halloween conclusa con una bibita allucinogena e ricovero in ospedale:

«Avevamo be­vuto tutti un po’ troppo quella sera. Ar­riva un tipo, mi offre una bevanda e mi dice di ascoltarlo con attenzione per­ché ha cose importanti da dirmi… Io non capivo, ma lì per lì mi sembrava persona di cui potermi fidare».

Qualche minuto di chiacchiere e quel­l’uomo porta Leonardo in un angolo. «Ora ti do una sostanza per diventare più forte», gli sussurra: «Se la prendi in questa notte speciale il dio delle tene­bre Samhain ti darà energia per tutto l’anno, ti farà andar bene a scuola e ot­tenere qualsiasi cosa desideri».

Non ci vuol troppo di più, a questo pun­to, per raggirare un ragazzino: «L’ho pre­sa e sono stato subito malissimo… – spiega Leonardo –, Non ricordo come ci sono arrivato, ma mi sono risvegliato qualche ora più tardi in un letto d’o­spedale ». Ma è appena l’inizio. Sono passati due anni, «da allora non sono stato più bene» e «ho avuto problemi psichici».

Chissà cosa ci proporrà nel 2011 il giornalista Ciociola, speriamo qualcosa di nuovo.

6 Responses to “Avvenire attacca Halloween /3”


  1. 1 marcoz 1 novembre 2010 alle 08:55

    Se la tesi di Avvenire consiste davvero nell’imputare alla festa di Halloween l’origine scatenante di certi episodi, allora possiamo attribuire la totale responsabilità del problema del colesterolo alto alle celebrazioni di Pasqua e Natale.

  2. 2 davorl 1 novembre 2010 alle 10:54

    Mi fa pensare ad una battuta apparsa mercoledì su http://www.spinoza.it:
    “La Chiesa contro Halloween: non gli va proprio giù che i bimbi ricevano caramelle gratis senza passare dalle sagrestie.”🙂

  3. 3 notitiae 3 novembre 2010 alle 02:36

    Complimenti per il post e per il blog… Ottimo! Volevo segnalare il mio Halloween… al Link NotitiAE:

    http://notitiae.wordpress.com/2010/11/01/%E2%80%9Cvota-halloween-7-giorni-%E2%80%93-2010%E2%80%B3-galleria-fotografica/

  4. 4 Andrea 8 novembre 2010 alle 13:00

    Samhain dio delle tenebre! Che ignoranza crassa.

  5. 5 PIER DE HATFIELD 18 febbraio 2011 alle 23:00

    HALLOWEEN OLTRE AD ESSERE UNA FESTA DECISAMENTE STUPIDA ED ESTRANEA ALLA CULTURA EUROPEA, NON E’ ALTRO CHE UN BUSINESS CONSUMISTICO.
    BASTEREBBE QUESTO PER TORNARE A PENSARE A PREGARE PER I NOSTRI CARI DEFUNTI

  6. 6 sdxss 29 settembre 2012 alle 14:56

    aaaaa fate schifo halloween non èuna festa schifosa e solo divertimento caramelle scherzi travestimeti paurosi diciamo e un momento pe i nostri defunti


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




blog attenzionato

Categorie

Avviso ai commentatori

In alcuni Paesi esprimere il proprio pensiero può costituire reato. Prima di inserire dei commenti illeciti, valutare l'opportunità di seguire la precisa indicazione fornita dall'immagine sottostante:

carabiniere cenno di no

ottobre: 2010
L M M G V S D
« Set   Nov »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Top Clicks

  • Nessuna

Blog Stats

  • 264,870 hits
web analytics

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: